Tra poteri soprannaturali e corruzione terrena, ecco i mostri più spaventosi delle serie TV horror

Le serie TV horror sono sempre più numerose nel panorama audiovisivo di oggi. Un boom senza precedenti trainato soprattutto da colossi dello streaming come Amazon Prime Video o Netflix, i quali permettono una maggiore elasticità per quanto riguarda contenuti e scelte narrative rispetto alla televisione tradizionale. L’horror è un genere molto vasto, difficile da “recintare” con precisione, ma i mostri ne rappresentano senz’altro uno degli elementi più riconoscibili. Qui di seguito andiamo alla scoperta di alcuni dei più celebri, attraverso il passato e il presente, senza un ordine preciso: la confusione è uno dei sentimenti alla base dell’horror, dopotutto.

Mostri serie TV horror 1

I migliori mostri delle serie TV horror: Swamp Thing

Swamp Thing è un mostro delle serie TV molto recente: nato sulle pagine dei fumetti della DC Comics, è approdato su Amazon Prime Video nel 2019 senza riscuotere particolare successo. L’umanoide vegetale è l’alter ego di Alec Holland, un fascinoso scienziato dallo spirito libero e dalla coscienza non priva di macchie. Il corpo è interamente coperto di rampicanti e tra i suoi poteri spiccano la forza sovrumana, il controllo totale dei rampicanti della palude e la capacità di guarire le infezioni della strana epidemia che sta colpendo la cittadina di Marais. Insieme all’esperta di malattie infettive Abigail Arcane lo strano mostro verde va alla ricerca di una cura definitiva, cercando di aiutarla rimanendo però sempre nell’ombra. Swamp Thing non è certamente una serie horror nel senso più stretto del termine, ma la perenne oscurità delle sue scene ambientate nella palude genera una certa apprensione nell’animo dello spettatore. La misteriosa malattia nella sua fase più avanzata, inoltre, trasforma gli infetti in creature simili a zombie.

Mostri serie TV horror 2

I migliori mostri nelle serie TV horror: Fringe

Fringe è un’opera totalmente fuori di testa: inizia come storia di investigatori speciali che indagano su casi particolarmente efferati, con quella puntina di paranormale che non guasta mai; finisce con universi paralleli che comunicano tra loro, personaggi che combattono contro versioni leggermente diverse di se stessi e molto, molto altro. Con un panorama del genere, sarebbe strano se in questa serie TV non comparissero anche dei mostri. E infatti eccone un esempio nella seconda stagione: un parassita strisciante dotato di tentacoli e lunghe zanne che si insinua nel corpo dei malcapitati, li divora dall’interno e ne esce passando dalla bocca. Un toccasana per i deboli di stomaco, da vedere rigorosamente dopo i pasti, come le migliori medicine.

Mostri serie TV horror 3

I migliori mostri delle serie TV horror: In The Flesh

Chiariamo subito un punto importante: in questa lista dei migliori mostri delle serie TV non troverete zombie. Sarebbe troppo semplice per noi che scriviamo e troppo banale per voi che leggete. Il piccolo schermo è infatti pieno zeppo di apocalissi zombie, ma esiste un piccolo gioiello britannico che ne esplora un aspetto inusuale: cosa succede quando la catastrofe finisce? Questo è il tema alla base di In The Flesh, prodotta dalla BBC nel 2013. La cura per l’epidemia che trasforma le persone in zombie è stata trovata e la società cerca di reintegrare gli ex infetti, provando a nascondere con un po’ di trucco i segni del terribile, ma ancora vicinissimo, passato. Il mostro più spaventoso, forse, è però l’atmosfera, pregna di diffidenza e di sospetto: chi è stato malato vuole tornare alla normalità, ma chi ha dovuto combattere gli zombie non può dimenticare.

Mostri serie TV horror 4

I migliori mostri delle serie TV horror: Twin Peaks

In una lista a tema horror come questa non poteva certo mancare il capolavoro di David Lynch, che ha scardinato i canoni della serialità del tempo e ci ha consegnato una preziosa eredità, nella quale troviamo anche qualche mostro. Bob, a prima vista, non è affatto spaventoso: il suo aspetto esteriore è quello di un normale essere umano. I peggiori mostri, però, sono proprio quelli difficili da riconoscere, che si rivelano per ciò sono solamente quando è ormai troppo tardi per sfuggirgli. Bob si impossessa dei corpi altrui per uccidere o compiere altre azioni di pura malvagità, senza destare alcun tipo di sospetto.

Mostri serie TV horror 5

I migliori mostri delle serie TV horror: X-Files

I mostri sono spesso personificazioni delle paure più profonde dell’essere umano. E gli autori delle serie TV horror lo sanno molto bene. Leonard Betts, che appare nella quarta stagione di X-Files, rappresenta alla perfezione questo tipo di meccanismo. Il mostro è composto al cento per cento di massa cancerosa e può rigenerarsi e crescere assimilandone dell’altra. Le sue prede, di conseguenza, sono i malati stessi, a cui strappa le cellule mutate. Il cancro è tristemente noto come una delle principali cause di morte della nostra epoca e questa caratteristica lo rende perfetto per la creazione di un mostro.

Mostri serie TV horror 6

I migliori mostri delle serie TV horror: The Strain

Un altro dei mostri più inflazionati nelle serie TV horror è senza dubbio il vampiro. Nel corso degli anni ci hanno proposto i succhiasangue in tutte le salse: ci sono quelli sexy di True Blood, quelli che gestiscono uno strip club di Dal Tramonto all’Alba – La Serie, quelli teenager di The Vampire Diaries e chi più ne ha più ne metta. Per dare un tocco di originalità (e di mostruosità) in più a questo classico ci voleva Guillermo Del Toro. I suoi strigoi sono sprovvisti di naso e capelli, ma possono colpire i malcapitati dalla distanza grazie a una protuberanza particolarmente lunga che termina con un pungiglione. E da dove parte questa protuberanza, già abbastanza schifosa di suo? Ma naturalmente dalla gola! Consigliato, anche qui, per stomaci forti.

Mostri serie TV horror 7

I migliori mostri delle serie TV horror: Doctor Who

Doctor Who è una serie TV particolarmente difficile da inquadrare in un solo genere, sempre a cavallo tra la fantascienza, l’horror e il semplice delirio. Al suo interno, quindi, ci sta bene anche qualche mostro. Gli Angeli Piangenti sono normalissime statue di pietra che raffigurano creature alate, almeno fino a quando si tengono gli occhi aperti. Il loro meccanismo di attacco è curiosamente simile a quello di Boo, il celebre fantasmino che infesta i castelli nelle avventure di Super Mario: ogni volta che si chiudono le palpebre gli Angeli Piangenti si avvicinano alla vittima, in un’inesorabile marcia della morte.

Mostri serie TV horror 8

I migliori mostri delle serie TV horror: Buffy l’Ammazzavampiri

Di fronte a una minaccia incombente la peggior cosa che può capitare è essere incapaci di muoversi, oppure di chiamare aiuto. Ecco perché i Gentiluomini, che appaiono nella serie TV horror Buffy l’Ammazzavampiri, fanno così paura. Dotati di una carnagione cadaverica e di un ghigno inquietante, ma senza capelli, i mostri sono capaci di rubare la voce alle vittime. Il loro obiettivo è quello di continuare a spostarsi di città in città per recuperare sette cuori umani e continuare a sopravvivere. La puntata che li vede protagonisti è tematicamente intitolata “Hush” (l’equivalente del nostro shh) ed è completamente muta, aumentando così la potenza visiva e l’efficacia dei poteri dei Gentiluomini.

Ovviamente qui ci siamo limitati a elencare solo qualcuno dei tantissimi mostri che infestano le serie TV horror, ma siamo sicuri che questi siano un buon punto di partenza, soprattutto per i neofiti che vorrebbero cominciare ad addentrarsi in questo strano e spaventoso mondo.

Nasce con Toriyama, cresce con Ohba e Obata, corre con Shintaro Kago. Un percorso molto più coerente di quello scolastico: liceo scientifico, Scienze della Comunicazione, tesi su Mission: Impossible, scuola di sceneggiatura. Marco ha scoperto di essere nerd per caso, nel momento in cui gli hanno detto che lo sei se sei appassionato di cose belle. Quando non è occupato a procrastinare l'entrata nel mondo del lavoro, fa sport che nessuno conosce e scrive racconti in cui uomini e gatti non arrivano mai alla fine.