Negli ultimi dieci anni, complice la sempre crescente diffusione dei film tratti dai fumetti della casa editrice Marvel, ci siamo abituati a conoscere tantissimi personaggi dell’universo nato dalle brillanti menti di autori del calibro di Stan Lee, Jack Kirby, Steve Ditko e soci.

Questi personaggi hanno poteri straordinari, menti eccelse o un mix delle due cose ma, in realtà, quelli che abbiamo visto nel Marvel Cinematic Universe non sono che una piccolissima parte dell’enorme mole di personaggi nati tra gli anni ’60 e oggi.

Se pensate che Thanos sia forte, date uno sguardo al nostro elenco dei nove personaggi dell’intero universo Marvel più potenti di sempre.

9) I padri del cielo

In un mondo in cui Thor passeggia sulla Terra e Odino dispensa consigli, non dobbiamo stupirci che tutte le divinità mondiali, indipendentemente dal pantheon di riferimento, appaiano sporadicamente tra le pagine degli albi a fumetto.
La cosa divertente è che l’intero Concilio creato da tutte le divinità (Zeus, Odino, Manitu, Budda, Osiris, ecc.) – entità che si riunisce regolarmente per discutere di questioni che vanno ben al di sopra della morale degli uomini comuni – è al più basso gradino di questa classifica, essendo stato sconfitto diverse volte.

8) La forza Fenice

Entriamo già in un campo maggiormente conosciuto, grazie alla serie dei film sugli X-men. La Fenice ha fatto la sua apparizione nel secondo film della saga, prendendo possesso del corpo di Jean Grey, una delle più grandi e potenti telepati della Terra. La Fenice viene normalmente definita un’entità cosmica plurimillenaria che vaga di galassia in galassia cercando forme di vita che la ospitino e le permettano quindi di portare a compimento la sua missione – normalmente permettere un salto evolutivo a una particolare specie.
Sulla Terra ha trovato pane per i suoi denti, grazie alla tenacia di Wolverine e ai poteri di tutti i mutanti.

7) Galactus

Chi di voi ha visto il secondo film dedicato ai Fantastici quattro (I F4 e Silver Surfer) ha già fatto la conoscenza di questo personaggio che vaga nell’universo cercando pianeti da assorbire. Nonostante venga visto come un personaggio crudele da parte degli abitanti dei pianeti che si appresta a distruggere (giustamente, aggiungeremmo noi!), Galactus non ha morale e si trova costretto dalla sua stessa natura a dover divorare interi sistemi solari, abitanti compresi.
Il suo potere è sconfinato, come potete ben immaginare, e quando arriva sulla Terra, sarà solo con l’aiuto del suo araldo – il prode Silver Surfer – che i Fantastici Quattro riusciranno a sconfiggerlo.

6) Le tre Vishanti

I più attenti tra di voi dovrebbero aver già sentito parlare di queste entità: nel film dedicato al Dr. Strange e nell’ultimo Avengers, il buon dottore nomina almeno uno di loro più di una volta. In questo caso, si tratta di Agamotto, che tra le Vishanti è una delle più potenti e possiede poteri magici estremamente efficaci.
Le Vishanti sono entità mistiche onnipotenti, conosciute e temute in ogni dimensione della realtà. Si mostrano agli uomini molto di rado, preferendo rapportarsi o apparire in via esclusiva al loro araldo e campione, lo Stregone Supremo.

5)  I Celestiali

Se finora avete pensato che stessimo parlando di personaggi potenti, cominciate sul serio a tenervi alle sedie: i Celestiali sono esseri al di là della morte, raffigurati come umanoidi alti diverse centinaia di metri, capaci di muovere galassie come fossero soprammobili.
I loro poteri non si limitano a questo, anzi. Nella versione 616 della Terra, l’apparizione del gene X tra gli umani è attribuita proprio a loro. E se questo ancora non vi basta, vi segnaliamo anche che i Celestiali hanno uno scopo ben preciso, decidere quali civiltà sono degne di poter progredire e quali, invece, devono essere condannate all’oblio.
Il loro arrivo sulla Terra, milioni di anni fa, ha portato anche alla creazione di una razza conosciuta come Gli eterni, a cui è stata dedicata una run affidata allo scrittore Neil Gaiman e alle matite di John Romita Junior.

4) La morte

Anche nell’universo Marvel, la morte è una di quelle cose sicure (quasi) per tutti. La fine della vita viene rappresentata, dagli autori della Casa delle idee, come Lady Morte, compagna di Thanos. Ebbene sì, il titano viola, arcinemico degli Avengers, si accompagna spesso alla Morte in persona, e cerca di corteggiarla a suon di stragi.
La Morte della Marvel, oltre ad avere il poter di porre fine all’esistenza di quasi tutti gli esseri viventi ha anche un’altra serie di poteri, tra cui telecinesi, teletrasporto e telepatia.

3) Eternità

Questo è in realtà un ex – aequo, perché i poteri dell’entità conosciuta come eternità – incarnazione della vita in tutto l’universo – possono rivaleggiare solo con quelli della sua controparte, la Morte.
Come spesso in questa lista, i pochi ad aver visto e interloquito con Eternità sono il Dottor Strange e Reed Richards, alias Mr. Fantastic. A differenza della sua controparte negativa, Eternità svolge un’esistenza molto più passiva, limitandosi ad esistere, ovunque ci sia un alito di vita.
Sia Morte che Eternità fanno parte dei quattro poteri fondamentali dell’Universo, che tengono il tutto in equilibrio. Due sono poteri di genere femminile, Morte e Infinità, altri due, Oblio ed Eternità, di genere maschile; gli uni non possono esistere senza gli altri, pena la rottura stessa del tessuto della realtà così come lo conosciamo.

2) Il tribunale vivente

Il secondo gradino del podio è occupato dal Tribunale Vivente, l’entità onnipotente al servizio dal Supremo (arriveremo anche a lui!), con il compito di controllare e mantenere l’equilibro tra le diverse realtà che costituiscono il multiverso Marvel. Il Tribunale vivente, come si può facilmente immaginare, viene chiamato a dibattere e giudicare solo le questioni più complesse e delicate, in cui un’asimmetria di poteri crea una differenza tra le controparti tale da mettere a repentaglio l’esistenza del tessuto su cui si fonda la realtà. Il suo potere è superiore a qualsiasi artefatto ed essere, compreso il possessore del Guanto dell’infinito.

  • Il Supremo

Colui che è sopra tutti, è il creatore di tutto, l’unico personaggio di tutto l’Universo Marvel a essere onnipotente, onnisciente, onniveggente, universale e onnicomprensivo.
Una metafora di Dio, secondo alcuni e come la sua controparte religiosa, è apparso in rarissime occasioni alle sue creazioni.
Secondo un’interpretazione più laica, il Supremo rappresenterebbe la casa editrice stessa, capace di distruggere ogni cosa e di stravolgere i piani di ognuno, mantenendosi costantemente al di sopra di tutto.
Una interpretazione metafumettistica che ci diverte molto e che non ci stupiamo arrivi da una delle case editrici più prolifiche e innovative del panorama fumettistico mondiale.

 

 

 

No more articles