Quale personaggio di GTA sarà il più indimenticabile?

Inutile girarci intorno: la Rockstar Games ha trasformato l’Open World. Dal 1996 ad oggi, con Grand Theft Auto e i suoi discepoli, ha plasmato il nostro modo di giocare, concedendoci la possibilità di divertici senza freni. Si va scivolando verso un realismo estremo, ed ogni capitolo della saga si arricchisce di contenuti grafici e comportamentali, regalando al nostro eroe ed al suo mondo sempre più funzioni e interattività. Nonostante venga mantenuto un perfetto intreccio logico tra città, gang, annessi e connessi, uno degli aspetti più interessanti è senza dubbio il fatto che il protagonista cambi d’identità in ogni versione del giocoIn più di 15 anni sono stati partoriti quasi altrettanti titoli (per la precisione 14), estensioni comprese, creando quindi un archivio numericamente impressionante di personaggi primari e secondariOgnuno è stato curato minuziosamente dal punto di vista caratteriale, generando inevitabili preferenze degli utenti per qualcuno di questi, o magari avversione verso altri (per quanto sia possibile provare repulsione verso un proprio avatar). Ma in questa lunga lista di candidati, chi può ottenere la palma del più “cazzuto”? Qual è il personaggio di GTA col quale avete goduto maggiormente a compiere una furia omicida o che è riuscito a soddisfare al meglio la vostra videoludica ed allegorica sete di criminalità? Scopriamolo insieme.

TONI CIPRIANI (GTA Liberty City)

Gta3-anniversary_toni_1600x1200

Nonostante si tratti del protagonista di una storia di Serie B, il suo carattere è senz’altro da Champions League. Duro, violento, sagace e sbruffone. Un classico uomo d’onore, che però non si fa scrupoli ad usare la violenza nel momento del bisogno. Le evidenti origini italo-americane sono il giusto presupposto per ricalcare l’immaginario collettivo di un uomo con queste caratteristiche, ma è l’aspetto fisico a costituirne la parte migliore. Nemmeno Vito Corleone avrebbe potuto disegnarlo meglio.

NIKO BELLIC (GTA IV)

gta-4

Se vuoi “vivere il sogno americano”, non hai tempo per cambiare il pannolone ad un cugino così demente da farsi pestare persino dalla propria ombra. Il suo buonismo è l’unica pecca di un personaggio altrimenti perfetto. Maturo e responsabile, ma al contempo freddo e spietato, Niko Bellic non ha paura di nessuno; probabilmente neanche di Satana. Se qualcuno gli mette il bastone tra le ruote, l’uomo dei Balcani è capace di tutto, nonostante il suo scopo ultimo lo renda il più umano e sensibile di tutti i protagonisti.

TOMMY VERCETTI (GTA Vice City)

Tommy_Artwork

Se GTA fosse un film, probabilmente sarebbe Tommy Vercetty il protagonista che vorremmo interpretare. Il più “cool”, una sorta di Ben Affleck in versione cazzuta, così intelligente da abbindolare tutti e così instabile da perdere le staffe e concedersi all’ira. Si dice che sia stato creato sull’impronta di Tony Montana di Scarface, ed infatti le cose in comune tra i due non sono poche, a partire dal look, tra l’altro anche la villa di Vercetti ricorda moltissimo quella del personaggio interpretato da Al Pacino.

TREVOR PHILLIPS (GTA V)

official-artwork-trevor-firestarter

Quanto è divertente giocare con Trevor. Da San Andreas a Liberty City, passando per Vice City e Los Santos, o qualunque altro luogo toccato e sfiorato dalla cartina geografica ideata dalla Rockstar, non esiste un personaggio più folle di Trevor Phillips.
Brutto, sporco e cattivo, si caccia sempre nei guai ma è contento di infilarcisi dentro ed inzaccherarsi come un bambino in un barattolo di nutella gigante. Stiamo parlando di un personaggio che violenta un orsetto chiamato Mr. Marmellata di Lamponi: esiste qualcosa di più geniale? La cosa stupefacente però è che oltre a tutto questo possiede anche un cuore.

TU (GTA SERIES)

GTakast

Esatto, proprio tu. L’anonimo personaggio del primo Grand Theft Auto, quello che vediamo sempre e solo dall’alto e che potrebbe essere chiunque di noi. Non esiste niente di più autoreferenziale e simbolicamente riconducibile al nostro sfogo videoludico. Tutti possiamo immedesimarci in lui, senza preoccuparci delle differenze e incongruenze tra noi e i differenti faccioni di almeno dieci capitoli di GTA. Ci basta una PlayStation , un televisore col tubo catodico, un joystick e il primo indimenticabile capitolo, possibilmente originale (non fate che andare in giro cercando “modifiche” eh): e si vola!

No more articles