Dopo la rivoluzione portata in atto da James Sullivan e Mike Wazowski, è giunto il momento di far ritorno in un mondo che ci aveva rapito il cuore da piccoli e che saprà entusiasmarci anche da grandi: Monsters & Co. – Lavori in corso

Niente più mostri sotto il letto o nell’armadio. Tetre figure nascoste nell’ombra per terrorizzarvi e dominare i vostri incubi. Nella nuova e mostruosa azienda di casa Disney la parola chiave che giganteggia al suo ingresso è una soltanto: Risate.
Non vi ricordate di cosa stiamo parlando? Ci penserà il buon, e sprovveduto, Tylor a farci tornare nel coloratissimo universo di Monsters & Co. La serie – Lavori in corso (Monsters at Work – dal 7 Luglio su Disney+).

Dal terrore alla gioia

Sin dalla sua nascita, l’essere umano ha passato la sua vita ad interrogarsi riguardo le sfumature della vita e i terrificanti misteri celati nell’ombra e cosa avrebbe terrorizzato le generazioni future. Il vuoto? L’oscurità? La morte? No, l’ultima delle paure che ha attanagliato l’esistenza degli esseri viventi è senza dubbio il “praticantato”.

Tyler Tuskmon è un giovanissimo mostro appena laureatosi alla facoltà di spavento alla Monsters University. Il suo più grande sogno è quello di diventare spaventatore ufficiale, e non vede l’ora di poter mettersi in mostra all’interno della più celebre azienda di tutta Mostropoli.
Peccato però ci sia stato un piccolissimo cambio di programma: niente più grida di terrore, ma solo di gioia.

Monsters & Co. Lavori in corso, con i suoi primi due episodi da mezz’ora ciascuno, è un prodotto leggero, scanzonato e divertente. Il primo della serie di opere ispirate alle grandi produzioni Disney Pixar, totalmente basato sulla classica animazione in CGI che ci ha entusiasmato negli ultimi anni.

Monsters at Work è dinamico e colorato e ha un’anima ben definita, nonostante soprattutto all’inizio si debba pesantemente appoggiare sulle esperienze passate per renderci nuovamente cittadini di Mostropoli. I ricordi sono vividi, nonostante siano passati anni, e ci aiutano a riconoscere i grandi personaggi della Monsters & Co.

Da James a Mike, passando per Celia e Roz. I nostri amici mostruosi ci sono sempre e non sono cambiati minimamente. La serie, infatti, inizia proprio dalla conclusione del primissimo film, dopo che il malefico piano di Randall e Waternoose era stato sventato. Questo viaggio nei ricordi avrà come protagonista il cornuto Tyler, un po’ goffo e un po’ sognatore, che si dovrà cimentare con il suo primo vero lavoro.

Peccato che, visto l’attuale restyling, la sezione alla quale verrà affidato sarà il team di operai e tecnici che si occupano delle riparazioni dell’azienda: il MIFT.
Tra qualche gag un po’ tirata, una collega scherzosa che potrebbe finire adorabilmente in un tritaporte, e un collega sociopatico, Tyler dovrà trovare il coraggio di andare avanti in questo suo periodo di ambientamento fino a raggiungere il suo nuovo sogno di diventare Giullare della società.

monster co lavori corso


Pete Docter e  Roberts Gannaway (produttori dello show) hanno deciso di puntare su qualcosa che aveva riscosso un grandissimo successo di pubblico in passato, ma assolutamente affascinante da poter approfondire nell’attualità. Monsters & Co. Lavori in corso (Monsters at Work), in fin dei conti, è una realtà affine alla nostra, una società che si sviluppa seguendo uno stile di vita quasi identico a quello degli esseri umani e, pertanto, facilmente assimilabile da chiunque.
I più piccoli resteranno incantati dai colori dei buffi e mostruosi protagonisti, mentre i più grandi, paradossalmente, potrebbero benissimo immedesimarsi nella figura di Tyler. Un giovane che muove i suoi primi passi in un vero e grande lavoro.

Monsters lavori in corso

Monsters & Co. – Lavori in corso è uno show concreto, privo di veri snodi critici e ricco di spunti interessanti. La profondità di scrittura, per quel che possiamo aver compreso dopo appena  una cinquantina di minuti, c’è e ci potrebbe dare risvolti interessanti sullo sviluppo di Tuskmon. Dalle difficoltà a trovarsi in un contesto poco protetto come quello dell’Università, fino alle sfide da dover superare all’interno di una società. Argomenti che, conoscendo l’intelligenza dei produttori Disney, potrebbero dare maggior colore ad un prodotto che inizialmente pareva essere un qualcosa volto solo a occupare (con qualità) il vuoto dell’offerta.

La nuova e mostruosa creatura Disney, con il suo titolo “Lavori in corso” potrebbe benissimo narrare l’evoluzione della piattaforma stessa. Un work in progress costante, affascinato dal ritorno della serialità a cadenza settimanale, e con un costante occhio di riguardo ai feels degli spettatori. Monsters at Work, vuoi o  non vuoi, è un cavallo vincente a priori. Una realtà che sai che potrà tagliare il traguardo nelle prime posizioni, nonostante non debba puntare necessariamente alla vittoria finale.
Vogliosi di fare un salto nel passato, o di scoprire un giocattolo allegro, spensierato e con un sottotema interessante e potenzialmente molto maturo?

Monsters & Co. – Lavori in corso su Disney è quello che fa per voi, ma fate attenzione alle risate, se troppo rumorose potrebbero far saltare la corrente.

NClasse '95, nato a Roma dove si laurea in scienze della comunicazione. Cresciuto tra le pellicole di Tim Burton e Martin Scorsese, passa la vita recensendo serie TV e film, sia sul web che dietro un microfono. Dopo la magistrale in giornalismo proverà a evocare un Grande Antico per incontrare uno dei suoi idoli: H. P. Lovecraft.