Dopo l’abbastanza deludente conferenza Microsoft, siamo finalmente giunti alla seconda grande festa dei tre colossi del videogaming mondiale: la conferenza Sony. Come risponderà la casa nipponica alla presentazione della nuova Xbox One X?

Dopo una suggestiva esibizione di musica etnica dal vivo con tanto di coreografia sullo sfondo, la conferenza parte subito su l’acceleratore con un trailer che mostra alcune scene di Uncharted: The Lost Legacy, il nuovo capitolo tutto al femminile della serie. Possiamo infatti dare una rapida occhiata a quello che sembra essere il villain del titolo, ma soprattutto all’impatto grafico assolutamente a regola d’arte.

Si continua immediatamente con scorci innevati e gigantesche creature meccaniche con The Frozen Wilds, DLC di Horizon: Zero Dawn in arrivo nel 2017, il quale promette di calare il giocatore in nuove ambientazioni suggestive.

Senza alcun respiro la conferenza ci catapulta nel gameplay cruento e ansiolitico di Days Gone, action/horror a tema zombie dei SIE Bend Studio (già autori della serie Syphon Filter). Il gioco mostra una violenza e un setting che ricordano quella di The Last of Us, con umani sull’orlo della disperazione e morti viventi famelici pronti ad attaccarci in qualsiasi momento, persino giganteschi orsi infetti.

Fa la comparsa sul palco Shawn Layden, presidente di Sony Interactive Entertainment America, che facendo un rapido recap dei titoli di maggior successo usciti su PS4 come Nioh, Persona 5 e Horizon, ringrazia i giocatori per aver supportato il brand Playstation finora. Come detto anche da lui, si torna immediatamente ai videogiochi, con una grandissima sorpresa: il ritorno di un brand amato in tutto il mondo, con Monster Hunter World. Il trailer di gameplay mostra un sistema di occultamento che permette il giocatore di nascondersi in piena vista, alcune delle creature che potremo cacciare, come dinosauri e bestie alate sputafuoco e persino alcune tipologie di armi come una gigantesca spada e un mitragliatore ancora più grosso.

Senza nessun accenno a rallentare, un breve trailer ci mostra una sorpresa davvero inaspettata, un remake/remastered o un nuovo capitolo (non è ben chiaro) di quel capolavoro conosciuto come Shadow of the Colossus, con una grafica rinnovata che mostra Wander e un gargantuesco colosso in azione, il tutto in arrivo in un generico 2018.

Tramite un simpatico trailer, che mostra brevi scorci di trama, viene annunciata la possibilità di poter scaricare la demo per la modalità storia del picchiaduro crossover Marvel vs. Capcom: Infinite, la demo è infatti disponibile già dal momento in cui leggete questo report.

E ancora, un trailer concitato annuncia l’uscita il prossimo 3 Novembre di Call of Duty: WWII, mostrando tutti gli orrori della guerra mondiale e tornando alle radici della serie con un gameplay che si destreggia tra fanteria e combattimenti tra veicoli che ricordano da vicino la serie di Battlefield.

È dunque il turno del reparto realtà virtuale, con la presentazione della modalità di Skyrim giocabile tramite Playstation VR, un misterioso trailer di Star Child, quella che sembra essere un’avventura a scorrimento con tanto di gigantesco robottone, un breve trailer di un horror con un inquietante dottore intitolato The Impatient, una stranissima espansione per Final Fantasy XV incentrata sulla pesca di Noctis chiamata Monsters of the Deep e infine un’avventura rompicapo che ha come protagonista un topolino armato di spada, conosciuta come Moss.

Chiusa la parentesi VR, la conferenza ci mostra un’altra grande, attesissima esclusiva PS4: God of War. Il trailer mostra qualche nuovo dettaglio di trama, con il figlio di Kratos apparentemente maledetto e un nuovo pantheon di divinità che sembrano riprendere dal folklore norreno. Vediamo come Kratos combatta utilizzando un’ascia magica e perfino uno scudo, il tutto con una fluidità e un impatto grafico decisamente notevoli. Il trailer si chiude infine mostrando il nostro barbuto deicida e la sua prole alle prese con un gigantesco rettile conosciuto come “Serpente del Mondo”.

Gli sviluppatori Quantic Dream ci portano nel futuro con Detroit: Become Human, esperienza basata su scelte di trama che mostra come un tale Marcus porti gli androidi del mondo di gioco a ribellarsi, generando caos nella Detroit futuristica. Come vediamo da un breve schema, a seconda delle scelte fatte dal giocatore, la trama di gioco si dipanerà in modo diverso, intrecciandosi a quella di altri personaggi, fino a formare un quadro completo, pezzo dopo pezzo.

Fa la sua comparsa Destiny 2 in arrivo il prossimo 6 settembre, mostrandoci peraltro il cattivone del gioco: un gigantesco Cabal. Il trailer si chiude mostrando materiale in esclusiva per piattaforma Sony, come un colpo speciale, equipaggiamento, un’arma esotica e una mappa Crogiolo.

Chiude la conferenza l’ennesima esclusiva PS4, lo Spider-Man di Insomniac. Con un gameplay super-fluido che mostra meccaniche stealth e l’utilizzo delle iconiche ragnatele del nostro arrampicamuri preferito, il trailer mostra combattimenti contro più avversari contemporaneamente che ricordano la serie Arkham dedicata a Batman. Dopo aver fatto la conoscenza perfino del super-cattivo Kingpin, il trailer continua con un rocambolesco inseguimento di un elicottero tra i cieli di Manhattan basato su quick time event e voli con liane di ragnatele tra i palazzi della città. Il gioco è atteso nel 2018 e sembra essere un’esclusiva davvero molto interessante.

Si chiude così, con un recap di tutto quello che abbiamo visto, una conferenza pregna di contenuti, con un ritmo maledettamente serrato, una qualità visiva senza precedenti e tante esclusive che non mancheranno di fare la felicità di tutti i possessori di PS4. Poche parole al vento, poche gimmick, tanta carne al fuoco e soprattutto sorprese inaspettate di un certo calibro, come Shadow of the Colossus, che sembravano un po’ mancare quest’anno. Una delle migliori conferenze di questo E3 2017, senza alcun dubbio.

No more articles