A partire da lunedì, la computer grafica svela i suoi misteri.

È ormai in pieno svolgimento, come ogni anno nelle sale del Cinema Massimo, a Torino, VIEW FEST, rassegna dedicata al cinema digitale. Tra gli eventi di quest’anno una speciale proiezione di Guardiani della Galassia Vol.2, l’attesissimo Loving Vincent, lungometraggio dedicato al pittore Van Gogh e realizzato interamente con dipinti a olio, e Gatta Cenerentola, perla degli italiani di Mad Entertainment.

Dove divertimento e professionalità si incontrano.

VIEW FEST è solo un piccolo antipasto visivo dell’evento che che avrà luogo nella città sabauda da lunedì 23 fino a venerdì 27 ottobre: come ogni anno dalla sua prima edizione, diciotto anni fa, VIEW CONFERENCE promette cinque giorni a stretto contatto con veri e propri giganti della computer grafica e del mondo dell’animazione, ma non solo: da sempre attenta ai temi della formazione e dello sviluppo di nuove imprese, VIEW si interroga sulle ricette per contrastare il declino, come il progetto KAVR Food Live Experience, ma parleremo anche di design automobilistico e tecnologie 3D con i team di Unreal Engine, delle più avanzate applicazioni al gaming con Oculus VR, e di applicazioni mediche con David Putrino.

Mantenendo la sua doppia anima ludica e didattica, View 2017 si rivolge tanto ai giovani che studiano e sperimentano, con bootcamp a loro dedicati e un’area recruiting, quanto ai professionisti, senza rendersi inaccessibile a semplici curiosi e non specialisti del settore.

Grandi ospiti e dove trovarli

7 lezioni magistrali, 6 registi di primo piano, 7 premi Oscar di cui 2 tecnici, 9 Supervisori degli effetti visivi, 5 panel, più di 100 ore di  workshop e oltre 80 corti partecipanti al VIEW Award. Questi i numeri, decisamente impressionanti dell’edizione che sta per prendere l’abbrivio negli accoglienti spazi del centro congressi Torinoincontra.

Ma veniamo ai nomi:

Tra i primi ad affrontare il palco di View, con il keynote di martedì, troviamo Eric Darnell, ideatore della serie Dreamworks Madagascar e Direttore Creativo dei Baobab Studios, una delle maggiori realtà nel campo delle tecnologie 3D e della loro applicazione. Eric ci parlerà delle sfide che nascono dall’intreccio tra lo storytelling tradizionale e le nuove potenzialità delle tecnologie immersive, che trasformano il pubblico in protagonista.

E ancora, saranno con noi Rob Pardo, che a capo dei Bonfire Studio ha creato realtà del multiplayer come World of Warcraft; il quattro volte premio Oscar Joe Lettieri, reduce dalla sua ultima fatica, War for the Planet of the Apes; Vicky Dobbs Beck, direttrice del laboratorio sperimentale della Industrial Light & Magic; John Nelson, supervisore degli effetti speciali dell’acclamato Blade Runner 2049.

Non è un paese per bambini

In una società che ancora stenta a riconoscere nell’industria dell’immagine digitale e dell’intrattenimento virtuale un grande e vitale settore dell’economia contemporanea, relegando spesso l’impegno di centinaia di professionisti nell’angolo dell’intrattenimento da bambini, View vuole anche valorizzare quelle esperienze che in vario modo cercano di raccordare la sfera digitale con la capacità di affrontare temi scomodi e problemi seri. Ne è un esempio il View Social Award, con cui premiamo produzioni che affrontano temi sociali importanti, come il lavoro che Vicki Dobbs Beck ha realizzato per la Fondazione Prada utilizzando l’immersive storytelling per rappresentare l’esperienza dell’immigrazione.

Anche quest’anno, insomma, View dischiude un mondo di potenzialità enormi, che sta cambiando il modo in cui ci divertiamo, ma anche come impariamo, come ci curiamo, come proviamo empatia. È un mondo di opportunità spaventose ma anche entusiasmanti, e noi di Stay Nerd non vediamo l’ora di partecipare anche quest’anno a questa grande manifestazione.

 

ARTICOLI SCELTI PER TE

No more articles