Bentornato Galaxy Note!

Dopo il triste capitolo di Galaxy Note 7, che indubbiamente ha lasciato un segno importante nella storia di successi della società, Samsung riparte a testa alta, con Samsung Galaxy S8 prima e con il nuovo Galaxy Note 8 poi.
Già con S8, l’azienda sudcoreana è riuscita a lasciare il pubblico a bocca aperta per il design elegante del nuovo dispositivo, che segna una nuova era per gli smartphone e introducendo l’Infinity Display, con bordi particolarmente ridotti e uno schermo che ricopre la maggior parte dell’area frontale del dispositivo.
Qualche giorno fa, siamo stati al Samsung District di Milano, per seguire in diretta la presentazione del nuovo Galaxy Note 8 e provare il nuovo cavallo di battaglia Samsung. Vi raccontiamo le nostre prime impressioni.

https://www.youtube.com/watch?v=RKYjdTiMkXM

Nonostante alcuni problemi tecnici al Samsung District di Milano (che “abbiamo risolto con un Samsung S8” cit.), la conferenza si è consumata senza focalizzarsi troppo sulla “potenza di fuoco” del nuovo top di gamma, bensì su tutte le novità che Note 8 porta con sé, molte delle quali abbiamo già potuto ammirare con il suo fratello minore.

Partendo dal design, Note 8 continua sulla stessa linea di S8, con l’infinity display QHD+ 6.3” che potrebbe renderlo il Phablet più maneggevole mai visto in casa Samsung, con un rapporto d’aspetto di 18.5:9, che gli dona quella forma leggermente allungata, rendendolo più adatto all’uso con una mano, soprattutto nel caso in cui si debba usare lo smartphone per scrivere. Oltre alla classica S-Pen, di cui parleremo dopo, una delle novità più importanti in casa Samsung, in particolare parlando di Top di gamma, è il doppio sensore posteriore da 12 Megapixel con stabilizzatore ottico, che permetterà di scattare delle meravigliose foto, tenendo alcuni dettagli in risalto rispetto allo sfondo. Purtroppo non abbiamo avuto modo di approfondire la qualità della doppia fotocamera nella Samsung Arena, ma da quel poco che siamo riusciti a constatare fotografando alcuni oggetti, gli scatti ci sono sembrati davvero promettenti, considerando anche quanto visto nel corso del live stream.

samsung galaxy note 8 impressioni

Una modalità interessante dedicata al doppio sensore è l’acquisizione doppia, che permette di scattare e salvare 2 foto in contemporanea, una prima ravvicinata e una seconda grandangolare con l’intero sfondo.
Per quanto riguarda la fotocamera frontale, abbiamo un sensore da 8 megapixel F1.7.

Facendo una breve panoramica hardware, a bordo di Galaxy Note 8 troviamo una CPU Exynos 8895, 6 gb di RAM, memoria interna da 64 GB espandibile mediante scheda SD e una batteria da 3200 mAh, con ricarica rapida. Quest’ultima ci ha fatto storcere il naso fin da subito: la capacità della batteria è quasi a metà tra quella di S8 ed S8+, che non sono particolarmente prestanti dal punto di vista dell’autonomia. Nonostante le decantate ottimizzazioni hardware, già nel caso dei fratelli minori è stata riscontrata un’autonomia non particolarmente elevata, che rappresenta l’unico (o uno dei pochi) neo dei dispositivi che, in molti casi, hanno bisogno di una carica aggiuntiva per affrontare la serata. Staremo a vedere se la storia sarà cambiata con Galaxy Note 8.

Passiamo adesso alla vera e propria particolarità che caratterizza la serie Note, ovvero l’S-Pen. A parte diverse migliorie riguardanti la precisione e la sensibilità, ora sarà possibile creare delle immagini animate, stile GIF, che mostreranno quello che sarà aggiunto con il pennino sotto forma di animazione. Inoltre, adesso si potranno aggiungere note e appunti direttamente sul display in modalità “Always On”, tramite doppio tap sul telefono in stand by.

Ci sono state mostrate anche le funzionalità dell’assistente vocale Bixby, già disponibile da qualche giorno pure su S8 ed S8+. Nonostante al momento solo in lingua inglese, abbiamo apprezzato la reattività e le opportunità di Bixby, che ad ora offre circa 3000 comandi, in continua espansione. Inoltre, Samsung ha promesso che nei prossimi mesi sarà ampliato il supporto anche in altre lingue.

samsung galaxy note 8 impressioni

Insomma, venendo alle conclusioni, Galaxy Note 8 è un dispositivo che ci ha convinti, proprio come S8 ed S8+, nonostante qualche dubbio sull’autonomia e sulla doppia fotocamera che, pur sembrando promettente a primo impatto, andrà valutata in maniera approfondita per scoprire come si comporta rispetto ai concorrenti dotati di questa tecnologia. L’S-Pen è come sempre un valore aggiunto, che consente di prendere note ma non solo, facilitando spesso alcune funzioni e necessità della vita quotidiana. Non ci resta che attendere per capire se il nuovo Top di gamma convincerà critica e pubblico.

Vi ricordiamo, infine, che Note 8 sarà disponibile dal 15 settembre al prezzo di 999 euro e che, preordinando il Phablet entro il 14 settembre si riceverà in regalo Samsung Dex.

No more articles