In un recente discorso, Chet Faliszek ha parlato delle ambizioni di Bossa Studios (Worlds Adrift, I Am Bread, Surgeon Simulator) di allargare i confini dello storytelling nei giochi attraverso l’utilizzo dell’intelligenza artificiale.

Faliszek, che attualmente sta lavorando nello studio londinese, ha parlato della possibilità che offre l’IA di cambiare radicalmente il modo in cui i giocatori interagiscono con i suoi mondi virtuali in continua mutazione. “Possiamo usare la IA non solo per aggiungere nuovi elementi ai giochi, ma anche per modificare il modo in cui raccontiamo le nostre storie,” ha dichiarato Faliszek davanti al pubblico. Bossa Studios è propensa a eliminare quel divario che esiste tra il giocatore e il personaggio del videogioco. Lo studio intende “eliminare il gap” tra queste due prospettive utilizzando l’intelligenza artificiale per dare vita a dinamiche narrative tutte nuove, che vanno oltre i metodi convenzionali.

Questo nuovo progetto ci indica la direzione che il famoso studio sta prendendo, in una continua ricerca delle ultime tecnologie e del loro utilizzo per la creazione di esperienze innovative e indimenticabili. Sylvain Cornillon, direttore tecnico di Bossa Studios, spiega le motivazioni dietro a questo progetto: “Consideriamo l’intelligenza artificiale un mezzo per creare giochi più grandi, che diano la possibilità ai giocatori di vivere delle storie più profonde, più significative e personalizzate.

Bossa Studios sta cercando delle figure professionali per creare un team di talenti e rendere realtà le sue audaci idee sull’intelligenza artificiale. Visita il sito ufficiale dello studio per dare un’occhiata alle ultime posizioni aperte. Ulteriori informazioni sul progetto saranno rivelate nel 2018.

No more articles