Come ben ricorderete, qualche mese, il mondo del cinema diede l’addio a Carrie Fisher e il colpo, fu ancor più duro per Disney e Lucasfilm, impegnati nella realizzazione dei nuovi capitoli di Star Wars, nei quali l’attrice vestiva i panni della principessa Leia Organa.

Nel corso dei mesi, fu reso noto che, mentre le riprese di Star Wars: Gli Ultimi Jedi erano state concluse prima della sua scomparsa, lo script di Episodio IX avrebbe dovuto esser rivisto, poiché nella pellicola si sarebbe dato molto più spazio al personaggio della Fisher.

Il team creativo, avanzò l’ipotesi di modificare anche la trama di Episodio VIII, ossia Gli Ultimi Jedi, ma stando alle recenti dichiarazioni del CEO di Disney, Bob Iger, non sarà più necessario arrivare a tanto.

“Abbiamo dovuto affrontare la tragedia della scomparsa di Carrie Fisher, avvenuta nel mese di dicembre dello scorso anno. Compare nel corso di tutto l’Episodio VIII e ciò che posso dirvi è che non abbiamo intenzione di modificarlo a seguito della sua dipartita. Così facendo la sua performance, che ci piace moltissimo, rimarrà inalterata.”

In aggiunta, Iger, conferma che non rientra nelle intenzioni della produzione, l’inserire il personaggio di Leia in Episodio IX tramite l’utilizzo della CGI, un espediente già visto in Rogue One con il Grand Moff Tarkin interpretato dal defunto Peter Crushing.

“In Rogue One, abbiamo creato digitalmente alcuni personaggi, uno di questi era un attore ormai defunto e comparso nei primi film di Star Wars. Non faremo la stessa cosa con Carrie, anche se la tecnologia moderna ci permette di fare qualsiasi cosa.”

Non è ancora ben chiaro come Disney intenda risolvere la situazione, voi che ne pensate? Vi siete fatti qualche idea?

No more articles