Il 2016 è iniziato da poco e, dopo aver salutato per l’ultima volta lo starman David Bowie, è arrivata la notizia della morte di Alan Rickman, scomparso a 69 anni per un cancro. L’attore – ma anche regista e sceneggiatore – è il volto di Severus Piton nella saga cinematografica di Harry Potter, ruolo con cui ha fatto breccia nel cuore dei fan, ma la sua carriera, iniziata sui palcoscenici teatrali tra gruppi sperimentali e la Royal Shakespeare Company, è lunga una vita: 40 anni di personaggi a cui ha prestato il volto, la voce e il suo straordinario talento. Noi di Stay Nerd vogliamo rendergli omaggio così, proponendovi dieci modi per onorarne la memoria.

Metti un bel completo elegante.

In Die Hard – Trappola di Cristallo del 1988, Rickman è Hans Gruber, stiloso e carismatico capo dell’organizzazione terroristica Popolo Libero; un uomo dotato di un completo perfetto e del sangue freddo necessario per sparare a bruciapelo a sventurati asiatici. Non vi stiamo consigliando di darvi al crimine, se decidete di assaltare un grattacielo non usate questo articolo come difesa, ma l’eleganza e il carisma di Hans Gruber, che si piazza 46° nella classifica dell’American Film Institute dei 50 migliori cattivi cinematografici, potrebbe esservi di ispirazione per vestirvi meglio.

AlanRickman1

Ridi.

Penso che ci sia una risata nascosta in ogni cosa. Può essere una porta sbattuta, una torta in faccia o la consapevolezza delle proprie debolezze.”

Dalla Voce di Dio Metatron in Dogma al Dr. Lazarus nella parodia sci-fi Galaxy Quest, Alan si è confrontato con ruoli comici che molto si discostano dalla linea classica dell’attore shakespeariano. L’importante è non prendersi mai completamente sul serio, saper trasformare ogni fragilità in un punto di forza.

AlanRickman2

Prendi una lezione di scherma medievale.

Come nel duello finale tra Robin e lo Sceriffo di Nottingham in Robin Hood – Principe dei Ladri, per cui Alan Rickman ha anche vinto un BAFTA Award nel 1991, impugnate la spada, scivolate dentro una calzamaglia e dateci sotto con parate e affondi.

AlanRIckman3

Rileggi la Guida Galattica.

Perché l’avete letta tutti almeno una volta vero?

Se non l’avete ancora fatto, recuperatevi la pentalogia di Douglas Adams e immaginatevi quel simpaticone di Marvin con la voce di Alan, come nel film Guida Galattica per Autostoppisti del 2005, che vi consigliamo di rivedervi, proprio per il doppiaggio unico dell’androide paranoico, in versione originale (in italiano è stato comunque scelto Sergio Di Stefano, doppiatore storico di Alan Rickman, scomparso nel 2010).

AlanRIckman7

Non fermarti alle apparenze.

Il colonnello Brandon, interpretato da Rickman in Ragione e Sentimento nel 1995, sembra essere un vecchio scapolo incapace di amare. Ovviamente, trattandosi di un film basato sul romanzo di Jane Austen, non può essere così e il buon amico di famiglia riuscirà a fare breccia nel cuore della giovane Marianne fino a convincerla che l’amore costruito giorno per giorno ha più valore della passione.

In fondo, anche un certo professore di pozioni è stato odiato immeritatamente fino al suo ultimo respiro.

AlanRIckman5

Fai un regalo… alla persona giusta.

Harry, il personaggio interpretato da Rickman in Love Actually – L’amore Davvero, si prende una sbandata per la nuova giovane segretaria e per colpa di un regalo di natale rischia di rovinare il suo matrimonio. Non fate lo stesso errore, se avete vicino una persona importante, fateglielo sapere, magari con una collana.

6regalo

Fuma il narghilè.

Come Absalom, il Brucaliffo di Alice in Wonderland, un altro dei personaggi doppiati dall’attore, lasciati andare a dissertazioni incomprensibili soffocando i tuoi amici con sbuffi di fumo aromatizzati. Prima della sua scomparsa Rickman ha prestato di nuovo la sua voce all’abitante del paese delle meraviglie, che vedremo quest’anno in Alice Attraverso lo Specchio, al cinema a fine maggio.

"ALICE IN WONDERLAND" Final Film Frame ©Disney Enterprises, Inc. All Rights Reserved.

Impara a suonare il violoncello.

Per la parte di Jamie nella commedia fantastica Il Fantasma Innamorato (Truly, Madly, Deeply) del 1990, Alan Rickman (che con i baffi somiglia in maniera inquietante a Marco Columbro) ha preso lezioni di violoncello, anche se nelle scene del film in cui suona si è fatto “prestare” una mano, la sinistra, da un vero musicista nascosto dietro di lui.

8violoncello

Vai dal barbiere.

Sperando di non incappare nel padre della ragazza che hai rapito per farne la tua giovanissima sposa, un bel taglio tradizionale dal barbiere di fiducia è quello che anche il Giudice Turpin ti consiglierebbe. Un punto in più se tu e il barbiere improvvisate un numero musicale sulle note di Pretty Women mentre ti passa la lama sulla gola.

9barbiere

Credere sempre nell’amore.

Non solo nei panni di Severus Piton, il suo personaggio più forte, sicuramente quello per cui lo ricorderemo per sempre, ma anche nella vita privata, Alan Rickman ha avuto un amore lungo una vita.

L’anno scorso, dopo cinquant’anni passati insieme, l’attore ha sposato a New York la sua anima gemella, Rima Horton. I due, che si sono conosciuti nel 1965 (lui aveva 19 anni, lei 18) e mai più lasciati, sono un esempio di come a volte sempre non sia solo una parola da film.

In alto le bacchette, nerd, per la scomparsa di un grande attore che ci ha regalato così tanti personaggi indimenticabili e che, siamo sicuri, si è tolto il mantello salutando la morte come una vecchia amica, andando con lei da pari a pari, e congedandosi da questa vita.

AlanRIckman6

Toscana emigrata a Torino, impara l'uso della locuzione "solo più" e si diploma in storytelling, realizzando il suo antico sogno di diventare una freelancer come il pifferaio di Hamelin. Si trova a suo agio ovunque ci sia qualcosa da leggere o da scrivere, o un cane da accarezzare. Amante dei dinosauri, divoratrice di mondi immaginari, resta in attesa dello sbarco su Marte, anche se ha paura di volare. Al momento vive a Parma, dove si lamenta del prosciutto troppo dolce e del pane troppo salato.