Successivamente ad un rumor diffuso da Kotaku, secondo il quale 50 dipendenti di Capcom Vancouver erano stati licenziati improvvisamente, arriva il comunicato ufficiale da parte di Capcom stessa, che chiarisce quanto sostenuto dalla fonte anonima.

“Capcom Vancouver ha subito una riorganizzazione che ha influenzato circa il 30% dello studio, come parte di un regolare assestamento periodico che andrà a condizionare i progetti futuri e gli obiettivi generali dello studio. Il team sta continuando a lavorare, supportando il recente titolo per mobile Puzzle Fighter, e dedicandosi ad una delle loro serie principali, Dead Rising.”

Nella dichiarazione iniziale, come precedentemente specificato, messa in giro da una fonte anonima, veniva anche dichiarato che lo studio ha cancellato un nuovo progetto sul quale stava lavorando e il prossimo capitolo di Dead Rising, argomentazioni non confermate da quanto detto da Capcom.

Nessun timore, dunque, per tutti i fan di Dead Rising, che, nonostante un quarto capitolo un po’ sottotono, è comunque una serie discretamente apprezzata dal pubblico.

(Fonte: DualShockers)

Romano di nascita, nerd per passione, amante di Final Fantasy, di Batman e dei Cavalieri dello Zodiaco. Parla poco ma ascolta e osserva molto, sente un’affinità smodata con i lupi e spera di rincarnarsi in uno di loro. Cede spesso alle tentazioni della rabbia con picchi che creano terremoti in Cina per l’Effetto Farfalla e odia la piega che sta prendendo l’Universo-Videoludico negli ultimi anni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui