Primi dettagli di Naraka: Bladepoint direttamente dagli sviluppatori

Abbiamo avuto il piacere di intervistare 24 Entertainment, il team cinese che in questo momento sta lavorando ad un progetto che appare ancora piuttosto misterioso ma che sin dalle prime immagini e video ha esercitato su di noi un certo fascino, Naraka: Bladepoint.

Ancora si sa pochissimo sul gioco, e tutti i dettagli che possono essere resi pubblici al momento, li troverete nella nostra esclusiva intervista.

Naraka Bladepoint sarà un titolo concentrato sul PvP o possiamo aspettarci anche una forte componente PvE?

Al momento ci stiamo concentrando sul multiplayer, ma se il gioco dovesse vendere bene prenderemo in considerazione l’idea di fare un gioco single player basato sullo stesso combat system.

Potete dirci qualcosa sulla lore? Cosa vi ha ispirato?

Ci siamo ispirati alla mitologia cinese. Tra i riferimenti più important abbiamo il folkrore riguardante il Corvo a Tre Zampe e la leggenda di Hou Yi che colpisce il sole. Questa è solo una parte della storia però; quando il gioco uscirà ci sarà molto di più da scoprire.

Quanti giocatori potranno incontrarsi sulla stessa mappa?

Stiamo ancora cercando di capire quale sia il numero perfetto, ma vi possiamo dire che siamo piuttosto ambiziosi!

naraka intervista

Ci saranno skills stealth per prendere l’avversario alla spalle o potersi muovere nell’ombra?

Sì, certamente! Una skill molto importante da padroneggiare riguarderà il nascondersi nell’oscurità per poi prendere il nemico di sorpresa.

Cosa ci potete dire sulla personalizzazione dei personaggi? Ci sarà un sistema di crescita mediante punti esperienza, equipaggiamento e quant’altro?

I giocatori potranno modificare l’aspetto, gli accessori e I gesti del proprio personaggio. Abbiamo molto in serbo in termine di personalizzazione, e siamo sicuri che supererà le aspettative di molti per quanto riguarda I giochi ad arena.

Abbiamo anche un sistema di livelli, che però non influisce sulla forza dei personaggi.

naraka intervista

Con il vostro “boundless movement system” fatto di rampini, azione furiosa a base di armi bianche e grande libertà di movimento sembrate raccogliere la sfida di Sekiro per creare qualcosa di simile, visto anche l’immaginario scelto per Naraka. Quali sono le cose che rendono però Naraka un titolo unico e diverso dagli altri?

Chiaramente siamo dei fedeli fan dei classici dell’action game, ma non vogliamo creare la versione multiplayer di altri titoli.

Per essere onesti, quando abbiamo deciso di creare un action multiplayer abbiamo iniziato ad incontrare problematiche che altri giochi del genere (single player ndr) non hanno dovuto affrontare. Abbiamo cercato di innovare l’organizzazione e la composizione di un party, capendo se e come implementare combattenti a medio raggio. Così come abbiamo dovuto capire in che modo far rianimare i compagni sul campo e viceversa inserire le esecuzioni sugli avversari atterrati, oltre a dover implementare il nostro combat system.

Mentre lo sviluppo di NARAKA avanzava e queste problematiche venivano risolte ci siamo poi accorti che che il gioco stava “crescendo” come qualcosa di sempre più unico e sempre meno simile ad altri titoli sul mercato.

No more articles