Il male arriva nelle vostre case

Dopo un primo film sottotono, Universal Pictures assieme ad Hasbro, che produce la tavoletta che dà titolo al film, ci ha riprovato commissionando a Mike Flanagan un prequel. Ouija: L’origine del male è meglio del predecessore, si è rivelato un film piacevole e complessivamente ben confezionato, con un buon ritmo ed un’ottima interpretazione di Lulu Wilson nei panni della piccola della famiglia. Ma non siamo qui per parlarvi del film in quanto tale, quanto piuttosto per recensire l’edizione Blu Ray, da poco arrivata sugli scaffali.

Scheda Tecnica

Video: Full Hd, 1080p Widescreen 1.85-1

Audio: Inglese DTS-HD Master Audio 5.1; Italiano, Spagnolo, Francese e Tedesco DTS Surround 5.1

Sottotitoli: Inglese per non udenti, Italiano Arabo, Spagnolo, Danese, Olandese, Finlandese, Francese, Tedesco, Hindi, Islandese, Norvegese, Portoghese, Svedese

Come Si Vede

La traccia video di Ouija: L’origine del male è una normale 1080p Widescreen. La qualità generale è buona, con colori piacevoli e caldi. Il film però talvolta ha dei micro-scatti, in prossimità dell’apparizione a schermo del segnale di cambio pellicola (il cerchio in alto a desta sullo schermo). Ora, non sappiamo se questa sia una precisa scelta stilistica, soprattutto perché il film si apre con il logo della Universal degli anni ’60 e quindi, palesemente, cita un certo tipo di cinema dell’epoca. Il punto è che, tuttavia, queste incertezze risultano fastidiose allo spettatore. Inoltre, guardando da vicino il video, ci si accorge di come alcuni aspetti tendano a risultare talvolta un po’ fuori fuoco.

Come si Sente

La parte audio del film è invece ottima, in 5.1 per ogni lingua, anche se, come sempre, la versione inglese è superiore alle altre. Abbiamo anche apprezzato la presenza di molte lingue disponibili, sia per quanto riguarda l’audio che i sottotitoli. A prescindere da questo, però, quello che si sente è sempre molto pulito e cristallino, cosa molto importante per un film horror, così come è molto importante la possibilità per chi ha un impianto audio di buon livello di non doversi accontentare di un 2.1 nella sua lingua madre, in questo caso l’italiano.

Contenuti Extra

L’offerta di contenuti bonus di Ouija: L’origine del male non è affatto male (scusate la pessima battuta). Ci sono le scene eliminate e un making of, oltre al commento del regista durante il film e altri due extra, intitolati rispettivamente “Dove c’è horror, c’è casa” e “La ragazza dietro Doris”. Insomma, per essere un’edizione home video regolare non possiamo lamentarci neanche dei contenuti speciali.

Verdetto

Ouija: L’origine del male è un film piacevole, e il verdetto relativo all’edizione blu-ray, che comprende un comparto video imperfetto ma ottimo audio e buoni contenuti extra, non si discosta da questo sincero gradimento. Se vi è piaciuto il film quindi, o se siete curiosi di scoprirlo e non avete fatto in tempo a vederlo al cinema, vi consigliamo di tenere in considerazione questa versione (è presente anche in DVD).

Ouija: L'origine del male - Recensione Blu-ray
7.5Voto
Reader Rating 0 Votes
0.0

ARTICOLI SCELTI PER TE

No more articles