La 5 stagione di The Walking Dead: figaggine o ritorna la noia?

Wow! Wow! Wow! Non state più nella pelle vero? The Walking Dead è tornato… proprio quel The Walking Dead che ti entusiasmava una puntata sì e le altre, invece, te ne stavi a guardare inebetito lo schermo pensando: un altro discorso inutile, mal scritto e pessimamente recitato e quasi quasi spacco la TV. Ma alla fine la TV non la spaccavi mai, al massimo spegnevi la televisione e andavi a fare qualcosa di più stimolante, tipo tagliarti le unghie dei piedi. Al di là di tutto The Walking Dead, nonostante i suoi tantissimi alti e bassi, resta una delle serie più attese, superata solo da Game of Thrones. Con questi presupposti ieri è stata trasmessa negli USA la prima puntata della 5 stagione di The Walking Dead. Ebbene sì, noi di Stay Nerd non abbiamo resistito, grazie ai potentissimi mezzi che internet mette a disposizione, siamo riusciti a vedere il primo episodio della 5 stagione di The Walking Dead! Che lo si ami, o che lo si odi, è sempre interessante assistere a questa serie tv, per un banalissimo motivo: gli sceneggiatori vivono di hype (spesso disilluso). Avete presente i promo trasmessi a fine di ogni episodio per anticiparti quello successivo? Se sì, saprete benissimo quanto possano essere fuorvianti, stando a questi mini-spot ogni puntata, dalla prima all’ultima, è così ricca di azione che proprio non dovresti staccarti nemmeno un secondo dal video per non perderti nemmeno un frame dell’incredibile e stupefacente spettacolo messo in scena da The Walking Dead! E invece no, spesso le puntate sono la fuffa cosmica. Sarà così anche per la 5 stagione di The Walking Dead?

The-Walking-Dead-Season-5

Prima di continuare, avvisiamo i gentili lettori che da qui in poi seguiranno spoiler più o meno velati del contenuto della premiere trasmessa ieri.

Ci eravamo lasciati con il nostro gruppo di sopravvissuti giunti al Terminus, luogo in cui il Santuario (una sorta di rifugio aperto a tutti, manco fosse il peggiore All You Can Eat al mondo) li attendeva carico di speranza e meraviglia. E, inutile a dirlo, si è rivelato come la più grossa fregatura di tutti i tempi. Rick, Carl, Daryl, Glen e tutti gli altri, sono stati quindi catturati e in attesa di diventare carne da macello… in tutti i sensi. Bastano poche scene per ricordarci (perché effettivamente ce lo siamo dimenticati) che The Walking Dead è una serie tv dove il sangue scorre a fiotti. Le scene gore nella 5 stagione di The Walking Dead se questi sono i presupposti, saranno davvero tante. Sappiamo che di solito la serie si risolve nel chiacchiericcio più inutile, ma fateci sognare. Perché in questa premiere il sangue non solo cola a fiotti, ma le scene in sé, sono studiate per essere quanto più violente possibili. Molte sequenze ci hanno ricordato, telefilm come Dead Set e persino Hostel, che di per sé non sono capolavori ma quanto a gore sono di un altro livello. Sì ma che succede di bello in questo primo episodio?La premiere è molto più movimentata di quanto era lecito aspettarsi.

maxresdefault

Ok i nostri eroi sono stati catturati. Seguiranno puntate di retroscena, discorsi, poi magari scapperanno e si innescherà una situazione tipo Il Governatore. Nulla di più sbagliato! L’episodio trasmesso ieri è davvero dinamico, veloce e volendo proprio essere ipercritici, un po’ frettoloso. Succede di tutto e di più ma in maniera quasi approssimativa. Troppe coincidenze, troppa facilità con cui il tutto succede. Soprattutto in alcune scene in cui Carol diventa una macchina di morte spietata, precisa e dalla quale è impossibile scappare. Una sorta di Deryl donna, con un pizzico di MacGyver e perché no, anche Chuck Norris che male non fa. Nel complesso l’episodio fila via con piacere, c’è sia tanta azione che un pizzico di introspezione (davvero quanto basta) e persino qualche momento commovente nel finale. La 5 stagione di The Walking Dead si apre tremendamente bene, sembra quasi essere tornata ai suoi fasti… tuttavia non c’è da fidarsi. Il ritmo è sì giusto ma, come scritto qualche rigo più sopra, davvero troppo frettoloso tant’è che alcune scene ci sono sembrate un po’ forzate. Da questo episodio in poi, si aprono parecchie storyline, la storia è, al momento, molto incerta. Il gruppo può percorrere, letteralmente, diversi sentieri e siamo sicuri che gli eco di questa “guerra” vista nel primo episodio si faranno sentire. Siamo soddisfatti sì, ma consci che la fuffa cosmica è sempre in agguato.

No more articles