Dopo un’iniziale Open Beta ricca di sorprese, Riot Games decide di lanciare ufficialmente il suo gioco di carte online e su mobile.

Legends of Runeterra è finalmente realtà.
Il gioco di carte online progettato da Riot Games ha visto finalmente la luce dopo il periodo di beta. Il card game, che si va ad immettere in un universo ricco di competitor, tra i quali i colossi Magic ed Hearthstone, affronta il lancio ufficiale con tantissime novità e l’introduzione di una nuova regione direttamente dalla  landa di League of Legends: Bilgewater.

legends runeterra

Il lancio, infatti, è stato accompagnato da costanti video che andavano a mettere in mostra numerose storie relative alle varie regioni già presenti nel gioco. Vediamo Darius che conquista un nuovo territorio per Noxus, o Shen che insegna ad Akali l’equilibrio che domina Ionia, ma su tutti ha svettato l’introduzione del mondo pirata di Bilgewater.

In questa espansione di Legends of Runeterra troviamo nuovi campioni e tantissime meccaniche che vanno a rendere più profondo il deck building che, negli ultimi tempi, era diventato un po’ troppo statico.

Oltre al value introdotto da Twisted Fate, il quale ci permetterà di sfruttare la concatenazione delle sue carte da gioco, abbiamo Miss Fortune e Gangplank, i quali devasteranno la board nemica con potenti attacchi ad area e diretti. Fizz che proverà a diventare una creatura elusiva ed immune alle magie nemiche e Nautilus che introduce una nuova e affascinante meccanica: Profondità.

Quest’ultimo nuovo archetipo permetterà alle carte, in primis ai mostri marini, di potenziarsi quando nel proprio mazzo vi saranno 15, o meno, carte. Una meccanica che si concatena con la nuova Gettare, un’abilità di auto mill (si scartano le carte dal mazzo) affine a Maokai, nuovo campione delle Isole ombra.

Qui di seguito troverete le nuove meccaniche:

  • Gettare: auto mill che scarta carte dal fondo del tuo mazzo
  • Profondità: le creature ricevono +3 +3 quando nel mazzo sono presenti 15, o meno, carte
  • Vulnerabile: il nemico può sfidare un’unità obbligandola a bloccare
  • Saccheggio: una carta attiva un determinato effetto quando entra in campo dopo che è stato inflitto danno al Nexus nemico in quel turno.
  • Armonia: quando una creatura con Armonia entra nel campo, ripristini un mana incantesimo
  • Esploratore: quando un’unità con Esploratore attacca da sola, o con altre creature con la stessa abilità, prepari una nuova fase d’attacco.

Tantissime novità che andranno a creare nuove sinergie e un meta che si prospetta molto più avvincente e profondo.

I campioni sonoi nvece i seguenti, suddivisi per Regione, come novità:

  • Freljord: Sejuani
  • Demacia: Quinn
  • Piltover/Zaun: Vi
  • Ionia: Lee Sin
  • Noxus: Swain
  • Isole ombra: Maokai
  • Bilgewater: Nautilus, Gangplank, Miss Fortune, Fizz, Twisted Fate

In attesa di capire quali mazzi andranno a dominare questa nuova stagione, i giocatori che hanno già preso parte alla fase di Beta riceveranno un Poro Lunare, un nuovo simpatico guardiano che ci farà compagnia durante le fasi di gioco e, per tutti quanti invece, una serie di ricompense giornaliere per i primi sette giorni di accesso, che culmineranno nella carta campione di Ashe.

Le novità estetiche non finiscono qui, perché si aggiunge anche una nuova plancia dedicata a Bilgewater, un nuovo guardiano (una scimmietta esplosiva), nuove cover per le carte riscattabili tramite missione e nuovi stickers.

legends runeterra


Legends Runeterra riesce a prendere il buono messo in campo dai suoi competitor per unirlo e creare qualcosa di nuovo, portandoci in un gioco dinamico, ricco di divertimento e adatto a tutti.

Per la fase di gioco, invece, è interessante l’introduzione di una nuova feature, che ci permetterà di mettere in campo una nuova creatura nonostante la board piena (attualmente il limite è di sei creature), sostituendo, a nostra scelta, una carta già in campo.

Dopo una fase di lancio con numerosi problemi di connessione, assolutamente comprensibili visto che il lancio ufficiale è avvenuto assieme a quello per smartphone, con cui è abilitato il crossplay, Legends of Runeterra si è già mostrata ai nuovi e vecchi giocatori per quello che è: un gioco di carte dinamico, rapido, intuitivo e ricco di sorprese. Una fortissima realtà che proverà a mettere i bastoni fra le ruote ai suoi rivali.

Dalle prime ed iniziali Spedizioni (modalità di gioco simile ai classici Draft, dove si costruisce il mazzo prendendo 3 o 2 carte alla volta da tre pile) si riesce a percepire che il meta è totalmente stravolto, e che nei prossimi giorni avremo un ventaglio di scelte talmente ampio che ogni giocatore riuscirà a trovare il proprio stile di gioco.

Legends of Runeterra, infatti, come avevamo appresso dal periodo di Beta, per la sua “facilità” nel poter ottenere carte, nel poter raggiungere le missioni, permette a tutti quanti, esperti e non, di poter avere un’esperienza di gioco a 360 gradi, indipendentemente dalla tipologia di mazzo a disposizione.

Preparate le carte, Legends of Runeterra vi aspetta.

No more articles