Solo un uomo poteva aggiungere al concept di Tetris uno spirito musicale e dare le potenzialità per essere un’esperienza in VR avvinghiante e suggestiva: Mizuguchi. C’erano pochi modi per migliorare, o anche solo rimettere mano su un classico come Tetris, cosi quadrato, così perfetto ed essenziale da un trentennio a sta parte. Eppure il miracolo è stato fatto, e Tetris Effect conserva tutto il magnetismo del gioco originale cambiando qualche regola in maniera mirata, per dare al puzzle game un nuovo ritmo conservando l’anima del gameplay. Ovvio quindi che tali risultati non potevano non essere premiati con il titolo di gioco del mese, che come sempre si accompagna ad una significativa illustrazione sul tema del nostro Matteo Pisapia.

No more articles