Materiale scolastico: astuccio, diario, quaderni e manga

L’autunno è una stagione bellissima ricca di colori e sapori; le foglie assumono tinte nuove, il caldo piano piano se ne va lasciando spazio ad una temperatura più fresca e i paesaggi si trasformano in quadri viventi. Tuttavia questa fantastica stagione è soprattutto ricordata per una cosa: L’INIZIO DELLA SCUOLA. Siete già stufi, vero? Le lezioni sono iniziate da poco e già rimpiangete le vacanze? È così per tutti, tranquilli.

Oggi tuttavia siamo qui a proporvi 8 manga a tema scolastico che, forse, vi renderanno un po’ più piacevole il ritorno sui banchi. 

Assassination Classroom (Amazon)

Che ne dite di una scuola per assassini? Tutto inizia quando una misteriosa creatura apparentemente invincibile e con le sembianze di un polipo, fa esplodere la Luna sostenendo di esser pronta a distruggere anche la Terra qualora le sue richieste non vengano soddisfatte. Peccato che il suo desiderio sia di diventar l’insegnante della classe 3-E nella scuola media Kunugigaoka. In questa sezione vengono inseriti gli studenti reputati senza speranza, ma stavolta ai ragazzi sarà dato un compito cruciale: riuscire a uccidere il loro professore e salvare la Terra.
Un manga più profondo di quel che sembra, ricco di umorismo ed azione.

G.T.O. Great Teacher Onizuka (Amazon)

Continuiamo con un altro insegnante fuori dal comune. Eikichi Onizuka è un ex teppista che, deciso a cambiare vita e a diventare il miglior insegnante del Giappone, trova lavoro all’Istituto Kissho come professore della classe più problematica della scuola.
Interessato inizialmente più alle belle studentesse che al suo ruolo di educatore, si ritroverà ben presto ad assistere alla realtà crudeli che devono affrontare i ragazzi. Finirà per immischiarsi (spesso controvoglia) nelle loro vite per salvarli da loro stessi e da particolari situazioni, il tutto con un approccio non esattamente professionale. Gto è un manga di crescita interiore e di denuncia sociale, che non perde comunque occasione per strappare una risata al lettore con le battute di Onizuka o con le sue smorfie.

My Hero Academia (Amazon)

Passiamo ad un’altra scuola fuori dal comune. L’autore Kouhei Horikoshi ci porta in un mondo in cui ogni umano nasce con un particolare potere detto “quirk”. Izuku Midorya è un ragazzo che sogna di diventare il più grande degli eroi, purtroppo è nato senza alcuna abilità speciale, cosa che ovviamente gli impedisce di realizzare il suo sogno. Tuttavia l’incontro col suo idolo, All Might, gli permetterà di entrare alla U.A. High School, una vera e propria scuola dove gli alunni studiano come diventare eroi. Dimenticatevi le classiche lezioni noiose, qui esercitazioni di salvataggio e simulazioni di combattimento sono all’ordine del giorno, in un manga che sa divertire portando comunque avanti una storia estremamente profonda e dei personaggi magnificamente caratterizzati. Forse una delle migliori pubblicazioni degli ultimi anni, a cui abbiamo dedicato tempo fa uno speciale, in occasione della messa in onda dell’anime in Italia.

Prison School (Amazon)

Da piccoli tutti vedevamo la scuola come una prigione, un luogo dove si era costretti a restare per diverse ore al giorno in una stanza, sorvegliati da una persona autoritaria alla quale bisognava chiedere il permesso per fare tutto, anche per andare in bagno. Ma se vi fosse una scuola con all’interno una vera prigione?
Questo è l’Istituto Hachimitsu, una scuola diventata recentemente mista alla quale si iscrivono i nostri 5 protagonisti. Non abituati a relazionarsi con l’altro sesso, i ragazzi si ritrovano in un ambiente completamente al femminile. Quello che tuttavia sembra inizialmente un bel sogno si trasforma presto in un incubo quando non solo si rendono conto di non saper come rivolgersi alle ragazze, ma finiscono pure nel mirino del consiglio studentesco segreto, pronto a tutto per liberarsi di loro, anche a sbatterli in cella. Un’opera esagerata che fa del fan-service e dell’assurdità il suo cavallo di battaglia (ed anche a questa abbiamo dedicato uno speciale), riuscendo a creare situazioni tanto surreali quanto divertenti.

Food Wars (Amazon)

Spostiamoci adesso alla Tōtsuki, il miglior istituto culinario del Giappone. Una scuola di cucina d’élite, dove solo i migliori riescono a sopravvivere e a diventare grandi cuochi. Soma Yukihira è un ragazzo che lavora in un ristorante a conduzione famigliare con suo padre, quando improvvisamente quest’ultimo parte per un viaggio iscrivendo il figlio alla Tōtsuki, per farlo diventare più bravo di lui. Da li in poi per Yukihira inizieranno una serie di prove una più dura dell’altra, che lo porteranno a scoprire i segreti della cucina e a scontrarsi coi più grandi cuochi della scuola. Un manga imperdibile (di cui abbiamo parlato in tempi non sospetti), che riesce a trasformare gare di cucina in scontri entusiasmanti ricchi di adrenalina e colpi di scena, grazie anche ad un disegno estremamente dettagliato in grado di far venire l’acquolina in bocca.

Kakegurui (Amazon)

Istituto Hyakkaou, una scuola prestigiosa, dove gli studenti sono divisi in classi sociali. Tale classifica non è data però dai voti o da altri meriti scolastici, quanto dall’abilità nel gioco. Gli studenti di questa accademia infatti passano il loro tempo giocando d’azzardo e scommettendo cifre assurde. Chi vince accumula ricchezze e sale in graduatoria, chi perde contrae debiti e arriva anche a vedersi togliere ogni diritto umano, venendo trattato alla stregua d’un animale. Tutto questo a causa del consiglio studentesco che gestisce la scuola come un regime dittatoriale. Un giorno però arriva nella scuola Yumeko Jyabami, una strana ragazza con una passione sfrenata per il gioco ed un’abilità fuori dal comune, in grado di sconvolgere il crudele equilibrio che vigeva nell’istituto.
La trama potrà non brillare ma questo manga basa la sua forza sui disegni dettagliatissimi, sulle espressioni dei personaggi estremamente grottesche e sulla logica di fondo che domina le sfide (cliccate qui se volete leggere il nostro parere sull’anime, realizzato da Netflix).

La malinconia di Haruhi Suzumiya (Amazon)

L’arrivo di un compagno nuovo è sempre un evento interessante, ma se questo si presenta sostenendo di non avere alcun interesse nei normali esseri umani e di essere attratto solo da alieni, viaggiatori del tempo, poteri paranormali e strani esseri la cosa può diventare abbastanza inusuale. Questo per l’appunto è l’incipit di “La malinconia di Haruhi Suzumiya”, manga nel quale la giovane Haruhi, dopo un inizio particolarmente fuori dagli schemi, costringe il suo compagno Kyon a fondare La Brigata SOS, un club scolastico con lo scopo di ricercare forme di vita aliene ed altre stranezze, o più che altro tener impegnata la protagonista perennemente annoiata dalla monotonia della vita scolastica.

Medaka Box (Amazon)

Definire Medaka Box un manga scolastico non è forse del tutto corretto, ma tecnicamente non è facile inquadrarlo in alcun modo. La storia di base è molto semplice: Medaka Kurokami viene eletta presidente del consiglio studentesco, e come primo atto crea una scatola nella quale qualsiasi studente può inserire una richiesta d’aiuto a cui lei stessa si impegnerà a rispondere. Per la ragazza nessun ostacolo è insormontabile, qualunque sia il problema che affligge gli studenti, che sia in campo scolastico, amoroso o sociale: lei si impegnerà al massimo per risolverlo. Il tutto nasce come un gag manga ad episodi, ma col tempo quest’opera dimostra di essere qualcosa di più. Una parodia, una commedia, un manga di combattimenti, una storia d’amore, Medaka Box è tutto questo, ma senza mostrare le caratteristiche che normalmente contraddistinguono questi generi. Potete leggere la creazione di NisiOisiN semplicemente per farvi due risate, in quanto parodia dei classici stereotipi, ma potete constatarne anche una profondità difficilmente riscontrabile in altri manga.

manga a tema scolastico

E voi, invece? Quali sono i vostri manga preferiti a tema scolastico? Fatecelo sapere nei commenti!

No more articles