Square Enix accontenta anche i fan di Sora e Topolino

Agognato dalla massa come la pancetta croccante del Mc Bacon, Kingdom Hearts 3 è stato infine mostrato alla conferenza Square Enix di questo formidabile E3 2015. Due minuti scarsi che però hanno fatto bagnare migliaia di fan, desiderosi di continuare la loro avventura con Sora, Pippo e (purtroppo) Paperino. Due come gli anni passati dall’ultimo entusiasmante filmato mostrato sempre durante l’E3, ma del 2013 appunto.

https://www.youtube.com/watch?v=YAayTjPtPWU

Il nuovo trailer si apre con un criptico dialogo tra i giovani Eraques e Xenahort (prima che diventino Master) intenti a giocare una partita a scacchi davvero speciale, metafora della Keyblade War, l’eterna battaglia tra luce e oscurità; ma bando alle ciance, le parole lasciano subito spazio al vero succo della questione: il nuovo look scalcia culi di Sora e ovviamente le nuove frenetiche meccaniche di gioco. Bisogna ammettere che questa nuova versione del protagonista non lascia indifferenti, l’ aspetto bambinesco e puccioso ha lasciato spazio ad un ragazzo vagamente più cresciuto, che indossa un outfit molto più ‘badassico’, simile a quello che aveva in Kingdom Hearts 2, ma diverso per alcuni dettagli; Nomura nasce pur sempre come Character Designer e quindi è attento anche al taglio più o meno sportivo del vestito o all’angolazione delle zip sulle tasche dei pantaloni, per dire. Ma qui non siamo certo stilisti di alta moda, e l’attenzione è ovviamente catalizzata sul fiammante Keyblade multifunzione del protagonista, in grado questa volta di trasformarsi in due ignoranti pistoloni e in una sorta di bazooka che spara energia e polvere di stelle sui poveri Heartless, che in questo capitolo sembrano avere un IA ben più varia, schivando e coadiuvandosi spesso in attacchi combinati. Dal canto suo, Sora, assieme a Paperino e Pippo, potrà fare lo stesso, sferrando micidiali attacchi e sfruttando le caratteristiche dell’ambiente che li circonda, magari per attaccare in picchiata o a mezz’aria (sempre che Paperino ne sia in grado, si intende).

8d671782b711c0aef9f7946b609b234f

Ogni Keyblade ovviamente garantirà a Sora un set di attacchi e di magie diverse e tutto ciò ha senso, dato che dopo gli eventi di Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance uscito su 3DS, il giovane dai capelli a punta ha ricevuto l’addestramento necessario per diventare un Keyblade Master a tutti gli effetti, in questo terzo capitolo se ne vedranno dunque i risultati. Heartless giganti, scivolate infinite che manco al calcetto saponato, salti che schiaffeggiano la gravità e Summon coloratissime (il trenino, le tazze di Alice e la nave di Capitan Uncino, prese direttamente da Disneyland) condiscono il tutto, in un livello alquanto spettacolare ambientato nel mondo di Rapunzel, l’unico finora mostrato oltre alla Twilight Town del primo trailer datato 2013. Un ipotetico e ulteriore mondo potrebbe essere quello di Hercules, dato che tra i vari nemici figura anche un imponente Titano e Sora successivamente monta su una sorta di carro trainato da un Pegaso, ennesimo rimando alla mitologia greca.

kingdom hearts 3

Il buon vecchio Nomura in un’intervista ha lasciato intendere che pur non essendo un open-world, il gioco conterrà dei mondi sensibilmente più vasti rispetto ai capitoli precedenti e che non ci saranno caricamenti di transizione, saranno tutti riuniti insomma in un flow continuo. Non è da scartare nemmeno l’ipotesi di una componente online, anche se è ancora da decidere come questa potrà essere implementata, non ci dispiacerebbe affatto una sorta di co-op alla Bloodborne, per capirsi. Affamati di novità, i fan bramano nuovi mondi (qualcuno ha detto Star Wars?) e nuovi comprimari della Disney, illustri assenti di questo filmato. Noi più che altro bramiamo una data di uscita. 2016? 2017? Prima questo o Final Fantasy 15?

Square Enix sbrigati.

No more articles