Orphan Black: tutte le Leda in casa nostra

Orphan Black è una di quelle serie che non tradisce lo spettatore e gli resta fedele dall’inizio alla fine. Uscita per la prima volta in Canada nel 2013 distribuita da Koch Media e dalla BBC negli Stati Uniti, la serie che vede come protagonista la bravissima Tatiana Maslany si è conclusa nel 2017 con la quinta stagione.

Nonostante abbia ottenuto ottime critiche e dei voti piuttosto alti, Orphan Black non è entrata nel limbo delle serie più famose degli ultimi anni, ma questa è forse la riprova che si tratti di un telefilm non adatto a tutti.

Una delle prerogative dello show è infatti quella di affrontare i temi più disparati mescolandoli a una fantascienza molto vicina ai giorni nostri, e andandoli ad approfondire con una calma quasi inquietante che porta comunque alla risoluzione di tutti gli enigmi.

La peculiarità che rende Orphan Black unica nel suo genere è ovviamente l’interpretazione delle protagoniste: Sarah, Cosima, Alison, Rachel e Helena sono tutte interpretate magistralmente dalla Maslany, che non si ferma soltanto a questi cinque personaggi, ma durante tutto il telefilm fa sfoggio delle sue capacità attoriali e interpretative andando a impersonare decine di cloni diversi.

Il cofanetto contenente tutte le stagioni è ben custodito da una cover con la dicitura “Special Clone Edition”, al suo interno sono presenti ben 15 dischi, 3 per ogni stagione.

Scheda Tecnica:

Formato: blu-ray a doppio strato

Dischi: 15

Video: 1080i/p HD 1.78:1
Audio: ita 2.0 DTS-HD MA; eng DTS-HD MA 5.1
Sottotitoli: ita. Menù: ita

Il Disco

All’interno delle cinque custodie è possibile trovare tre dischi dal design standard: per ogni disco è presente uno dei cloni che abbiamo imparato a conoscere. Per quanto riguarda invece i contenuti speciali, sul retro della confezione sappiamo già dove andare a cercarli: essi sono infatti presenti nei dischi della seconda, della quarta e della quinta stagione.

Una delle particolarità di Orphan Black è la sua capacità di sfumare e cambiare radicalmente i colori a seconda del clone protagonista delle scene. Questi blu-ray, grazie alla loro risoluzione, riescono a restituire appieno le atmosfere che i creatori della serie si erano prefissati, mostrando quindi dei colori molto accesi quando di parla di Alison o regalando ottime scale di grigi quando la protagonista è Sarah.

Audio

Per quanto riguarda le prestazioni del reparto sonoro non ci si può lamentare, considerando che ci ritroviamo di fronte una versione italiana col DTS HD Master Audio 2.0 e il 5.1 in inglese. Ogni suono, ogni dialogo e la soundtrack in generale vengono espressi con una qualità fantastica, facendo in modo che lo spettatore possa immedesimarsi nelle fantastiche atmosfere di Orphan Black.

 

Extra

Nonostante il design sia piuttosto minimal, non mancano gli extra. In primis abbiamo un piccolo booklet rappresentante il progetto LEDA, all’interno del quale è possibile trovare tutte le caratteristiche dei cloni principali con l’aggiunta di Katja (non sappiamo perché l’hanno messa, ma va be’). In più, sempre all’interno del libricino, è possibile notare alcune curiosità interessanti sulla serie e sui metodi di immedesimazione utilizzati dalla Maslany durante le riprese.
Sempre all’interno del cofanetto troviamo ben sette card rappresentanti sia il Project Leda che Castor e altre con le immagini dei nostri cloni preferiti e la loro frase caratterizzante.

Per quanto riguarda invece i contenuti speciali che possiamo trovare all’interno dei dischi; nella seconda stagione abbiamo un’interessante digressione sulla creazione del mondo di Orphan Black, processo che ha richiesto parecchi anni ai creatori soprattutto perché hanno atteso che le tecnologie fossero abbastanza avanzate per riuscire a “mettere” i cloni tutti nella stessa stanza senza che fosse evidente la differenza a livello di riprese.

All’interno della quarta stagione troviamo invece un “Ritorno alle Origini”, tante curiosità sulla creazione della prima stagione e sugli effetti speciali utilizzati all’interno di Orphan Black soprattutto per quanto riguarda il “Body Horror”. Vengono analizzati inoltre degli interessanti dettagli sui cloni protagonisti della quarta stagione, ovvero Beth, M.K. e Ira.

Infine, nella quinta stagione abbiamo una serie di contenuti speciali chiamati “Clone Centrico”, una vera e propria esplorazione della creazione, contestualizzazione e interpretazione di tutti i cloni presenti nel telefilm.

Verdetto

Il cofanetto di Orphan Black si presenta semplice e non troppo elaborato, ma non vuole essere anonimo; gli extra al suo interno sono infatti dei piccoli gioielli per tutti gli appassionati e la qualità audio e video non passa di certo in secondo piano, perché restituisce agli spettatori tutte le emozioni che hanno reso questa serie indimenticabile per coloro che hanno avuto la fortuna di scoprirla e apprezzarla.

 

Se vi è piaciuto Orphan Black…

Se parliamo di fantascienza molto vicina ai giorni nostri non possiamo non consigliarvi di vedere Black Mirror, ma se invece avete apprezzato tanto l’interpretazione di Tatiana Maslany, allora vi suggeriamo di vedere Stronger(qui la nostra recensione), dove ritroviamo l’attrice al fianco di Jake Gyllenhaal in un film molto forte ed ispirato a una storia vera.

orphan black

Orphan Black: La serie completa - Recensione Blu-ray
7.8Voto
Reader Rating 0 Votes
0.0
No more articles