Quali sono i migliori film horror che potete trovare oggi su Netflix?

La risposta non è così scontata visto e considerato che nel momento in cui vi scrivo, il catalogo Netflix per quel che riguarda il genere horror lascia un po’ a desiderare. Certo, la roba da guardare se uno cerca ci sta. Tra i film più meritevoli ci sono grandi cult come Dal Tramonto All’Alba, Nightmare o Suspiria, oppure opere che escono un po’ dagli schemi come The Ward di Cameron o The Host, il monster movie di Bong Joon Ho (vincitore dell’Oscar per il miglior film con Parasite), o ancora cose più o meno conosciute da tutti come The Ring, ma anche film che usano il genere seguendo una deriva più ironica come The Babysitter o Beetlejuice. Eppure non è stato facile fare una selezione di film di una certa qualità, magari non in tutti i casi così celebri, e  che si inserissero nel filone horror più “classico” se vogliamo. Ma ci abbiamo provato lo stesso. Ecco quindi quelli che, in mezzo a tanta robaccia, sono al momento i migliori film horror disponibili su Netflix.

Quella casa nel bosco

Il film di Drew Goddard sembra un film pieni di cliché inizialmente: una casa spettrale in mezzo al nulla, un gruppo di ragazzi che rappresentano i classici archetipi da horror movie anni ’90 e strani avvenimenti ultraterreni che portano nello spensierato soggiorno vacanziero dei protagonisti, orrore, scompiglio e violenza. Eppure, ad un certo punto la deriva del film diventa totalmente delirante, gli sviluppi si fanno super imprevedibili, e tutto diventa un surreale viaggio infernale tra creature di tutti i tipi e una buona dove di ironia verso il genere trattato. Decisamente uno degli horror più sottovalutati presenti su Netflix.

migliori film horror netflix

Annabelle Creation

Il capitolo di mezzo di questa trilogia dedicata alla bambola Annabelle, arrivata al cinema grazie a The Conjuring di James Wan ma poi totalmente deragliata verso una serie tutta sua, è sicuramente il più riuscito tra tutti. Credete a me, lasciate perdere il primo e anche il terzo, e buttatevi direttamente su questo prequel che racconta la primissima vicenda che vede protagonista la bambola demoniaca. Mentre gli altri sono film in fin dei conti mediocri (soprattutto il primo), Sademberg, regista di questa pellicola, è l’unico che è riuscito a sfruttare il franchise per cucirci attorno un horror d’atmosfera, ben girato, semplice  ma di sicuro impatto. Consigliato.

migliori film horror netflix

Oltre i confini del male- Insidious 2

Non possiamo non mettere in questa lista Insidious, perché è rimasto pressappoco l’unico horror sulla piattaforma  firmato da quel genio che è James Wan. Sì, è vero, sarebbe meglio vedersi il primo e poi questo, ma tutto sommato non è così importante. Vi basti sapere che la serie parla di un presunto demone del sonno che tormenta la famiglia Lambert da generazioni, niente di trascendentale. Quello che conta veramente è che nella messa in scena nessuno batte oggigiorno James Wan, è uno dei pochissimi capaci di tenerti teso come la corda di un violino durante tutta la visione e in più infilare in ogni scena un estro e una creatività estetica veramente notevoli. Da guardare e riguardare.

migliori film horror netflix

Terrorizzati

Questo particolare horror argentino, che sono sicuro chiunque bollerà come trashata da due soldi a priori (lo so che lo fate suvvia) si rivela invece un film effettivamente a basso budget, ma incredibilmente riuscito e veramente tanto suggestivo. Un quartiere di Buenos Ares vessato dalla presenza di spiriti maligni, polizia ed esperti del paranormale si radunano nel posto per indagare mentre gli abitanti della zona sono costretti a vivere esperienze terrificanti dentro le loro abitazioni. Demian Rugna con poche risorse ma un grande talento dietro la macchina da presa riesce a portare il mistero in una ghost story altrimenti piuttosto classica, rendendo le entità paranormali intriganti sul piano della loro natura, oltre che altamente inquietanti. Non un capolavoro, ma comunque consigliato agli appassionati del genere.

 

migliori film horror netflix

Un posto tranquillo

Uno degli horror più apprezzati del 2018 sbarca su Netflix e l’invito è sicuramente quello di dargli u’occhiata se ve lo siete persi. John Krasinski (che qui ha il duplice ruolo di regista e protagonista) e consorte (Emily Blunt) si fanno strada per la sopravvivenza insieme ai figli in uno scenario apocalittico in cui l’umanità è costretta al completo silenzio per non destare delle creature che hanno invaso la terra, incapaci di vedere ma sensibilissime a qualunque suono. Il film è un road movie abbastanza classico che usa l’espediente della necessità di non far rumore per creare momenti di alta tensione che vi terranno con il fiato sospeso fino alla fine. Non è forse l’horror più spaventoso del mondo, ma di certo si tratta di uno dei più intriganti degli ultimi tempi.

migliori film horror netflix

Creep & Creep 2

Abbiamo deciso di unire e quindi consigliare entrambi i capitoli di questa saga diretta da Patric Brice presente su Netflix, perché banalmente meritano in egual misura e compongono insieme tutta la vicenda legata ad uno degli psicopatici più sfaccettati che si siano mai visti parlando di film di questo genere. La tecnica del mockumentary è usata in queste pellicole per mostrarci le “interviste speciali” di questo strano e sinistro individuo a cui presta il volto il bravissimo Mark Duplass, un attore brillante e talentuoso che riesce a tenere lo spettatore sull’attenti grazie all’imprevedibilità del personaggio interpretato e alle tinte altamente disturbanti che riesce a donargli. Non vi voglio dire di più, guardatelo.

The Exorcism of Emily Rose

Capisco lo scetticismo per il filone “Esorcismi”. In effetti da quando William Friedkin ha realizzato il capostipite di questo sottogenere nel 1974 creando un cult immortale, nessuno è mai riuscito nemmeno ad avvicinarsi all’impatto disturbante di tale opera. Anzi semmai è vero il contrario: i film sugli esorcismi sono tutti abbastanza scadenti. Eppure nel 2005 Scott Derickson è riuscito a cavare qualcosa di buono con il suo The Exorcism of Emily Rose. Sarà il taglio documentaristico, sarà la fotografia, sarà una Jennifer Carpenter particolarmente in parte, sarà quello che sarà, ma riesce laddove molti emuli hanno fallito, turbare lo spettatore con una “bella” e classica storia di possessione demoniaca.

No more articles