La conferenza Ubisoft di quest’anno all’E3, beh, non ha deluso affatto: essenziale nella lunghezza, poche chiacchiere di contorno e con un buon quantitativo di giochi, tra conferme e gradite sorprese, a completare una line-up decisamente interessante. Ma andiamo con ordine.

Ad aprire le danze è stato Mario + Rabbids Kingdom Battle, simpatico e interessantissimo strategico a turni (ispirato a X-COM, da quanto si è visto) annunciato per Nintendo Switch che ha visto addirittura la comparsa di Shigeru Miyamoto, con tanto di siparietto comico, a testimonianza dell’assoluta qualità del prodotto in questione.

Abbandonate le lande colorate del Mushroom World, ci tuffiamo dentro Assassin’s Creed Origins: il nuovo capitolo del brand, previsto per il 27 ottobre, si ritaglia un piccolo spazio per mostrarsi nuovamente al pubblico in tutta la sua esotica bellezza.

Annuncio successivo è The Crew 2, che, a due anni di distanza dal primo capitolo, decide di tornare sul mercato più in forma che mai: infatti, ora, oltre ai classici mezzi su quattro ruote, potremo pilotare moto, motoscafi, velivoli e molto altro ancora. Previsto per inizio 2018, il lungo gameplay di presentazione ha mostrato decisi passi in avanti e una grafica di tutto rispetto.

South Park: Scontri Di-Retti fa capolino per ricordare a tutti la propria esistenza con data di uscita al seguito: potremo giocare al titolo a partire dal prossimo 17 ottobre.

A seguire è il turno di Transference, esperienza per la realtà virtuale pensata da Ubisoft prevista per la primavera 2018.

Pirati, navi in combattimento e tanta acqua salata, sono stati i protagonisti di Skull & Bones: gioco tattico d’azione, prevalentemente multiplayer, in sviluppo presso Ubisoft Singapore. Nato come una sorta di costola delle sezioni navali di Assassin’s Creed: Black Flag, si pone l’obiettivo di ampliarne esponenzialmente le meccaniche di gioco e permettere a chiunque di diventare il miglior pirata sulla piazza. L’uscita è prevista per fine 2018.

Momento danzerino con Just Dance 2018: immancabile lesibizione live da parte di professionisti per un titolo, in uscita per tutte le console il prossimo autunno, che ormai non ha bisogno di (altre) presentazioni. 

Successivamente abbiamo avuto anche spazio per South Park: Phone Destroyer: action strategico in tempo reale, con tanto di PvP e carte collezionabili, in sviluppo per iOS e Android e con protagonisti i personaggi di South Park. Previsto per il 2017.

Starlink: battle of atlas, invece, sembrerebbe proprio il tentativo di Ubisoft di inserirsi nella corsa di Skylanders e degli amiibo con un gioco fantascientifico che permetterà di creare le proprie navicelle spaziali partendo da riproduzioni giocattolo (toys to life insomma) delle stesse. In sviluppo per tutte le console, dovrebbe uscire il prossimo anno.

In chiusura abbiamo avuto un crescendo, poiché siamo passati dall’annuncio di una grossa espansione per Steep in uscita a dicembre, ad un esplicativo (per quanto riguarda le affinità e le novità rispetto ai precedenti episodi) video gameplay di Far Cry 5, in uscita il 27 febbraio su PS4, Xbox One e PC, per infine arrivare a Beyond Good and Evil 2: ambientazione e personaggi principali si sono mostrati attraverso uno splendido trailer in computer grafica, peccato per il gameplay di cui non si è visto nulla. La presenza di Michel Ancel sul palco rincuora certamente gli animi, senza tuttavia allontanare i dubbi sullo stato (ancora molto acerbo) dei lavori.

No more articles