Perché sappiamo che siete in astinenza dopo Breaking Bad

C’è in qualsiasi campo umano un momento di rottura. Una svolta tra ciò che è stato fatto e ciò che si farà da lì in poi. Una singola opera ridimensiona ogni cosa, settandosi imperiosa come nuovo irraggiungibile parametro di riferimento. La storia è piena di momenti di rottura. Letteratura, arte, cucina, cinema, ogni campo ha i suoi grandi, ha le sue opere che hanno cambiato il corso degli eventi. Le serie tv hanno Breaking Bad. Che siate o meno fan della serie è completamente irrilevante. Ciò che conta è che Vince Gilligan ha lasciato dietro di se un vuoto al termine delle riprese. Vuoto che qualitativamente parlando ancora deve essere colmato, un nuovo punto di rottura, per ciò che ne sappiamo, ancora deve essere concepito. Tuttavia il mondo non si è fermato dopo Breaking Bad, le televisioni trasmettono ancora e noi siamo qui a scrivervi, a consigliarvi. Se come noi siete stati fan della serie avete urgente bisogno di dare risposta alla domanda che ogni appassionato di serie tv prima o poi si pone: cosa guardo adesso?

Hannibal

Mads Mikkelson

Trasmessa per la prima volta in America nell’aprile del 2013, il serial ispirato ai romanzi di Thomas Harris è già alla sua seconda stagione. Ok, lo sappiamo: nessuno può essere Hannibal dopo il maestoso Antony Hopkins… oppure no. Confidando nel vostro spirito critico, ve lo diciamo senza mezze misure: Mads Mikkelsen è un Hannibal a tratti migliori di Hopkins. Sì, l’abbiamo detto e non ce ne vergogniamo. Mikkelsen, grazie anche ad una splendida sceneggiatura, è dotato di un carisma incredibile. Adoriamo la sua interpretazione e adoriamo questa nuovo atteggiamento che ha dato al personaggio. Più in generale la serie ricalca abbastanza e, sottolineiamo abbastanza, le atmosfere dell’opera originale. Partendo dall’ottimo spunto narrativo dei romanzi, gli sceneggiatori hanno creato un ambiente televisivo convincente, con una regia e una fotografia sublime.

Penny Dreadful

Penny_Dreadful_(serie_televisiva)

C’è Eva Green. E non lo diciamo tanto per, abbiamo iniziato a vedere questa serie unicamente perché c’era lei. A onore del vero stiamo facendo un po’ una scommessa. Sono stati trasmessi pochi episodi. I Penny Dreadful, per chi non lo sapesse, sono delle piccole e brevi storie, spesso dalle tinte horror, stampate in Inghilterra nel diciannovesimo secolo, il termine penny si riferisce al costo delle opere che, vista l’economicità, si rivolgevano per lo più ad un pubblico giovane ed appartenente alle classi più disagiate. Volendo terminare l’inutile e tediosa lezione di storia, vi diciamo che la serie mette in scena alcuni dei più amati personaggi letterari: il dottor Frankstein, Dorian Gray, creature molto simili a vampiri e probabilmente molto altro ancora. Il put purri sembra reggere bene per ora, per tutto il resto c’è Eva Green.

True Detective

true-detective

Breaking Bad coi poliziotti. In realtà le due serie non hanno poi molto in comune, se non l’essere tremendamente cazzute. Sostituite Bryan Cranston con Matthew McConaughey, sostituite la droga con serial killer ed omicidi, ed eccoci qui. Tra quelle citate questa è sicuramente la serie che in qualche modo può, se non dovesse calare di qualità, eguagliare la qualità di Breaking Bad. La trama di per sé è molto semplice: due detective che indagano su uno strano omicidio. La regia e la recitazione prendono in realtà la maggioranza dei meriti attribuiti a questa serie tv.

Fargo

fargo

Ultima, ma non ultima, serie che sentiamo di consigliarvi in tutta tranquillità. Anche in questo caso non ci troviamo di fronte ad un’opera originale ma bensì ad un tie-in. Diretto dai fratelli Coen nel lontano 1996, Fargo, vincitore di ben due premi oscar, racconta alcuni fatti di cronaca realmente accaduti in Minnesota. Il disclaimer ad inizio telefilm ci rammenta che ci troviamo di fronte a fatti realmente accaduti, in realtà, volendo essere più precisi, almeno per quanto riguarda la serie tv, i fatti di cronaca sono unicamente uno spunto, un’ispirazione o, se vogliamo, un omaggio al film dei fratelli Coen.
La serie ricalca fedelmente le atmosfere del film: personaggi, ambientazioni, sceneggiatura. Tutto è fatto in modo da ricordare il film del ’96. Se avete visto il film e vi è piaciuto, questa serie è assolutamente da vedere. Per alcuni questo potrebbe essere il nuovo Breaking Bad, vista l’evoluzione, o devoluzione, del protagonista.

ARTICOLI SCELTI PER TE