Ghost of Tsushima, esclusiva Sony PlayStation annunciata alla scorsa edizione della Paris Games Week e attualmente in fase di sviluppo presso gli studi di Sucker Punch, ha riscosso un discreto interesse tra il pubblico e sembrerebbe essere una delle nuove IP sulle quali Sony ha deciso di puntare parecchio.

Tuttavia, il celebre analista Michael Pachter, non sembra essere della stessa idea. In una recente dichiarazione, infatti, ha espresso il proprio scetticismo in merito al possibile successo del titolo, principalmente a causa della sua natura spiccatamente nipponica e quindi poco accattivante per il mercato occidentale.

“Non penso che un prodotto che abbia un’atmosfera così tanto Giapponese possa avere una grande attrattiva per il grande pubblico. Sono grandi titoli, capaci di ottenere voti alti e il pubblico hardcore li adora. Ma, per l’utenza media, sono giochi difficili. Troppo difficili per la maggior parte delle persone. Voglio dire, ho giocato Persona 5, uno dei titoli che ha ottenuto i voti più alti della storia, e mi è piaciuto, ma non riesco a credere che abbia venduto tutte quelle copie. È un gioco che non ha un grande appeal per la massa, e questo nonostante sia uno dei migliori giochi che siano mai stati realizzati, e probabilmente sarà il Gioco dell’Anno. Ma, tornando a Tsushima, no, ritento che neanche lui possa suscitare un grande interesse per la massa.”

Che ne pensate di quanto dichiarato da Pachter? Ma soprattutto, siete incuriositi da Ghost of Tsushima? Fateci sapere nei commenti che ne pensate!

(Fonte: GamingBolt)

No more articles