Netflix e film sulle truffe: quali sono i migliori da vedere sulla piattaforma di streaming?

Di film sulle truffe il mondo del cinema ne è pieno. Dai grandi classici del passato, come il cult Lady Eva di Preston Sturges, con Henry Fonda e Barbara Stanwyck, ad opere memorabili come La Stangata di George Roy Hill, con Robert Redford e Paul Newman, abbiamo col tempo potuto apprezzare numerose buone pellicole di genere, dalle varie sfumature.
Per gli amanti di questo tipo di lungometraggi, abbiamo dunque realizzato una lista di suggerimenti riguardanti i migliori film sulle truffe che si possono vedere su Netflix.

Vi potrebbero interessare anche:

American Hustle

Se dovessi fare una classifica dei migliori film sulle truffe nel cinema moderno, American Hustle di David O. Russell ne farebbe sicuramente parte. Diventa allora a maggior ragione un obbligo per noi inserirlo in questa lista relativa a quelli presenti su Netflix, dal momento che il lungometraggio con Bradley Cooper, Christian Bale, Jennifer Lawrence e Amy Adams è attualmente presente sulla piattaforma della N rossa.
Un’opera eccezionale, che racconta l’operazione Abscam, creata dall’F.B.I. verso la fine degli anni ’70 per indagare sulla corruzione dilagante nel Congresso degli Stati Uniti d’America e non solo. Incredibile peraltro che, a fronte delle 10 nomination agli Oscar del 2014, American Hustle – L’apparenza inganna non ottenne nemmeno una statuetta.

Prova a prendermi

migliori film truffe netflix

Uno dei migliori film sulle truffe della storia del cinema è senza alcun dubbio Prova a prendermi (Catch me if You can), di Steven Spielberg, con un cast di prim’ordine che vede protagonisti Leonardo DiCaprio e Tom Hanks, in una caccia gatto contro topo in cui il falsario Frank Abagnale Jr, interpretato da DiCaprio alza sempre di più l’asticella mandando in tilt l’agente Carl Hanratty (Hanks). Adattamento dell’omonimo romanzo autobiografico di Frank Abagnale Jr, Prova a prendermi è un’opera che sa coinvolgere lo spettatore dalle prime sequenze fino alla fine, tra colpi di scena e straordinarie interpretazioni degli attori.
E voi, lo sapete perché gli Yankees vincono sempre?

Trafficanti

Todd Phillips, il regista del sorprendente Joker e ancor prima della trilogia di successo Una notte da leoni, ha nella sua filmografia anche questo film che, alcuni di voi, potrebbero aver colpevolmente sottovalutato. Non si tratta di un masterpiece, ovviamente, ma relativamente ai film sulle truffe Trafficanti è senza dubbio un’opera degna di finire in classifica grazie al supporto di un cast eccellente con Bradley Cooper, Jonah Hill, Miles Teller e Ana De Armas.
Non fatevi ingannare dalle apparenze: Trafficanti non è una mera commedia, ma vanta sfumature da thriller per un film che sorprende in positivo e regala qualche colpo di scena oltre – ovviamente – a tanto divertimento e intrattenimento assicurato.

Focus – Niente è come sempre.

Se parliamo di film sulle truffe, un buon esempio tra quelli presenti su Netflix è senz’altro Focus – Niente è come sembra, scritto e diretto da Glenn Ficarra e John Requa, con protagonisti Will Smith e Margot Robbie.
Nicky Spurgeon è un grande manipolatore, cresciuto in una famiglia di borseggiatori, che ha messo in piedi una sorta di azienda che organizza colpi particolarmente audaci. In un locale notturno conosce però Jess Barrett, che vuole imparare il “lavoro” da lui…

21

Piccolo cult del cinema su truffe e gioco d’azzardo, 21 di Robert Luketic è un film basato sulle vicende del MIT Blackjack Team, un gruppo di studenti del MIT che negli anni ’80 sbancò numerosi casinò grazie conteggio delle carte nel blackjack, pratica assai poco apprezzata dai titolari delle strutture. Divertente e coinvolgente, 21 intrattiene grazie ad un cast all’altezza in cui spicca Kevin Spacey e una struttura che incanta e garantisce un ritmo sempre alto, senza annoiare mai lo spettatore.

Diamanti grezzi

migliori film truffe netflix

Non certo il classico film sulle truffe, ma senza dubbio uno dei migliori prodotti Netflix in assoluto e dei film più sorprendenti degli ultimi anni. L’interpretazione incredibile di Adam Sandler, che tanto fece scalpore per la mancata nomination agli Oscar, è di certo uno dei punti di forza di Diamanti Grezzi, ma è lo script dei Safdie Bros (di cui vi suggeriamo anche Good Time) a stupire, attraverso il racconto dell’inconsulta esistenza di Howard Ratner e rappresentando – ancora una volta – i rischi di una vita alla ricerca del successo e del denaro, virando addirittura verso il soprannaturale e l’onirico con riprese iniziali e finali attraverso gli psichedelici colori dell’opale, ma anche tramite le credenze di Kevin Garnett, che peraltro ci stupisce con discrete doti attoriali.
Tutto questo folle caos a tratti ammalia e in altri momenti nausea un po’, confermando che le scelte stilistiche dei Safdie non sono per tutti, ma il loro esser grezzi come i diamanti incastonati nell’opale li rende senza alcun dubbio autentici.

Nato e cresciuto a Roma, sono il Deputy Editor e Vice Direttore di Stay Nerd, di cui faccio parte quasi dalla sua fondazione. Sono giornalista pubblicista dal 2009 e mi sono laureato in Lettere moderne nel 2011, resistendo alla tentazione di fare come Brad Pitt e abbandonare tutto a pochi esami dalla fine, per andare a fare l'uomo-sandwich a Los Angeles. È anche il motivo per cui non ho avuto la sua stessa carriera. Ho iniziato a fare della passione per la scrittura una professione già dai tempi dell'Università, passando da riviste online, a lavorare per redazioni ministeriali, fino a qui: Stay Nerd. Da poco tempo mi occupo anche della comunicazione di un Dipartimento ASL. Oltre al cinema e a Scarlett Johansson, amo il calcio, l'Inghilterra, la musica britpop, Christopher Nolan, la malinconia dei film coreani (ma pure la malinconia e basta), Francesco Totti, i navigli di Milano (vabbè, so' un romano atipico), la pizza e la carbonara. I miei film preferiti sono: C'era una volta in America, La dolce vita, Inception, Dunkirk, The Prestige, Time di Kim Ki-Duk, Fight Club, Papillon (quello vero), Arancia Meccanica, Coffee and cigarettes, e adesso smetto sennò non mi fermo più. Nel tempo libero sono il sosia ufficiale di Ryan Gosling, grazie ad una somiglianza che continuano inspiegabilmente a vedere tutti tranne mia madre e le mie ex ragazze. Per fortuna la mia attuale sì, ma credo soltanto perché voglia assecondare la mia pazzia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui