Yi Yang torna con Deep Vacation, una nuova storia dei protagonisti di Easy Breezy, in tempo per accompagnare Bao Publishing a Lucca Comics

deep vacation bao

’abbiamo conosciuta prima di tutto con Aiuto! e Aiuto!-Fratelli ma già da un pezzo ne ammiriamo le doti di autrice completa: ora Yi Yang sforna Deep Vacation, una nuova e misteriosa avventura per i protagonisti del suo Easy Breezy che è possibile trovare già in libreria oppure al Lucca Comics 2022. Forse meno rocambolesco di Easy Breezy ma comunque con una storia capace di trasportarci in nuovi luoghi della Cina anni ‘90, Deep Vacation propone una nuova prospettiva per Yang Kuaikuai e Li Yu, ora consapevoli di quanto il mondo là fuori possa essere insidioso…

Certe cose non cambiano mai

Le insidie di questo nuovo volume, almeno inizialmente, sono quelle di una normale gita scolastica: Yang Kuaikuai e Li Yu hanno ormai stretto un’amicizia particolare, nata dai recenti avvenimenti vissuti in Easy Breezy, e con la loro classe stanno per partire verso l’isola di Duanshan, dove li aspettano il sole, il mare e, beh, le ragazze in costume! O almeno, questa è l’immagine idilliaca nella testa di Li Yu, che guarda da lontano la compagna Shi Chengshi, mentre invece Yang Kuaikuai è concentratissimo nello studio per le Olimpiadi di Matematica.

Purtroppo però la gita non avrà esattamente i contorni di una vacanza, anzi, la classe si ritroverà a dover aiutare i pescatori dell’isola, mettendo da parte i timori sui racconti sentiti in giro: si dice infatti che l’isola sia infestata da “fantasmi dell’acqua”, che non sarebbero altri che gli spiriti delle persone annegate in quelle acque. Apparentemente una leggenda locale, insomma.

La leggenda però sembra farsi reale quando Shi Chengshi, durante la meritata pausa dei ragazzi, sparisce tra le onde. Li Yu corre alla sua ricerca, lasciando indietro Yang Kuaikuai che non ne può più del suo comportamento scapestrato e impulsivo. La loro gita, così, un po’ come avvenne in Easy Breezy, si trasforma all’improvviso in un altro viaggio, fatto di scoperte che trovano radice nelle vicende accadute a Duanshan tanti anni prima.

Dal rosso al blu, dal profondo del mare alla luce della verità

Deep Vacation sembra porsi in maniera diversa dall’opera precedente. Appare evidente già dalla scelta cromatica: dove dominava il rosso sangue, segno di un’atmosfera molto più pulp e spericolata, ora è tutto immerso nel blu del mare, suscitando una malinconica inquietudine. Inquietudine degli ormoni di Li Yu, che sembra cresciuto dall’ultima volta ma non troppo, e di Yang Kuaikuai, sempre prudente e un po’ bisbetico ma disposto a stare vicino al suo migliore amico.

I due protagonisti continuano a sembrare come l’acqua e l’olio e in effetti ci mancava solo una bella ragazza a mettere zizzania, al contrario della piccola Yun Duo di Easy Breezy che con la sua dolcezza invece li aveva uniti. Shi Chengshi, infatti, non si inserisce subito perfettamente tra i due amici e in un certo senso delude anche le aspettative di Li Yu, ma è certamente grazie a lei che l’azione prende piede, riportando i due ragazzi in mezzo a un’avventura inaspettata tra le acque della Cina.

Il mare effettivamente rispecchia un po’ tutti i movimenti emotivi dei personaggi: dona cibo nel momento in cui si trovano in difficoltà, lasciati indietro dalla classe che ritorna a casa; li risucchia e li trascina giù quando sono agitati; mostra immagini ingannevoli quando ancora non sanno con chi hanno a che fare; e infine li accompagna quando è il momento di tornare in superficie e rivelare le verità nascoste che hanno scovato.

deep vacation

Ci possiamo quindi godere anche noi un ultimo sguardo al mare, mentre assistiamo a scene che richiamano il genere slice of life: è così che Yi Yang ci fa approfondire la conoscenza di personaggi a noi familiari insieme alle new entry. Sono i rapporti che si creano tra di loro, molto più del mistero da risolvere, a reggere e condurre la narrazione fino a un finale che non mancherà di far emergere un ultimo colpo di scena come Yi Yang ci ha abituati già in Easy Breezy.

E molto altro emergerà dalle pagine di Deep Vacation, in particolare come ciascuno di noi possa essere vittima delle apparenze, anche per molti anni, divenendo così al pari di Easy Breezy un fumetto di formazione forse meno adrenalinico ma comunque affascinante, affermando Yi Yang come autrice in grado di raccontare più sfaccettature dell’animo, sia degli adolescenti, ancora acerbi ma pronti a crescere, che degli adulti, forse molto più immaturi.

Torinese, classe '94, vive dal 2014 a Treviso e si è laureata all'università Ca' Foscari di Venezia in lingua e cultura giapponese, con la fatica e il sudore degni di un samurai. Spende e spande nella sua fumetteria di fiducia comprando manga, graphic novel e fumetti vari; inoltre è appassionata di giochi da tavolo, tra i quali non manca di provare anche quelli a tema Giappone. Entra in Stay Nerd nel luglio 2018 e qui comincia la sua prima esperienza come redattrice e caposezione anime e manga, nella quale cerca di trasmettere il proprio interesse per la cultura e le tradizioni giapponesi grazie alle conoscenze acquisite. Dal 2019 è anche host del podcast di Stay Nerd Japan Wildlife.