Scomparso Osamu Kobayashi regista di BECK: Mongolian Chop Squad, Paradise Kiss, Naruto Shippuden e Gurren Lagann

Si è spento a 57 anni Osamu Kobayashi, celebre regista di BECK: Mongolian Chop Squad, Paradise Kiss e di alcuni episodi di Naruto: Shippuden e Gurren Lagann.

La notizia è stata diffusa dalla famiglia tramite un commovente cinguettio riportato sull’account Twitter ufficiale dello stesso Kobayashi. Secondo quanto riportato, la morte è sopraggiunta dopo una lunga battaglia che stava combattendo da due anni contro un cancro ai reni.

“C’erano tante altre cose che voleva fare” si legge nel tweet, “e altri lavori che voleva realizzare e quando rinascerà farà sicuramente grandi cose!”

“Era un benefattore e mi è stato vicino in momenti difficili” scrive Mitsuo Iso, autore e regista di Dennō Coil. “Mi ha insegnato a disegnare ciò che volevo realmente, e creare storie che volevo fossero raccontate senza curarmi di come gli altri mi avrebbero giudicato. Aveva un anima da creativo. Prego che tu possa disegnare qualsiasi cosa voglia, ovunque tu sia. Che tu possa riposare in pace.”

Una vita dedicata all’animazione

Classe 1964, Osamu Kobayashi ha dedicato la sua intera vita professionale al mondo dell’animazione nipponica, nel quale ha ricoperto il ruolo di regista, animatore, illustratore e mech designer.

Nel corso della sua carriera ha diretto progetti come BECK: Mongolian Chop Squad (2004), Paradise Kiss (2005) e Someday’s Dreamers: Summer Skies (2008).

osamu kobayashi

Da regista ha anche diretto il quarto episodio di Gurren Lagann (2008), un episodio di Panty & Stocking with Garterbelt (2010), quattro episodi (480-483) di Naruto: Shippuden (2016), il 1° episodio di Lupin III – L’Avventura Italiana (2015) e il 15° episodio di Dororo (2019) che è stato anche il suo ultimo lavoro.

Al di fuori del mondo dell’animazione, Kobayashi si è occupati del design – in particolare del mechanical design – di titoli videoludici come Grandia (1997), Evolution: The World of Sacred Device (1999) e Gungrave (2002).

Fonte: ANN

Romano di nascita, nerd per passione, amante di Final Fantasy, di Batman e dei Cavalieri dello Zodiaco. Parla poco ma ascolta e osserva molto, sente un’affinità smodata con i lupi e spera di rincarnarsi in uno di loro. Cede spesso alle tentazioni della rabbia con picchi che creano terremoti in Cina per l’Effetto Farfalla e odia la piega che sta prendendo l’Universo-Videoludico negli ultimi anni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui