A quanto pare le scorte di Nintendo Switch continuano ad essere più basse del previsto. I negozianti ricevono pochissime console. Questo causa il sold-out immediato delle nuove unità. Ad oggi si verificano lunghe code fuori dai principali store non appena questi avvisano dell’arrivo di nuovi riferimenti.

La casa di Kyoto ha più volte ribadito che presto le scorte saranno sufficienti per tutti. Rispetto al lancio la società ha già aumentato la produzione. L’obiettivo dichiarato è quello di raggiungere quota 18 milioni di pezzi distribuiti entro il 31 marzo 2018.

Al momento, non si riscontrano particolari problemi di reperibilità in Nord America ed Europa, continenti dove le scorte sembrano essere in linea con la richiesta. Un piccolo incidente di percorso che sembra comunque testimoniare l’ottimo riscontro di pubblico ottenuto dalla nuova console ibrida di Nintendo.

No more articles