Romics 2019: la XXVI edizione della fiera è dietro l’angolo. Siete pronti?

 

Si apre il sipario sull’edizione autunnale del Romics 2019 (3-6 Ottobre), una delle più grandi kermesse in Italia dedicata al fumetto, videogames, cinema e animazione. Quattro giorni pieni di eventi importanti, tavole rotonde e convegni, come quelli de L’Officina del fumetto e della multimedialità, in cui grandi autori e addetti del settore condividono conoscenze e approfondimenti su questi meravigliosi mondi.

Quest’anno Romics potrà contare sulla presenza di Tito Faraci, che ha lavorato come sceneggiatore per Topolino, Tex, Diabolik, ed è stato uno dei primi a portare il contributo italiano nell’editoria americana, lavorando su famosissime icone dei comics come Spiderman.

Insieme ad altri illustri autori come Sio e Giuseppe Palumbo, racconterà tutto il lavoro che sta dietro la creazione di una grande sceneggiatura e come si può trasformare in una storia per immagini efficace e affascinante.

Al Romics 2019, verrà assegnato il Romics d’Oro ai grandi Maestri delle arti visive, celebrando in questa edizione per tale occasione, il già citato Tito Faraci, ma anche Francesco Tullio Altan, Federico Bertolucci e Stuard Penn, famoso per creazione di grandi effetti visivi di celebri pellicole come Gravity, La bussola d’oro e Avatar.

romics 2019

Ma gli incontri culturali saranno innumerevoli, degno di nota in tal senso è sicuramente Matite Italiane – Meeting sul fumetto e l’illustrazione italiana: storie, talenti e linguaggi, che si terrà venerdì 4 ottobre. Un incontro finalizzato a sensibilizzare sull’importanza del mercato del fumetto e sulle sue potenzialità, tra fattori di forza e punti deboli, alla ricerca delle migliori iniziative per innalzare sempre di più il peso del fumetto nel suolo italiano.

Occhi puntati inoltre sulla mostra antologica dedicata a Furio Scarpelli che permetterà al pubblico di posare lo sguardo su più di 200 opere originali del maestro.

Ovviamente però, Romics è sempre stato un luogo di incontro non solo per gli amanti del fumetto italiano, ma per quello proveniente da tutto il mondo. Tra i più amati e apprezzati c’è sempre il manga e l’animazione giapponese, ecco perché si dedicherà uno spazio specifico dedicato alle nuove tendenze nipponiche con l’incontro di sabato 5 ottobre chiamato Fenomeno Giappone, dai manga e gli anime ai nuovi trend. Un’occasione per parlare di tutte le novità previste per il 2020.

Gli amanti del cinema avranno modo di dare uno sguardo ai primi minuti di Terminator – Destino Oscuro e seguire il panel Il ritorno di Shining e l’arrivo di Doctor Sleep. Molto interessante anche la proiezione del cortometraggio Happy Birthday, per la regia di Lorenzo Giovenga, che tratterà un tema delicato e discusso negli ultimi anni come quello degli Hikikomori.

Anche i videogiocatori ovviamente avranno pane per i loro denti all’interno del mastodontico Pala Games, che ospiterà oltre duecento postazioni di gioco per provare tutti i titoli del momento su ogni piattaforma e dar luogo a innumerevoli tornei amatoriali sui grandi campioni degli e-sports come Rainbow Six, Fortnite, Fifa20 e ovviamente, League of Legends.

romics 2019

Non dimentichiamoci poi che Romics è anche uno dei più importanti palcoscenici nostrani per la community dei Cosplayer. Sarà infatti al centro dei riflettori la gara cosplay, organizzata per l’occasione con l’Eurocosplay di Londra, il World Cosplay Summit di Nagoya e la Yamato Cup Cosplay International. Tutti grandi enti di settore che collaboreranno per il prestigio della competizione laziale.

E ancora una miriade di ospiti dal mondo del web, del fumetto e dello spettacolo.

L’appuntamento con Romics è dal 3 al 6 ottobre. Potete consultare il ricchissimo programma della fiera, direttamente dal sito ufficiale.

 

 

 

No more articles