Il nuovo iPhone X ha da subito ricevuto molte critiche in seguito al suo annuncio la scorsa settimana, principalmente a causa dell’elevato prezzo di partenza. Nonostante ciò, Tim Cook, CEO Apple, ha dichiarato in durante una sequenza di Good Morning America che il prezzo iniziale di 999$ è “un affare” relativamente alla tecnologia che il dispositivo offre.

Il commento è giunto in seguito ad una domanda, fatta da uno spettatore, che chiedeva a Cook se secondo lui il prezzo di iPhone X non fosse fuori dalla portata economica dell’americano medio.

La risposta di Cook ha accortamente evitato la questione dei salari medi americani, facendo principalmente riferimento al fatto che solo in pochi acquistano lo smartphone in un’unico pagamento, preferendo invece il gran numero di soluzioni rateizzate proposte dai gestori telefonici e dai negozi che rendono il prodotto più accessibile. Tim Cook ha poi continuato affermando:

“In realtà, a quel prezzo è un affare, per la tecnologia che offre. Da ciò che possiamo vedere, la maggior parte delle persone scelgono di pagare il proprio telefono in soluzioni dilazionate nel tempo. E dunque poche persone pagheranno il prezzo intero del telefono da subito, molti preferiranno ridurre il prezzo con la permuta del loro vecchio telefono, o aspettare le offerte dei gestori telefonici. E quando pensiamo al telefono – all’iPhone in particolare – vediamo che è diventato essenziale nella nostra vita quotidiana, e le persone vogliono che faccia sempre più cose rispetto al semplice telefonare; quindi noi lo costruiamo con sempre più tecnologia perché possa fare ciò.”

Ma in fin dei conti, anche considerando quanto detto dal CEO Apple, un telefono da 999$ resta comunque un telefono da 999$. E per quanto lo si possa descrivere artisticamente, dire che iPhone X è “un affare” non è certamente la più condivisibile delle opinioni.

(Fonte: The Verge)

ARTICOLI SCELTI PER TE