Arf 2019 – L’intervista a Francesco Guarnaccia

Durante Arf 2019 è stato ospite dei nostri microfoni il giovane e talentuoso Francesco Guarnaccia, con cui abbiamo avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere di cui trovate un breve porzione di seguito. Per l’intervista completa, vi rimandiamo al video in calce.

arf 2019 francesco guarnaccia intervista

La tua ultima pubblicazione per Bao è Iperurania. Come ti è venuta in mente questa storia cosi particolare e spiazzante?

Di solito per tutti i libri che ho scritto fino o a oggi l’input di partenza è sempre un mio problema irrisolto che non ho nessun modo di elaborare, se non mettendolo dentro un fumetto. Per me fare fumetti diventa irrinunciabile perché ci sono aspetti della mia vita che altrimenti non so come comunicare ed elaborare. Questo impulso lo infilo dentro storie di genere e quindi non faccio mai qualcosa di veramente autobiografico e realistico. In questo caso l’impulso è stato provare sula mia pelle, in modo fortunatamente non grave, quella che si chiama la sindrome dell’impostore. Una condizione abbastanza bizzarra per cui nella tua vita va tutto bene, forse anche troppo bene, e ti senti in colpa rispetto alle altre persone, perché agli occhi degli altri è come se avessi ottenuto i tuoi risultati in modo non corretto.

Questa cosa di solito succede a chi ha un talento naturale. Per quanto mi riguarda è stata una cosa passeggera ma mi ha lasciato molta curiosità, perché la trovo una deviazione della psiche umana veramente stupida, e quindi ho pensato “cosa succederebbe se per una persona questa cosa fosse invalidante”. L’ho quindi ingigantita, questa storia ha avuto un felice incontro con la fantascienza ed è nato tutto il resto, compreso l’universo che ho costruito appositamente per raccontarla. Secondo me è una storia autobiografica “al 40%” ma ovviamente ho ingigantito e cambiato la caratterizzazione del personaggio. Quello a cui tenevo comunque è che ci fosse un ulteriore livello di lettura oltre a quello di questo tema, ovvero che funzionasse anche come racconto di fantascienza vero e proprio.

 

Ecco il video completo


 

 

No more articles