Un vero scontro tra titani

Thanos osservò sognante la Morte quando la vide apparire. Come al solito, i suoi servitori furono lesti a volgere lo sguardo altrove per non destare le ire del Titano Pazzo. Bella, eterea e incomprensibile per gli uomini, la Morte aleggiò elegantemente fino al cospetto di Thanos, già inginocchiato per omaggiarla.

“Sei più bella ogni volta che ti ve…” Thanos fu interrotto però dalla sua amata.

“Sta arrivando. Lui sta arrivando. Per te.” Parole sospirate, un tetro monito di un futuro oscuro. Poi la morte sparì. Thanos aveva sempre pensato che nessuna cosa avrebbe potuto lasciarlo incredulo, non dopo aver scrutato nel pozzo dell’Infinito. Non dopo aver posseduto le Gemme Dell’Anima. Eppure, quelle tetre e profetiche parole, lo lasciarono stupefatto. Ben presto lo stupore lasciò spazio alla rabbia. Chi osava mettere in dubbio il suo potere? Chi era degno di essere annunciato dalla Morte in persona? Urlò a tutti i suoi servitori di dargli una risposta.

 

Ben ritrovati all’appuntamento di Stay Nerd che mette i nostri eroi (o cattivi!) preferiti uno contro l’altro. Oggi vi presentiamo forse uno degli scontri più apocalittici immaginabili, due esseri dai poteri incredibili. Rispettivamente tra le entità più potenti delle loro realtà. Da una parte il Titano Pazzo, dall’altra il Tiranno di Apokolips. Da una parte colui che ha sconfitto Hulk e Thor a mani nude e dall’altro colui che sconfitto l’intera Justice League da solo. Signore e signori, Thanos VS Darkseid. Ma non indugiamo oltre, andiamo a vedere nel dettaglio le straordinarie abilità dei due contendenti.

Darkseid comparve sul ponte dell’ammiraglia di Thanos. Immediatamente tutti gli uomini al servizio del Titano abbandonarono la loro febbrile ricerca di un possibile nemico, d’altronde ce l’avevano proprio di fronte. Gli servi di Thanos accorsero e puntarono sul signore di Apokolips ogni genere di arma. Darkseid, con le mani elegantemente tenute dietro la schiena, sorrise al gigante dal viso viola che lo osservava dal suo trono.

“Salve Thanos. Io sono Darkseid, signore supremo di Apokolips, signore dei Nuovi Dei e padrone di ogni cosa su cui posa lo sguardo.

Thanos si limitò a guardarlo spazientito, con una mano sotto al mento.

“Sono qui per le Gemme, sono certo che riconoscerai la mia superiorità e mi aiuterai a trovarle. In tal caso ti ricopenserò, potrai essere uno dei miei generali nel mio nuov…” Darkseid fu però interrotto dal Titano.

“Sparisci. Ora.” Risposta secca, piena di odio, rabbia e anche una punta di invidia. Il Signore del Male si limitò a sorridere. E sparì.

Abilità Fisiche:

Calcolare al peso la forza fisica di entrambi i contendenti è praticamente impossibile. Thanos si è dimostrato in grado di abbattere sia Hulk che Thor (che al contrario del MCU è molto, molto forte) con la mera forza fisica. Mentre per Darkseid possiamo solo dirvi che è stato in grado di mettere K.O. Kal-El e Superboy con soli due pugni ben piazzati. Si è dimostrato in grado di stendere anche Wonder Woman senza sforzo (una divinità quindi) e di distruggere un Anello delle Lanterne Verdi semplicemente stringendolo in pugno. Entrambi i contendenti quindi si possono dire in possesso di una forza fisica incredibile. Quasi ai limiti dell’immaginazione, dato che per entrambi si può calcolare come una forza pressoché infinita. Terrificanti.

Riflessi, agilità e tempi di reazione:

Thanos e Darkseid incredibilmente anche qui sono praticamente alla pari. Thanos si è dimostrato in grado di colpire Il Corridore, un Antico dell’Universo Marvel che si vantava di muoversi alla velocità del pensiero (non poi così veloce quindi…). Darkseid di contro reagisce e si muove nell’ordine dei nanosecondi (ovvero, un miliardesimo di secondo) risultando quindi, molto veloce, ma più lento di Supes e Flash (ritenuto l’essere praticamente più veloce). Tuttavia in diverse occasioni si è dimostrato in grado di sorprendere Superman e a volte anche lo stesso Corridore Scarlatto. Lo stesso possiamo dire di Thanos, che è stato in grado di parare o evitare i colpi del Campione dell’Universo un’altro degli Antichi dell’Universo. Possiamo quindi considerare i riflessi di entrambi sull’ordine dei Microsecondi. Sulla propria velocità di corsa e/o movimento non possiamo fornire dati certi, ma possiamo sempre supporre che la loro forza unita ai loro tempi di reazione fornisca ad entrambi comunque un’incredibile velocità di movimento, sebbene non alla pari magari dei velocisti dei rispettivi universi (Flash e Quicksilver).

Thanos lo capì prima che i sensori delle navi impazzissero. Mentre i suoi uomini correvano e abbaiavano ordini nel tentativo di salvarsi, lui osservò quasi ammirato quell’attacco. Veder lanciare un pianeta in fondo non era cosa di tutti i giorni. Quasi mille miliardi miliardi di vite biologiche si spensero ancora prima dell’impatto. L’atmosfera del pianeta bruciò e con essa tutto ciò che vi risiedeva, mentre il geoide procedeva a velocità allucinante verso la flotta di Thanos. Gli abitanti del pianeta, gli animali, le piante non seppero mai il perché della loro estinzione. Ma forse fu meglio così, in fondo sapere di essersi estinti per il capriccio di qualcuno, non è una gran cosa.

Resistenza fisica e mentale.

E anche qui giungiamo ad un’altro incredibile fattore di entrambi i contendenti. Prendendo per prima la forza mentale, possiamo dire che entrambi i contendenti sono in possesso di una forza interiore allucinante. Darkseid è divenuto il signore del suo pianeta e ha assoggettato al suo volere infiniti mondi, mentre Thanos si è dimostrato in grado di radunare tutte le Gemme, superando ogni ostacolo, divenendo di fatto uno degli esseri più temibili dell’Universo Marvel. La tenacia di Thanos e l’arroganza di Darkseid sono inarrivabili, permettendo ad entrambi di continuare a combattere, sempre e comunque. E fornendo anche loro praticamente una invulnerabilità ai poteri mentali nemici, la loro mente è impossibile da violare. Parlando invece della resistenza fisica siamo di fronte a due esseri praticamente invincibili nonché immortali. Ben poche cose possono preoccuparli, dato che Thanos si è dimostrato in grado di prendersi una martellata in faccia di Thor riportando solo un leggero sanguinamento o di resistere a ben più di un urlo di un certo Freccia Nera…

Per quanto riguarda Darkseid, non c’è molto da dire ad un essere che è stato in grado di sopportare gli attacchi di due kryptoniani, di resistere alla maggior parte degli attacchi di Superman, ai colpi di Wonder Woman e ad ogni attacco delle Lanterne. Thanos e Darkseid sono due esseri praticamente divini dal punto di vista della resistenza. Sebbene Thanos sia stato ucciso più volte dimostrando che esseri dai poteri incredibili siano comunque in grado di porre fine alla sua esistenza. Per Darkseid invece, le volte che è stato veramente sconfitto sono pochissime. La maggior parte delle volte è stato respinto o fatto scomparire con qualche trappola. Nel combattimento uno contro uno è praticamente invincibile e anche Batman utilizzando l’armatura Hellbat (costruita dalla JLA per affrontare minacce semi-divine) è stato solamente in grado di batterlo momentaneamente, ma non di sconfiggerlo definitivamente. È stato tuttavia ucciso anche lui in qualche occasione, con un proiettile particolare (molto particolare) da Batman e trapassato dal Black Racer da parte a parte. Nonostante siano stati sconfitti più volte, possiamo comunque ritenere questi personaggi praticamente divini e immortali in fatto di resistenza.

Thanos si schiantò sulla superficie di un pianeta vicino. Il cratere del suo atterraggio era ampio diverse decine di km. Si rialzò massaggiandosi la schiena. L’essere vestito di viola sembrava aver comunque accusato i suoi colpi. Forse se continuava così prima o poi… Darkseid atterrò poco dinnanzi a lui.

“Sottomettiti. O muori.” Thanos gli sorrise. “Scelgo la terza opzione. La tua di morte!” Poi balzò verso di lui. Darkseid reagì ma la sua guardia fu rotta dei colpi incessanti del Titano Pazzo. Pugni in grado di distruggere una crosta terrestre colpivano impietosi il viso di Darkseid. Il Tiranno di Apokolips saltò indietro ma un ultimo poderoso pugno gli fece perdere l’equilibrio e finì malamente steso nel terreno roccioso di quel pianeta disabitato.

“Non ti offrirò nessuna scelta. Sarai un dono splendido per la mia amata.” Thanos sentiva la vittoria in pugno. Questo Darkseid giaceva supino poco più avanti. Gli avrebbe strappato la testa e la vittoria sarebbe stata sua.  Di contro Darkseid sentì farsi spazio nella sua mente un sentimento che non provava da tempo: la paura. Quell’essere rivaleggiava davvero con lui. L’avrebbe davvero ucciso? Lui, il Signore di Apokolips non poteva sconfiggerlo? Una sola risposta si diede Darkseid: impossibile. Lui era un Dio.

“ORA BASTA!” Darkseid si rialzò in maniera fulminea. E dai suoi occhi balenò un raggio. Istintivamente Thanos capì che non si trattava degli attacchi energetici che si erano scambiati fin’ora. Ma qualcosa di peggio. Fortunatamente fu in grado di schivarlo, sebbene per un pelo. Mentre Darkseid lo osservava con le mani dietro la schiena, sorridendo, Thanos realizzò con orrore che il raggio eseguendo dei bizzarri cambi di direzione, tornò a prenderlo di mira. Lo schivò ancora. E ancora. Ma Darkseid ne scagliò ancora. E ancora. Alla fine per Thanos schivarli tutti fu impossibile. E venne colpito. E sentì un dolore mai provato nella sua vita.

Abilità speciali:

Nella lista di capacità speciali di entrambi, potremmo forse prima dire cosa non sanno fare. Entrambi sono esseri divini per molti versi. Thanos può scaturire attacchi energetici in grado di rendere impotenti sia Hulk che Thor, o esseri ancora più potenti. Darkseid di contro dispone dell’Energia Omega una forma di energia pura e primordiale dell’Universo DC. Questa energia può essere utilizzata in svariati modi, resuscitare creature, cancellare dall’esistenza qualcuno (sebbene esseri dalla resistenza straordinaria possono non venir disintegrati ma solo subire gravissimi danni) o semplicemente spostare nello spazio e nel tempo qualcuno, o qualcosa. Thanos curiosamente non può volare al contrario di Darkseid, il quale però è costretto ad incarnarsi in degli Avatar, poiché riunire tanta potenza in un solo punto, risulterebbe pericoloso per la realtà stessa… Thanos tutta via è un fine conoscitore delle arti magiche, al contrario di Darkseid il quale si affida ad una tecnologia così avanzata da sembrare in effetti magia.

Il loro combattimento aveva portato alla distruzione di innumerevoli pianeti, e anche due stelle. Eppure, nessuno aveva ancora avuto la meglio. Darkseid e Thanos si osservavano l’un l’altro. Con rabbia e odio. Un incredibile rabbia e odio. Nessuno dei loro trucchi, nessuno dei loro poteri, gli era servito a sopraffare l’altro. Eppure onore, testardaggine e orgoglio li tenevano entrambi ancora lì. Nessuno dei due avrebbe ammesso che l’altro fosse superiore. Darkseid non poteva aumentare più di così i suoi poteri, conscio che se distruggeva quella realtà, le Gemme non sarebbero mai state sue. Entrambi stavano pensando ad un modo per uccidere l’altro. Mandare avanti o indietro nel tempo Thanos non sarebbe servito a niente per Darkseid, anzi nel passato sarebbe potuto essere pericoloso. Entrambi sbuffarono e si lanciarono alla carica per l’ennesima volta.

Valutazioni finali:

Ci troviamo di fronte ad uno scontro praticamente pari. D’altronde Thanos è nato come risposta a Darkseid per far si che avesse anche la Marvel un “cattivone galattico”. Sono quindi due personaggi creatisi per le stesse necessità: essere un nemico praticamente insormontabile. Fisicamente divini e maestri degli scontri e dotati entrambi di un intelletto impensabile. Thanos e Darkseid sono due esseri che potremmo definire tranquillamente divini e scegliere un vincitore assoluto è praticamente impossibile. Possiamo quindi affermare che i contendenti hanno un 50% di probabilità a testa di vincere questo apocalittico scontro. Sono alla pari sotto ogni campo, grazie al fatto che Darkseid non può superare un certo livello (storia inspiegabile per certi versi, dato che Supes ha preso a pugni la realtà stessa… Ma vabbè). Facendo una media di tutte le loro incarnazioni nei fumetti possiamo quindi dichiarare questo scontro un pareggio. Questi due esseri si accontenterebbero di un pareggio? Ovviamente no…

 

 

 

Buffo, due esseri divini che finiscono come nelle peggiori risse da bar. Stretti l’un l’altro a colpirsi alla cieca. Addio tecniche, addio poteri, benvenuta vecchia e cieca violenza. Stretti l’un l’altro in una stretta in grado di uccidere praticamente chiunque, se non il proprio avversario. Thanos e Darkseid combattevano nell’oscurità più totale, in una fossa marina di un pianeta lontano miliardi di anni luce dalla Terra. Si colpivano alla cieca, con furia e rabbia. Alla fine fu Darkseid a fare la mossa finale. Esasperato da quel combattimento tanto duraturo quanto inutile, decise di sferrare un attacco impensabile. Rischiava di distruggere l’universo? Se ne fregava. In fondo lui esisteva. Punto. Se il prezzo per uccidere Thanos era perdere le Gemme e distruggere un universo, che fosse così. Scagliò dagli occhi una Sanzione Omega potente come non mai. Il pianeta marino ribollì, l’acqua evaporò in un solo colpo ancora prima che il colpo partisse. Ma Thanos, fu veloce. Molto veloce. Sferrò un pugno al volto dell’avversario con tutta la sua forza. Darkseid provo a schivarlo mentre cercava a sua volta di colpire Thanos. L’attacco di entrambi andò a segno, ma non come sperato. La derivante esplosione di energia fece collassare per una frazione di secondo la realtà stessa in quel posto. Il braccio sinistro di Thanos fu disgregato, così come la parte destra del volto di Darkseid.  Furono entrambi scagliati via dall’esplosione apocalittica. Persi nei meandri dello spazio. Luce poi buio. Dove c’erano i due contendenti prima, ora c’era un buco nero. Un sistema solare distrutto. E due esseri onnipotenti che giuravano vendetta da un capo all’altro dell’universo. Vendetta si, ma un altro giorno.

No more articles