Bonelli e DC sconvolgono il multiverso formando un improbabile alleanza.

Lucca Comics & Games porta sempre grandi novità con sé, e questa edizione 2018 ci ha sorpreso con una notizia che nessuno avrebbe mai potuto immaginare. Parliamo ovviamente della partnership tra la Sergio Bonelli Editore e la DC (con RW Edizioni), che nel 2019 porterà nelle edicole i crossover tra gli eroi Bonelliani e i supereroi DC. Non si hanno ancora molte informazioni in merito, se non che si partirà con il team-up tra Zagor e Flash, un mix alquanto improbabile. Sugli altri team-up possiamo soltanto speculare, ma molto probabilmente vedremo i personaggi seriali dell’universo Bonelli affiancarsi ai membri della Justice League, dopotutto parliamo di una manovra puramente commerciale, quindi sarebbe strano ritrovarsi tra le mani personaggi di nicchia. Tutte queste incognite però non sono necessariamente un male, perché ci permettono di speculare e fantasticare sui mix che potrebbero uscire, e su quali funzionerebbero e quali meno. Così, mentre Tex e Deadshot fanno a gara su chi ha la mira migliore e Groucho si scambia battutine con Harley Queen, eccovi una lista di crossover probabili e improbabili, da quelli che abbiamo sempre voluto vedere a quelli che ci fanno tremare al solo pensiero.

Quelli che vorremmo:

1 – DYLAN DOG – CONSTANTINE

John Constantine sarebbe un compagno perfetto per l’indagatore dell’incubo. Entrambi hanno a che fare con magia, demoni, fantasmi e altro ancora, ed entrambi sono, chi più chi meno, degli investigatori che si occupano di casi ai confini della realtà. Sia John che Dylan Dog abitano a Londra, e hanno anche problemi familiari simili essendo entrambi orfani di madre e con grandi problemi nei confronti dei loro padri. Le caratteristiche più importanti che accomunano i due però sono legate alle loro nature contrastanti, che in un’ipotetica trama andrebbero a creare un’ottima squadra agente buono – agente cattivo. Dylan ovviamente sarebbe il buono, lui è puro, ha sconfitto l’alcolismo, odia la violenza e rispetta chiunque si torva davanti. Di contro Constantine è il vizio fatto persona, pronto a stringere patti con il più ripugnante dei demoni pur di farla franca dalle situazioni in cui si infila. Un altro personaggio bonelliano che starebbe bene con Constantine è sicuramente il Dampyr Harlan Draka, dopotutto parliamo sempre di problemi che hanno a che fare con demoni e simili.

2 – DRAGONERO – WONDER WOMAN

Il team-up tra Ian Aranill e Diana Prince è uno di quelli che molto probabilmente ci ritroveremo tra le mani in questo crossover Bonelli-DC, e non potevamo sperare di meglio, dato che con qualsiasi altro personaggio Dragonero avrebbe ben poco da spartire. Wonder Woman invece ha spesso a che fare con ambientazioni mitologiche e con universi alternativi di stampo fantasy, è quindi un’ottima figura da accoppiare con il Varliedarto. Le loro avventure starebbero bene tanto nell’Erondar quanto sul Monte Olimpo, magari in qualche grande scontro con bestie mitologiche o divinità oscure. Ovviamente si dovrebbe puntare molto di più sull’azione che sui personaggi, visto che caratterialmente i due sono abbastanza simili, ma dopotutto da questo, o questi, crossover non ci aspettiamo di certo grandi e intelligenti discorsi, anzi, molto probabilmente faranno della spettacolarità il loro punto di forza.

3 – NATHAN NEVER – CYBORG

Come per il sangue di drago e l’amazzone, anche qui siamo difronte ad un team-up che con grande probabilità vedremo realizzarsi. Sia Nathan Never che Victor Stone sono uomini del futuro: il primo ci vive, il secondo se lo porta addosso. L’accoppiata risulterebbe interessante sia con una storia d’azione che non qualcosa di più profondo (è forse sperare troppo da questa produzione?). L’ambientazione sci-fi ha grandi potenzialità, se poi consideriamo le caratteristiche di Cyborg e dell’agente Alfa, sbagliare una storia come questa è pressoché impossibile.

4 – MORGAN LOST – SANDMAN

Come per John Constantine, anche Sandman è un personaggio che difficilmente vedremo in questa iniziativa, ma ciò non ci impedisce di “sognare”. Il cacciatore di taglie Morgan Lost ha sempre avuto a che fare con situazioni oniriche, per questo se accoppiato con Sogno potrebbe regalarci storie davvero affascinanti. Immaginate Morgan che si ritrova ad inseguire un serial killer tra il mondo della veglia e le terre del sogno, e magari quel killer è un personaggio a metà tra i due mondi come il Corinzio. L’universo di Sandman e quello di Morgan Lost probabilmente sono gli unici all’interno delle due case che potrebbero coesistere coerentemente all’interno di una narrazione, e in più chissà, Morfeo potrebbe aiutare Morgan Lost con la sua insonnia.

Quelli che non vorremmo:

1 – TEX – SUPERMAN

Una delle grandi paure che è quasi una certezza. Il simbolo di punta della Bonelli con il simbolo di punta della DC, colui che quest’anno festeggia i 70 e colui che festeggia il traguardo del numero 1000 (su Action Comics). Non vogliamo mettere subito le mani avanti, ma tra un cowboy e un alieno difficilmente può uscire qualcosa di buono (Daniel Craig può confermare). Le differenze per poter portare un Team-Up tra questi due personaggi sono davvero troppe, al di là della loro provenienza, basti pensare al fatto che Tex Willer è un uomo che non si fa problemi ad uccidere se c’è né il bisogno, mentre Clark Kent nonostante sia un dio sceso in terra, scoppia a piangere se uccide per sbaglio una mosca mentre vola a velocità supersoniche. Visto che ormai il dado è tratto, non possiamo di certo lasciarci prendere dal terrore. Meglio sostituirlo con la curiosità, e con la speranza (che sarà la prima a morire) che il team-up di Tex sia con Jonah Hex.

 

2 – MARTIN MYSTÈRE – LANTERNA VERDE

Andando per esclusione, l’unico personaggio che potrebbe essere accoppiato con il detective dell’impossibile è il poliziotto spaziale Hal Jordan, meglio conosciuto come Lanterna Verde. I due purtroppo non hanno molto in comune, anche se Martin Mystère potrebbe restare incuriosito dall’anello del potere e potrebbe addirittura uscire fuori una storia interessante, ma resta il fatto che dovrebbero comunque inserire Hal Jordan o una qualsiasi delle altre lanterne come co-protagonista, e difficilmente si riuscirebbe a tirar fuori qualcosa di interessante. Martin Mystère si troverebbe bene con personaggi che hanno dei legami con il passato e con la storia, come l’archeologo Carter Hall, meglio conosciuto come Hawkman, ma come già ribadito, difficilmente in una manovra commerciale come questa vedremo un personaggio con un pubblico ristretto. Sicuramente Lanterna Verde attirerebbe molti più lettori, a discapito di un Team-up che potrebbe risultare estremamente forzato.

3 – JULIA – BATMAN

Batman è un personaggio che potremmo ipoteticamente accoppiare tanto con la criminologa Julia Kendall quanto con Dylan Dog, ma è con Julia che (forse) abbiamo la nota che stona di più. Certo, sono entrambi investigatori ed entrambi si muovono in un ambiente realistico, Batman però è un uomo d’azione, non che Julia non sia in grado di affrontare qualcuno, ma i loro ritmi e le loro modalità sono talmente differenti che la criminologa difficilmente riuscirebbe a star dietro al cavaliere oscuro, rischiando di diventare una figura quasi secondaria, una sorta di commissario Gordon, ma senza il suo background. E poi dai, ve la immaginate Julia affianco a un omone grande e grosso vestito da pipistrello?

4 – ZAGOR – FLASH

Questa era abbastanza semplice, essendo il primo team-up annunciato sappiamo già che non lo vogliamo. Cos’hanno in comune Zagor e Flash? Entrambi sono vestiti di rosso, hanno un simbolo sul petto che richiama il fulmine, uno corre velocissimo e l’altro… resta fermo a guardare. Ok, possiamo già ipotizzare che il velocista viaggerà tra tempo e dimensioni e si incontrerà con lo spirito con la scure, e dopo? Una tribù di indiani sarà in pericolo, Zagor si lancia in loro soccorso, ma quando arriva è già tutto finito, ottimo no!? Zagor potrà finalmente andare in pensione. Scherzi a parte, ormai il dado è tratto quindi è inutile discutere se questo mix possa funzionare o meno, non ci resta che attendere i futuri annunci e leggere ciò che ne uscirà fuori, chissà che non ci riservi qualche piacevole sorpresa che ribalti lo scetticismo generale.

No more articles