Prima immagine di Bugs Bunny da Space Jam: a New Legacy

Si è tenuto nelle scorse ore il CCXP Worlds in Brasile, durante il quale è stata proiettata un’anteprima di Space Jam: a New Legacy.

Protagonista della sequenza è stato Bugs Bunny, l’iconico personaggio divenuto simbolo dei Looney Toons e della Warner Bros. Da questo breve filmato è stato tratto uno scatto, diffuso successivamente su internet. Potete vederlo qui di seguito.

Il nuovo Space Jam si conferma quindi in uscita nel prossimo anno. Da quanto emerso in passato è stato uno dei film a essersi rivelato meno colpito dalla pandemia, come ha ricordato alcuni mesi fa lo stesso LeBron James.

“Space Jam è sempre stato previsto per Giugno 2021, per cui siamo quasi a posto. Molti dei lavori che mancano sono frutto dell’animazione, per cui dover restare chiusi in casa è in effetti ottimo per noi. Per cui ci stiamo lavorando. Come ogni altra cosa nel mondo, è tutto un po’ rallentato ovviamente, ma siamo ancora in target. Non vedo l’ora. Visto il periodo vorrei che lo facessimo uscire subito, e dare alla gente qualcosa da guardare mentre sono chiusi in casa. Ma abbiamo ancora un anno di tempo, per cui ci vedremo la prossima estate. Siamo davvero entusiasti”.

space jam lebron divisa

In Space Jam: A New Legacy – oltre a LeBron James – vedremo anche Anthony Davis (Los Angeles Lakers), Klay Thompson (Golden State Warriors), Chris Paul (Oklahoma City), Damian Lillard (Portland Trailblazers), Diana Taurasi (Phoenix Mercury), Chiney Ogwumike (Los Angeles Sparks) e Nneka Ogwumike (Los Angeles Sparks), ai quali si aggiungeranno gli attori Don Cheadle (James Rhodes / War Machine del Marvel Cinematic Universe) e Sonequa Martin-Green (Sasha Williams in The Walking Dead).

Vi ricordiamo che Space Jam: A New Legacy è diretto da Malcolm D. Lee e che l’uscita nelle sale – salvo rinvii – resta prevista per giugno del 2021.

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.