ATTENZIONE QUESTO ARTICOLO CONTIENE SPOILER SU METAL GEAR SOLID V: THE PHANTOM PAIN

Che ci crediate o meno, nonostante il ben noto finale di Ground Zeroes, in Metal Gear Solid V: The Phantom Pain è possibile riconciliarsi con Paz Ortega, la misteriosa spia doppiogiochista, protagonista degli eventi di MGS: Peace Walker, e fulcro della missione di salvataggio a Camp Omega in cui è ambientato Ground Zeroes. Nonostante la morte apparente, scoprirete girovagando per la Mother Base che Paz non è morta, e che anzi gode di una salute fisica più che dignitosa anche se, in seguito allo shock di nove anni prima, la ragazza è mentalmente bloccata in un loop di ricordi che corrisponde proprio ai tempi di Peace Walker. Onde aiutarla a riacquistare la memoria, e sbloccare anche un apposito trofeo, è dunque fondamentale reperire 11 fotografie da mostrarle nel corso dei nostri ritorni alla Mother Base. Sebbene le foto siano considerate dei collezionabili, di fatto esse non saranno reperibili fisicamente ma si otterranno solo al completamento di determinate missioni opzionali. Prima di scoprire la lista missioni, cerchiamo però di capire dove si trova Paz.

metal_gear_solid_5_the_phantom_pain_4

La stanza di Paz

Come detto in sede di recensione, la Mother Base è purtroppo una piattaforma quasi del tutto vuota e ciò potrebbe aver scoraggiato molti di voi ad esplorarla. Questo potrebbe essere uno dei motivi per cui non vi siete ancora imbattuti nella stanza di Paz che, sebbene sia liberamente visitabile dopo lo sblocco della base, è tuttavia tenuta allo scuro di tutti, tanto che potrete finire il gioco ancora convinti che la ragazza sia morta. Per farle visita dovrete quindi recarvi sulla piattaforma medica (ossia la stessa piattaforma dove si trova la cella di Quiet) e salire al primo piano del complesso centrale. Qui vi imbatterete in una porta con sopra un neon blu. Avvicinandovi noterete che la porta si aprirà, portandovi in una piccola stanza con un’altra porta e con un tasto con cui potrete interagire. Aperta la porta per la prima volta scoprirete che qui vi abita Paz e dopo un breve filmato con Ocelot e Miller, scoprirete che, come detto, la ragazza ha perso la memoria. Potrete visitare Paz quando volete, ma senza portarle una foto la ragazza non vi dirà sostanzialmente nulla. Occorre infine che sappiate che ad ogni foto che le porterete, a causa dello stress mentale, Paz si addormenterà il che significa che per portarle tutte le 11 foto, a prescindere di quante ne abbiate trovate, dovrete lasciare la Mother Base e farvi ritorno successivamente. Non basterà, quindi, entrare ed uscire dalla stanza.

MGSV-E3-2015-Trailer-Paz
Le foto:

Le foto sono in totale 11, 10 delle quali sono reperibili al completamento di determinate missioni opzionali, per la precisione quelle relative ai soldati superstiti della vostra vecchia Mother Base. Tali missioni vanno sbloccate progressivamente e ad ognuna corrisponderà una foto:

mgsv-phantom-pain-memento-photo-fishing_jpg_0x0_q85Miller e Paz: Completate la Missione Opzionale 51

Professore Gàlvez: Completate la Missione Opzionale 52

Paz in costume: Completate la Missione Opzionale 53

Arma nucleare: Completate la Missione Opzionale 54

Pesca: Completate la Missione Opzionale 55

Gallo Pinto: Completate la Missione Opzionale 56

Festa di compleanno: Completate la Missione Opzionale 57

Cosa Rica: Completate la Missione Opzionale 58

Chico: Completate la Missione Opzionale 59

Fùtbol: Completate la Missione Opzionale 60

Per sbloccare l’ultima foto (Farfalla Morfo) dovrete consegnare a Paz tutte le foto precedenti. Mostrata la foto 10, e una volta usciti dalla stanza, troverete l’ultima foto appesa al muro.

metal-gear-solid-5-phantom-pain-e3-0013-1920x1080

Trivia: sappiamo che catturare i soldati della Mother Base può essere, per alcuni, problematico, a causa dei loro movimenti caotici e veloci. Se non riuscite ad addormentarli o colpirli vi basterà semplicemente approcciarvi a loro con addosso uno scatolone. Una volta avvistato, il soldato ci si avvicinerà incuriosito riconoscendo  nella scatola il tipico travestimento di Big Boss ed accettando di buon grado di farsi recuperare.

No more articles