Dopo l’annuncio della morte di David Bowie, moltissimi sono stati i messaggi ed i tributi postati sui social network in omaggio alla rockstar. Tra questi, particolarmente toccante è quello postato da James Gunn sul proprio profilo Facebook.

Il regista di Guardiani della Galassia ha infatti omaggiato l’artista non solo attraverso ricordi legati al suo lavoro, ma anche con un retroscena riguardante la sua potenziale partecipazione a Guardiani della Galassia Vol.2, nonchè la presenza di alcune sue canzoni nei due film.

“Poco tempo fa, io e Kevin Feige stavamo parlando di un cameo per Guardiani della Galassia Vol.2, e lui ha proposto il nome di Bowie. Gli ho detto che una cosa del genere mi avrebbe reso davvero felicissimo, ma avevo sentito da amici comuni che non stava molto bene. Poi c’è stato detto che invece stava bene e che la cosa si sarebbe potuta fare

Bowie è stato un idolo, per me, enorme ed onnipresente. […] Secondo me, Ziggy Stardust è forse il più grande album rock ‘n roll di tutti i tempi. Abbiamo inserito “Moonage Daydream” in Guardiani della Galassia […] ho provato ad inserire un’altra canzonde da Ziggy Stardust nel sequel, cosa che avrebbe reso Bowie l’unico artista ad avere una canzone in entrambi i film. Ho pensato che fosse appropriato. Nonostante abbia tagliato la scena in cui la canzone era presente, abbiamo ancora i diritti. Chissà che non riesca a trovare una soluzione.

Purtroppo per James Gunn, ma soprattutto per i fan di David Bowie e dei Guardiani della Galassia, non vedremo mai il Duca Bianco nell’atteso sequel del cine-comic, accanto a Chris Pratt, Vin Diesel e David Bautista.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui