Nella serata di ieri sono stati assegnati i Drago D’Oro, gli “Oscar” italiani del videogioco 2016.

A fare da mattatore è stato The Witcher 3: Wild Hunt, che si è portato a casa l’ambito premio di videogioco dell’anno. Successo anche per Life is Strange e Rocket League, che vince il premio di gioco sportivo dell’anno, battendo la concorrenza dei colossi di Electronic Arts e Konami.

Ecco tutta la lista dei premiati:

Drago D’Oro Internazionale:
– Premio Videogioco dell’Anno: The Witcher 3: Wild Hunt
– Premio Speciale del Pubblico: The Witcher 3: Wild Hunt
– Videogioco Più Venduto del 2016: FIFA 16
– Miglior Videgioco di Ruolo: The Witcher 3: Wild Hunt
– Miglior Videogioco Sportivo: Rocket League.
– Miglior Grafica: The Order 1886
– Miglior Sceneggiatura: Life Is Strange
– Miglior Personaggio: Maxine Caulfield (Life Is Strange)
– Miglior Videogioco per la famiglia: Disney Infinity 3.0.
– Miglior Videogioco di Strategia: StarCraft II: Legacy of the Void.
– Miglior App: Her Story
– Miglior Videogioco Indie: Her Story
– Videogioco più innovativo: Her Story
– Miglior Videogioco di Corse: Forza Motorsport 6
– Miglior Videogioco Azione/Avventura: Batman Arkham Night
– Miglior Gameplay: Bloodborne
– Miglior Sparatutto: Splatoon
– Miglior Platform: Ori and the Blind Forest
– Miglior Colonna Sonora: Ori and the Blind Forest

Drago d’Oro Italiano:
– Miglior Videogioco Italiano: N.E.R.O.: Nothing Ever Remains Obscure
– Miglior Game Design: In Verbis Virtus
– Miglior Realizzazione Tecnica: RIDE
– Miglior Realizzazione Artistica: N.E.R.O.: Nothing Ever Remains Obscure

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui