Cosa aspettarsi dal prossimo, ormai prossimo, Etna Comics.

Incominciamo dalle basi. Siamo agli sgoccioli di maggio, il caldo inizia a farsi sentire in maniera piuttosto pressante. Perciò, apparentemente, non avremmo motivi per dirigerci dove, molto probabilmente, fa ancora più caldo. Eppure di motivo ce n’è uno bello grosso!

Tale è proprio la sesta iterazione del festival internazionale del fumetto e della cultura pop (vale a dire board-games, video-games e altri tipi di games) che ha luogo in Sicilia e risponde al nome di-beh, ormai l’avrete capito, Etna Comics.

banner_etna_comics

Con questo, più o meno, abbiamo risposto alla domanda piuttosto basilare del “cosa”. Il “dove” è la città di Catania, al Centro Fieristico Le Ciminiere. Il “quando” è dal 2 al 5 giugno, quindi dal prossimo giovedì alla domenica successiva. Ora passiamo alla questione più importante, il “perché” se vi trovaste nei paraggi o in qualsiasi altra parte del mondo dovreste interrompere le vostre faccende e puntare dritto alla fiera.

Eh, perché… Perché promette di essere tanta roba!

Etna 2

Nel vero senso della parola, “tanta roba”. Ci sono tantissime cose da fare e da vedere.

I padiglioni sono distribuiti e divisi tra diverse “Aree”: le classiche zone tematiche, Area Comics, Area Games, Area Movie, Area Vintage, passando poi a quelle funzionali, Area Junior, Area Palco, Area Ristoro (perché anche lo stomaco vuole la sua parte), il Padiglione Conferenze, quello per i Workshop, lo spazio per le mostre e ultimo ma non meno importante l’insieme di  editori ed espositori.

L’elenco, per quanto lungo, non rende adeguatamente l’idea della quantità e dell’estensione delle “attrazioni” da visitare. Ma invece di spoilerare tutto, lascerò intatto per voi il piacere della scoperta (o dello sgomento), rimandato a quando scaricherete o avrete tra le mani la mappa della Fiera. La mia prima reazione è stata simile a quando ho visto per la prima volta la mappa del Battleworld, eterogenea e multidimensionale ambientazione della saga fumettistica Marvel, Secret Wars. Eh lo so, metafora un po’ specifica, ma tanto tra noi ci capiamo bene così, no?

Etna 4

Andando più nello specifico. È la solita fiera di fumetto e simili?

No, assolutamente. E qui vale la pena spendere un paio di parole sulla crescente qualità di fiere e esposizioni recenti centrate sul fumetto, games e cultura pop. L’ambiente sta bene, si vede anche da queste cose, e muove dopo tanto tempo finalmente i suoi primi passi verso un mondo più vicino a quello che noi Nerd della prima o dell’ultima ora avremmo voluto da piccoli e vogliamo tuttora.

Gli ospiti dell’Etna Comics, se ne servissero, sono un chiaro sintomo di questa qualità. Nomi grandi e internazionali del fumetto. Restando in tema Secret Wars, ci sarà Esad Ribic, suo grandissimo disegnatore! Ma anche Zerocalcare (no need for presentation). E gli storici creatori di Ken Parker per Bonelli, Milazzo e Berardi. Roberto Recchioni, autore multi-dimensionale e curatore del nuovo corso di Dylan Dog. L’attore Salvatore Esposito, di Gomorra. Cristina D’Avena. Massimo Lopez. Silver, padre di Lupo Alberto. Mirkandolfo… Non vi bastano questi? Ce ne sono molti altri. No, davvero.

Etna 5

E le attività collaterali? Ci sono anche quelle, tranquilli.

Ci saranno, oltre a numerosi workshop e possibilità di colloqui con editori e autori (aspiranti fumettisti date un’occhiata), conferenze a pioggia tutti e cinque i giorni, con una media di una all’ora dalle 11 alle 19 e toccando i temi più disparati! Aggiungeteci varie sessioni di dediche e firme per l’Area Comics, tornei di qualsiasi cosa per l’Area Games (l’abbiamo già detto che c’è la sezione retrogaming?), sfilate cosplay, partite di laser game all’ultima “kill” (virgolette obbligatorie), esibizioni di spada laser, esibizioni di spada normale, un corso per diventare acchiappa-fantasmi, et cetera. Come dicevamo poco fa, tanta di quella roba da riempire una brochure digitale di 80 pagine, scaricabile dal sito.

Tranquilli, non serve leggerle tutte e 80. Basta essere presenti!

Etna 3

Non vi abbiamo convinti? Non sapete cosa vi perdete. Noi di Stay Nerd saremo ovviamente in loco e quanto più partecipi possibile senza l’uso di stimolanti illegali. Principalmente perché ci divertiamo come matti, in occasioni del genere, ma anche perché siamo orgogliosi (per tutto quanto già descritto) di annunciare ciò che i più attenti di voi forse già sapranno, e cioè che Stay Nerd sarà ufficialmente Media Partner della fiera. Eh già, bel colpo di scena di fine articolo, no?

P.S.: Se volete venire a trovarci saremo al secondo piano del padiglione F1, stand A125. Vi aspettiamo!

No more articles