L’atlante dei fumetti: sette luoghi fantastici dal Wakanda a Gotham City

Chi non ama viaggiare, visitare luoghi remoti e paesi fantastici, visti sulla pagine dei nostri libri, sulle tavole dei fumetti o in qualche documentario in televisione? Tutti noi amiamo l’idea di lasciarci alle spalle il tedio della vita di tutti i giorni per andare a visitare posti esotici e bellissimi.

Quante volte, leggendo le pagine di un fumetto, abbiamo sognato di chiudere gli occhi e riaprirli nel posto di cui stiamo leggendo? Trovarci nel Sancta Sanctorum del Dottor Strange, oppure nella Hall of Justice vicino agli eroi della DC Comics? Perché non prendere e partire?

Perché, si sa, gli imprevisti sono all’ordine del giorno. Solo che in un viaggio nei luoghi dei fumetti potrebbe non essere una valigia smarrita il problema. Se sapete mettere da parte l’ansia di attacchi terroristici compiuti da personaggi pittoreschi, siete in grado di coesistere con vigilanti più o meno improbabili e non avete paura di camminare e delle scale, senza dubbio potreste trovare interessanti alcune di queste mete turistiche.

Rinnovate il passaporto e preparate la valigia, stiamo per partire!

luoghi fantastici fumetti

1 – Calisota

Iniziamo con qualcosa di tranquillo, un viaggio in uno stato con due delle più famose cittadine del mondo. Il Calisota vanta numerosi luoghi ameni, fantastici parchi naturali sorvegliati da giovani gruppi scout, ma è nelle splendide città di Topolinia e Paperopoli che si affollano i turisti amanti dei fumetti.

Chi di noi non ha mai desiderato di fare un viaggio a Topolinia e visitare le bellezze della baia del Mouse River, alla scoperta delle vestigia dei bucanieri spagnoli che si insediarono da quelle parti? Da tempo immemore sede di un’università rinomata, la capitale del Calisota saprà conquistarvi con la sua vivace vita serale e i suoi splendidi musei, come quello di storia gestito dai professori Zapotec e Marlin.

Se invece siete amanti dell’epopea della frontiera, forse preferirete visitare la storica Paperopoli, città fondata dal pioniere Cornelius Coot e luogo dove hanno il loro cuore le industrie PdP, la più grande multinazionale del mondo Disney! Se passate da quelle parti non fatevi mancare una visita alla splendida Ducklair Tower e fate un salto presso la collina Ammazzamotori, dove sorge il celebre deposito di Paperon de Paperoni!

Certo, pur trattandosi di due luoghi quasi da fiaba, non si può dire che i problemi manchino. La criminalità è spesso presente, non facendosi mai mancare qualche piano malvagio per farla in barba alla legge. Ma non preoccupatevi, il tasso di arresti è molto elevato, anche se fa da contraltare a una sicurezza delle prigioni discutibile. Il numero di evasioni risulta essere il più alto degli Stati Uniti.

2 – Gotham City

Se siete lettori di Batman di certo è tutta la vita che sognate di visitare Gotham City! La domanda che sorge spontanea è… davvero? Ma avete una mezza idea di cosa voglia dire abitare in questa città!? Furti, attentati e omicidi sono all’ordine del giorno, perpetrati da tizi vestiti con abiti da pagliacci e da uomini simili a pinguini.

Fondata, stando alcuni racconti, nel luogo in uno cui uno sciamano malefico sarebbe stato sepolto vivo, sin dalla sua nascita, a opera di Jon Logerquist nel 1635, Gotham ha attirato criminali e feccia della peggior specie. Nonostante l’interesse dell’opinione pubblica gli omicidi sono ancora oggi una costante e ogni poliziotto si augura di non doversi trasferire in questo luogo di perdizione.

Negli anni sono state molte le famiglie criminali che si sono spartite la città, ma non sono mancati personaggi più pittoreschi e desiderosi di fare danni in maniera del tutto originale, come il folle Joker. La presenza del vigilante noto come Batman in effetti non ha aiutato a ristabilire l’ordine, anzi. Il suo arrivo nella città sembra aver fatto aumentare a dismisura i criminali in costume, molti dei quali sono andati vicini alla totale distruzione della città. E, dove loro hanno fallito, è intervenuta la natura, flagellando Gotham City con qualche terremoto.

Se niente di tutto questo basta a dissuadervi, allora resterete affascinati dalle strutture verticali della città. I grattacieli svettano illuminati nella notte oscura, spiccando per le loro strutture neo-gotiche. Se avrete il tempo non perdete l’occasione di dare un’occhiata da distante a Wayne Manor, uno degli edifici più caratteristici del luogo. E, tenendovi ancora più distante, potrete apprezzare le deliziose strutture architettoniche del Manicomio di Arkham.

3 – La Città Senza Nome

Certo, Gotham non è probabilmente il migliore dei luoghi in cui vivere. Ma in compenso vanta un vigilante affidabile, capace di fare il proprio dovere e risolvere le (numerose) crisi che si presentano nella quotidianità. Ben diversa è la qualità della vita nella Città Senza Nome, raccontata da Leo Ortolani sulle pagine di Rat-Man.

Tra i numerosi problemi dovuti a una burocrazia impazzita, un servizio postale discutibile (per quanto composto da alcuni validi postini) e continui attacchi di robot caccia-maschere, tra i luoghi che i lettori di fumetti potrebbero voler visitare la patria del Ratto nazionale non è certamente uno delle più tranquilli. Anche qui ci troviamo di fronte a un gran numero di pazzi in costume, ma senza la presenza di un vigilante affidabile che possa intervenire, a cui  si aggiunge una forza di polizia composta dagli individui più stupidi del creato.

In compenso alcuni dei luoghi di questa città valgono davvero la pena di essere visti. L’Arena, luogo di leggendarie battaglie tra gli Uomini in Calzamaglia e i Manga, o il carcere Golgotha, il luogo oscuro dove vengono rinchiusi quei fumetti che non vogliono più seguire la propria linea editoriale. Meritano anche una visita la villa del Pipistrello, casa del comandante della Prima Squadra Segreta e poi dimora di Deboroh La Roccia, un tempo milionario capo della Fuffa Corporation, prima che lo scandalo farmaceutico delle supposte portasse al crak della sua società.

luoghi fantastici fumetti

4 – Il Grande Tempio di Atene

Visto che abbiamo fatto un accenno ai manga, facciamo una piccola deviazione. No, non in Giappone, ma in Grecia, patria dei Cavalieri dello Zodiaco, devoti protettori della dea Atena. Il luogo in cui è nato il loro sacro ordine è senza dubbio meritevole di una visita. In fondo chi non vorrebbe vedere luoghi antichi conservati in maniera così perfetta?

Ovviamente per trovare questo posto sarà prima necessario che impariate le basi del Cosmo, ma con un breve addestramento di appena sette anni questo non dovrebbe costituire un problema  (si richiede, come minimo, la capacità di invertire il corso di una cascata). Una volta giunti a destinazione ricordatevi di scattare delle foto alla Meridiana dello Zodiaco e preparatevi a tentare la scalata delle Dodici Case. Certo, se siete privi del Settimo Senso la cosa potrebbe essere problematica. E se anche lo avete acquisito molto presto odierete le scale con tutto il vostro cuore, domandandovi come abbia fatto Escher a mettere mano a dei templi dell’Antica Grecia.

Eppure ne varrà la pena. Sono tante le cose da scoprire! Vedrete i misteri della casa dei Gemelli, chiedendovi quale abuso edilizio abbia permesso la costruzione di due edifici identici. Vi godrete i giardini della Casa della Vergine e le complesse strutture della Casa del Sagittario, sempre che non finiate anche voi in un crepaccio. Infine raggiungerete la Casa dei Pesci, attraverso la quale potrete vedere la monumentale statua di Atena. Sempre che non finiate intossicati dalla rose.

luoghi fantastici fumetti

5 – Wakanda

Se nei vostri viaggi fantastici avete voglia di mete a fumetti più esotiche il Wakanda è uno dei luoghi che potrebbe fare per voi. Questo stato, situato nel cuore dell’Africa, è un luogo di meravigliose contraddizione. Da un lato di troviamo di fronte a una terra di forti tradizioni, con i suoi templi e riti tribali. Dall’altro è la nazione tecnologicamente più sviluppata del pianeta, il luovo dove la scienza sembra confondersi con la magia.

La nascita del Wakanda affonda le proprie radici nella leggenda, quando un meteorite carico di vibranio si sarebbe schiantato in una regione non meglio precisata dell’Africa Orientale, all’epoca contesa tra diverse tribù. Questo evento porterà gli indigeni a riunirsi sotto l’egida di un unico leader, il guerriero Bashenga, il primo a essere insignito del titolo di sovrano del Wakanda e Pantera Nera.

Nel corso dei secoli la nazione si è più volte chiusa al mondo, preferendo limitare i contatti con il resto dell’umanità e adottando una politica protezionista, cosa che ha portato esploratori e colonizzatori a cercare il Wakanda alla stregua di un El Dorado africano. Ancora oggi i tentativi di penetrazione nel territorio wakandiano sono all’ordine del giorno, cosa che spesso costringe le varie tribù native del luogo a riunirsi e respingere gli attacchi. Compito facile, quando vanti la più alta percentuale di Mutanti al mondo nella tua popolazione un sovrano dalla forza sovraumana!

Da segnalare anche qualche occasionale invasione da parte dell’esercito dello stato sovrano di Latveria, dei burrascosi rapporti con la popolazione di Atlantide e un’allarmante frequenza di visite aliene ostili.

6 – Karnak

Cambiamo fumetti, luoghi e continente, dando spazio ai fantastici racconti del Bardo di Northampton.  Parliamo allora del suo capolavoro, Watchmen. Se per puro caso doveste far parte un giorno di una spedizione in Antartide potreste apprezzare l’idea di fare un salto a Karnak, il complesso residenziale dell’avventuriero in costume Adrian Veidt, noto anche come Ozymandias.

Sfidando il gelo del continente Polare vi troverete di fronte a una serie di costruzioni fuori dall’ordinario, realizzata in marmo nero con splendidi intarsi e bassorilievi di indiscutibile gusto ispirati alle leggende di Alessandro Magno. Mentre soggiornerete a Karnak avrete di tutto a vostra disposizioni: una stanza privata per la meditazione, una piscina riscaldata, una palestra per esercitarvi, TV satellitare e una sala da pranzo in cui tenere feste principesche.

A tale proposito consigliamo caldamente di portarsi cibo e bevande da casa. Se il vostro gentile anfitrione, il signor Veidt, dovesse proporvi un brindisi, accertatevi attentamente che beva prima di voi. Pare non gradisca troppo i visitatori.

luoghi fantastici fumetti

7 – Zona del Crepuscolo

Torniamo nel vecchio continente per concludere questa nostra rassegna a fumetti dei luoghi fantastici. E questa volta ci affidiamo al nostro amato Old Boy per scegliere la nuova meta, Dylan Dog in persona. Se siete affascinati dalla vita nel contado della cara vecchia Inghilterra potreste trovare senza dubbio interessante una gita nell’amena cittadina di Inverary.

Creata grazie alle ricerche sul mesmerismo del dottor Jacob Hick, quella che viene definita come la Zona del Crepuscolo è la meta ideale di chiunque voglia cercare l’incubo nella vita di tutti i giorni. Certo, ci sono problemi logistici, come alcune difficoltà a raggiungere il luogo di villeggiatura (accessibile unicamente grazie a un traghetto) e qualche occasionale invasione di non morti, ma per il resto Inverary è una meta tranquilla. Uno di quei luoghi dove il tempo sembra essersi fermato… nel senso che gli abitanti sono costretti a un loop temporale che non avrà mai fine.

Quindi non lasciatevi spaventare da simili inezie e addentratevi subito nella campagna londinese! Potreste trovare delle sorprese che vi convinceranno che Inverary è il luogo che fa per voi, un posto dove trascorrere una felice villeggiatura. In eterno!

No more articles