David Yates risponde alle polemiche, sorte dopo l’uscita di Animali Fantastici, riguardanti l’omosessualità di Silente

In occasione dell’uscita nelle sale di Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald, David Yates ha risposto alle polemiche sorte riguardo l’omosessualità di Albus Silente.

Diversi mesi precedenti all’uscita del film, Yates aveva affermato: “Credo che tutti i fan siano a conoscenza della sua omosessualità. Vi è stato un rapporto molto intenso con Grindelwald. Si sono innamorati delle idee e poi l’uno dell’altro“.

Poco dopo queste dichiarazioni, l’utenza si era scatenata sul web per l’omissione di questo elemento all’interno della saga ma, dopo aver visto il film, tutti sono rimasti colpiti dalla maniera delicata con cui viene trattato l’argomento.

A due settimana dall’uscita nei cinema, il regista si è tolto qualche soddisfazione ed ha affermato: “C’è questo lato tragico e inesplorato del personaggio a cui nessuno ha mai fatto caso in precedenza. Un vero e proprio problema emotivo che Silente ha dovuto affrontare con Grindelwald, andando incontro anche alla sua tragedia familiare. Ormai il dover parlare a ruota libera di un film ancor prima di guardarlo sembra far parte della nostra quotidianità. Mi era stata già posta la domanda di come avremmo trattato la questione ma risposi semplicemente che non era il fulcro della pellicola. Tuttavia abbiamo realizzato questa scena così bella e toccante che emerge notevolmente il carattere passionale della loro relazione“.

 

Fonte: Den of Geek

No more articles