Josh Bass, art director di Rockstar San Diego, e Aaron Garbut, direttore artistico di Rockstar North, rispondono a domande scottanti su Red Dead Redemption 2

Rockstar Games si prepara a tornare nel Vecchio West quando Red Dead Redemption 2 arriverà sugli scaffali il prossimo ottobre. 

Il seguito Western, grande successo nel 2010, funge da prequel ambientato 12 anni prima degli eventi del gioco originale, e si concentra sulla famigerata banda di Van der Linde. The Hollywood Reporter ha recentemente intervistato Josh Bass, art director presso la Rockstar San Diego, e Aaron Garbut, direttore artistico di Rockstar North che hanno tranquillizzato i fan riguardo la qualità del titolo:

La presenza dell’olandese incombeva sull’originale Red Dead Redemption , e la sua influenza sugli eventi è stata una grande fonte d’ispirazione per l’ambientazione e la direzione di Red Dead Redemption 2, ” dice Bass “Volevamo saperne di più su di lui e sulla banda: com’è stato andare in quella banda? Che cosa li ha portati agli eventi del gioco originale? Cosa gli è successo lungo la strada?

Aggiunge poi: “Grand Theft Auto V ha fissato per noi un benchmark piuttosto elevato, ma anche le versioni per PlayStation 4 e Xbox One erano basate su concetti tecnici dell’era PS3“, afferma Bass. “Red Dead Redemption 2 è il nostro primo gioco per l’ultima generazione di hardware, ed è stata un’opportunità per i nostri team di aggiornare ogni singolo aspetto del nostro approccio al design del gioco in una volta, dalla grafica e illuminazione all’intelligenza artificiale, al tempo, al suono e al punteggio animazione del viso e del corpo e altro ancora. Abbiamo usato quel potere per creare un mondo che va ben oltre qualsiasi cosa che abbiamo mai fatto in termini di profondità, interattività e persistenza”

Red Dead Redemption 2 uscirà su PlayStation 4 e Xbox One il 26 ottobre.

Fonte: The Hollywood Reporter

No more articles