Film sulle invasioni aliene: La Terra è sotto assedio.

“Ora affrontiamo un nuovo mondo e un nuovo cambiamento. Parliamo in termini inediti, di sfruttare l’energia cosmica e dell’ultimo conflitto fra la razza umana e le forze sinistre di qualche altra galassia. Le nazioni del mondo dovranno unirsi, dato che la prossima guerra sarà interplanetaria. Le nazioni della Terra un giorno o l’altro dovranno fare uno sforzo comune contro l’attacco di popoli provenienti da altri pianeti.”

Douglas MacArthur

Guerre tra razze diverse

La settima arte è meravigliosa perché ci può, al pari dei libri, narrare storie incredibili. O in alcuni casi mostrarci realtà terrificanti. Guardare un film è come dare uno sguardo in un multiverso, fatto di infinite linee temporali differenti.

Oggi vi presentiamo una lista di film che vi mostrerà realtà parellele in cui gli umani sono entrati in contatto con razze aliene ostili. Ma perché in molti casi vengono rappresentate come ostili? La risposta è in realtà tanto semplice quanto terrificante. Se prendiamo ad esempio noi umani e più in generale il modello comportamentale che regola madre natura, non ci possiamo certo stupire che creature più avanzate (a livello tecnologico e/o biologico) istintivamente portino altre all’estinzione o comunque nel baratro della rovina.
Cosa fecero i Conquistadores, in possesso di armature e armi da fuoco con le civilità pre-colombiane? Cosa fecero i coloni europei con le tribù pellerossa? Sappiamo tutti le risposte. E se questo istinto muovesse anche una potenziale civiltà aliena? Beh, s
arebbero guai grossi.

Ma noi umani abbiamo diversi assi nella manica; il primo di tutti è che siamo una razza coriacea, alla quale se dai tempo, è in grado di evolversi e studiare modi per affrontare le minacce. Inoltre dobbiamo difendere lo status quo di razza dominante del pianeta. Pertanto se volete decidere cosa vedere stasera, se volete organizzare una maratona dove onesti uomini affrontano alieni invasori o se semplicemente siete curiosi, proseguite.
L’invasione ha inizio.

La Guerra Dei Mondi (2005) (Amazon)

Come avremmo potuto non iniziare col classico dei classici? Questo film con protagonista il buon Tom Cruise è il rifacimento di un classico della fantascienza, l’omonimo del 1953, che a sua volta fu la trasposizione cinematografica dell’opera radiofonica di Orson Wells del 1938. Il film ha come protagonista l’umile Ray Ferrier che, insieme alla figlioletta, cerca di sopravvivere all’estinzione del genere umano a causa di enormi tripodi che portano morte e devastazione. Nonostante la storia abbia più di ottanta anni, rimane un classico, con un finale clamoroso.

Edge Of Tomorrow (2014) (Amazon)

Ritroviamo subito Tom Cruise, in questo altro ottimo adattamento cinematografico del libro All You Need Is Kill. La Terra è stata invasa da delle creature, chiamate Mimics per la lor capacità di svilupparsi e prevedere le mosse umane. Gli uomani grazie a degli esoscheletri reggono a malapena il fronte, dopo essere stati travolti in centro Europa e in Asia e aver perso migliaia di km di terreno. Dalle ceneri del conflitto è sorta un’eroina, l’Angelo Di Verdun, che sembra riuscire a tenere in bilico le sorti dell’umanità, rimandando di giorno in giorno quella che pare l’inevitabile fine. Sarà insieme a lei che il protagonista William Cage dovrà superare se stesso e dei limiti ritenuti impossibili per fermare i tentacolari alieni e salvare il genere umano. Un buon film, che in qualche punto saprà sorprendervi, ma sopratutto intrattenervi grazie a delle sequenze action davvero degne di nota. Per ulteriori approfondimenti potete leggere il nostro consiglio cinematografico.

The Darkest Hour (2011) (Amazon)

Questo film è forse il più caratteristico della lista e ci mostra che il bello della vita nello spazio è che potrebbe non essere necessariamente come ce l’aspettiamo.
Un gruppo di statunitensi si troverà a dover sopravvivere in una Mosca invasa da “qualcosa”. Qualcosa di numeroso, che sembra impossibile da fermare. Ma come dicevamo nell’incipit, noi umani siamo coriacei e pieni di ingegno.
The Darkest hour è interamente girato in una Mosca deserta (a tratti ricorda la Londra di Boyle in 28 Giorni Dopo), e i personaggi sono interessanti, anche per il solo motivo che non sembrano afflitti dai cliché tipici degli horror/fantascientifici.

Un ottimo film, che mostra uno scenario e un nemico atipico, ma sicuramente intrigante. Menzione d’onore ai russi che sbucano ad un certo punto, duri, spietati e temerari. Se c’è una cosa che ci insegna la storia, è che prendere la Russia non è mai facile. A prescindere dal fatto che tu sia alieno o meno.

Skyline (2010) (Amazon)

Skyline è un film particolare, forse non adatto a tutti. Un film sulla sopravvivenza pura, ma una sopravvivenza senza domani. In un mondo attaccato da una razza aliena in possesso di una capacità tecnologica strabiliante, che li vede anche resistere (in maniera molto, molto poco credibile, bisogna dire) ad un impatto nucleare diretto, sembra non esserci futuro per l’umanità. Questi alieni sfruttano una luce che pare attirare inconsciamente le proprie prede umane al pari delle falene con le luci delle nostre case. Molti vengono catturati vivi (e questo è il nodo cruciale dell’opera), oppure finisce ucciso da terrificanti robot d’assalto. La svolta del film viene forse in modo sorprendente e anche un po’ romantico, ma è sempre grazie al concetto espresso all’inizio: la resistenza e la volontà a non cedere dell’essere umano. Un finale quasi poetico, che innalza l’uomo oltre il suo corpo e il suo spirito e ci ricorda che la nostra volontà è in grado di fare grandi cose.

Battleship (2012) (Amazon)

Un film che viene creato per omaggiare un gioco da tavolo tutto sommato banale come “Battaglia Navale”, può sembrare destinato ad essere mediocre. Ma Hollywood in alcuni casi stupisce, e questo è uno di quelli.
Battleship vede un manipolo di navi e di eroi umani cercare di respingere la testa di ponte di un’invasione aliena. Esagerato, esplosivo e ultra patriottico, questo film ha però la capacità di intrattenere indubbiamente lo spettatore grazie a scene action incredibili ed effetti speciali esaltanti. Inoltre affronta un tema difficilmente visto in altre pellicole: la guerra marittima. Grazie anche a personaggi degni di nota come Mick Canales (un veterano mutilato) che sorprenderanno e intratterranno, Skyline si destreggia benissimo nelle sue due ore circa di durata. Privo di profondi messaggi ideologici o morali, eccelle comunque nel proporci il tema per cui siamo qui: umani contro alieni. E lo fa benissimo, mostrandoci peraltro momenti di alta tensione e azione. Memorabili davvero le battaglie navali, e geniale il modo in cui si “usa” il concetto del gioco da tavolo Battaglia Navale.

Independence Day (1996) (Amazon)

Patriottico, esagerato, esaltato: ma ha anche dei difetti. Independence Day ha bisogno di ben poche presentazioni, essendo entrato a gamba tesa nella cultura popolare, grazie al suo cast di tutto rispetto e a molte scene divenute iconiche nel tempo. La trama, per chi incredibilmente non la conoscesse, è la seguente: gli alieni arrivano, spaccano tutto e vogliono uccidere tutti. Non sembrano seguire la benché minima tattica, affidandosi alla loro superiorità tecnologica. Ma non hanno fatto i conti con due eroi del genere umano il Capitano Steven Hiller (uno Will Smith smagliante all’inizio della sua carriera) e l’esperto di comunicazioni e di PC David Levinson (che è interpretato da Jeff Goldblum). Grazie al primo il genere umano riuscirà a recuperare una nave aliena, e grazie al secondo si riuscirà a disattivare i sistemi alieni. Il film è letteralmente pieno di “one-liner” divenuti leggenda. “Benvenuto sulla Terra.”

World Invasion – Battle: Los Angeles (2011) (Amazon)

Arriviamo infine alla vera chicca. Forse l’epitome dell’argomento trattato finora.
La trama è tanto semplice quanto ben trattata: una razza aliena ostile invade il pianeta Terra per le sue risorse idriche. Il loro piano è procedere alla conquista della terra ferma, sterminando ogni oppositore o umano incontrato.
L’iniziale difficoltà nell’affrontare un nemico sconosciuto riscuote un pesante tributo tra le forze armate di tutto il mondo, le quali sembrano non riuscire ad opporsi. Ma una squadra di Marine, guidata dal Sergente Veterano Nantz (un ispiratissimo Aaron Eckhart) si ritrova isolata a Los Angeles e l’opera segue le vicende loro di altri sopravvissuti trovati lungo il cammino.
World Invasion (Battle: Los Angeles) lascia stupefatti per il realismo mostrato, e riconosciamo sia sempre un termine forte da usare parlando di sci-fi. Durante tutta la pellicola, grazie alle inquadrature e alla perfezione con cui si è ricreato equipaggiamento e tattiche dei Marine, si ha quasi l’impressione di assistere ad un documentario di una guerra realmente avvenuta.
Battle: Los Angeles brilla sotto più punti di vista ed è forse il miglior film che tratta invasioni aliene affrontate da un esercito umano moderno. Due eserciti si scontrano per il controllo del pianeta Terra e solo il più risoluto, intelligente e flessibile avrà la meglio. Un film immancabile e imprescindibile per chi ama il genere.

film sulle invasioni aliene

No more articles