Vi proponiamo qualche utile suggerimento per approcciarvi meglio alla modalità extra di Resident Evi Village

A quest’ora abbiamo finito tutti la modalità storia di Resident Evil Village e l’abbiamo sicuramente sviscerata fino all’ultimo pixel (a proposito, avete letto la nostra opinione su titolo?). Che ci rimane da fare? Ovviamente puntare al massimo punteggio possibile nella divertentissima modalità Mercenari. Questo classico extra di Resident Evil è sempre stata un’alternativa al gioco principale immediata e dalle regole molto semplici, eppure prendere un voto molto alto è tutt’altro che scontato senza qualche accorgimento. E siccome raggiungendo il grado SS su tutte le mappe si sblocca la simpatica Spada Laser, forse questa volta è il caso di impegnarsi un po’ di più.

Non sapete da che parte cominciare? La nostra guida con qualche utilissimo suggerimento, è un buon punto di partenza.

La combo è tutto

Considerate che in questa modalità per far crescere il punteggio, niente è più importante del mantenere la combo di uccisioni. Il tempo è importante e anche completare tutti i nemici dell’area è fondamentale, ma ciò non assicura comunque di raggiungere punteggi elevati se si punta al grado S o superiore. Dovete far in modo di non interrompere la serie di uccisioni perché quando queste vanno ad accumularsi oltre le 30 aumentano considerevolmente il vostro punteggio finale. Chiaramente per far questo è necessario capire bene come sono collocati i nemici e studiare la mappa. Fortunatamente il tempo in cui rimane attiva è piuttosto alto e non viene interrotta automaticamente se mancate un colpo o venite attaccati dal nemico.

Non ricaricare l’arma alla fine di un’area

Uno dei problemi con cui dovrete fare i conti in questa modalità, è quantità di colpi (per quanto sia una modalità arcade, rimane sempre Resident Evil). Un consiglio semplicissimo per arginare questo problema è NON ricaricare l’arma scarica a fine sessione. La memoria muscolare ci fa sempre compiere questo gesto in automatico ma se riuscirete a tenere a freno i vostri polpastrelli e terrete i colpi “in tasca” sarete ricompensati con qualche munizione extra. Se infatti tornati dal Duca aumenterete la capacità dell’arma per il round successivo, avrete insieme all’upgrade una ricarica completa del caricatore. Sembra poco, ma ma i colpi che vi risparmiate con questo “trucchetto” possono fare la differenza.

Non sparare sempre a chiunque

Mantenere la combo significa fare in modo di avere sempre un nemico da colpire e ci sono situazioni in cui potreste avere l’impressione di “dover perdere tempo” tra una uccisione e l’altra, magari per raggiungere una sfera a tempo -o una blu per i potenziamenti- in fondo al corridoio o per valutare qualche secondo sulla prossima direzione da prendere. Per questo, soprattutto nei brevi tratti di “backtracking” che prevedete di percorrere in una mappa, è buona cosa tenersi un nemico vivo da utilizzare come ultima spiaggia nelle situazioni più confuse in cui non sapete che strada prendere in modo da guadagnare preziosi secondi con la combo attiva. Anche perché talvolta i nemici spawano alle vostre spalle in posti che potreste pensare di avere già pulito.

Vendi tutto e concentrati su un’arma

Vendere tutto, munizioni comprese, per comprare e potenziare più che potete una singola arma, potrebbe essere la strategia giusta. Per lo più infatti risulta più utile avere una bocca di fuoco super efficiente che due o più ma dall’efficienza mediocre. In tal senso, il mio consiglio è di dare priorità al fucile a pompa da 30000 Lei o in alternativa al buon cecchino, dando importanza in entrambi i casi alla cadenza di tiro e alla potenza, non dimenticando però quando possibile di potenziare un po’ anche la capienza, a meno che non trovate l’abilità che raddoppia il caricatore per strada. Lungo le diverse aree dei vari scenari quindi potrete accumulare munizioni per altre armi da vendere al mercante tra una e l’altra e continuare cosi a potenziare la vostra principale bocca di fuoco. Magari tenendovi giusto dell’esplosivo per i nemici corazzati. Il rischio è di rimanere senza munizioni ma almeno nelle prime 3 aree questo è difficile se state attenti a raccogliere tutto quello che trovate in giro, visto che in genere sono piazzati abbastanza rifornimenti per completare l’area con un arma che non utilizzi più di un colpo per stendere ogni nemico. Per le versioni difficili dei livelli però sarà molto difficile cavarsela con una singola arma in quel caso consiglio di non vendere la pistola e magari di affiancarla ad una Magnum.

Non sottovalutate il coltello!

Sembra un’arma inutile inizialmente per questa modalità, ma non è così. Esistono varie abilità che riguardano il coltello che lo rende più efficace e vi rende più veloci mentre lo maneggiate. Questi perk base non sono sufficienti per farci completo affidamento ma esiste un’abilità preziosa piuttosto facile da conquistare chiamata Masamune. Per avere la possibilità di incontrarla vi basterà finire con il grado A uno degli stage. Con questa abilità il vostro coltello diventerà ben 10 volte più potente trasformando la vostra lama in un’arma letale quanto le vostre bocche di fuoco più potenti. Il vantaggio principale è facilmente intuibile, potrete così conservare ogni singola munizione di un’arma secondaria e non avrete cosi mai carenza di colpi anche nelle situazioni in cui vorrete passare al combattimento a distanza. Si tratta di una strategia veramente super efficacie nei livelli più difficili, tuttavia non è scontato trovare l’abilità Masamune quando vi serve. Se decidete infatti di incaponirvi con questo metodo dovrete entrare e rientrare negli scenari finche non ci riuscite. Se giocate su console next gen è fattibile visti i caricamenti istantanei, ma se giocate su una console vecchia potrebbe essere troppo tedioso aspettare interminabili minuti ogni volta, in questo caso forse vi conviene puntare ad un’altra tattica. Dipende dalla vostra pazienza.

Cresco e prospero tra pad di ogni tipo, forma e colore, cercando la mia strada. Ho studiato cinema all'università, e sono ormai immerso da diversi anni nel mondo della "critica dell'intrattenimento" a 360 gradi. Amo molto la compagnia di un buon film o fumetto. Stravedo per gli action e apprezzo particolarmente le produzioni nipponiche. Sogno spesso a occhi aperti, e come Godai (Maison Ikkoku), rischio cosi ogni giorno la vita in ridicoli incidenti!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui