Fumetti, estate, mare e ombrelloni!

I fumetti per l’estate sono quel piccolo svago immancabile che segna l’arrivo delle meritate ferie. Solo quando abbiamo finalmente un po’ di sano tempo libero per recuperare delle letture arretrate capiamo di essere davvero in vacanza. Perché, in fondo, essere in vacanza vuol dire avere la facoltà di fare quello che si vuole senza pensare troppo al domani e approfittare del relax come occasione per portare a termine i propri progetti.

C’è chi punta a visitare quel piccolo paesino sperduto del nord Europa che ha sempre abitato gli orizzonti della sua fantasia, chi vuole avere un’avventura in qualche misteriosa terra straniera, chi desidera fare nuove amicizie e chi, infine, non vede l’ora di restare spaparanzato sul divano in attesa dell’autunno. Chi decide di passare l’estate con i fumetti, poi, vive tutte queste esperienze insieme.

Fumetti Estate

Ecco dunque un elenco di 10 fumetti per l’estate, perfetti per essere consumati sotto l’ombrellone, sulla spiaggia, mentre il caldo si fa sempre più insopportabile oppure in giro per il mondo.

Fumetto#1: “Portugal” di Cyril Pedrosa

Come cominciare questa lista di consigli sui 10 fumetti per l’estate senza invitarvi, più o meno indirettamente, a fare un lungo viaggio in una delle mete più ambite dai turisti di tutto il mondo? Il Portogallo è magnifico, soprattutto d’estate, molto abbordabile per quanto riguarda i prezzi e un autentico scrigno delle meraviglie. Chi vuole visitarlo, potrà esplorare città dal fascino eterno come Porto, Lisbona e Coimbra, splendide spiagge affacciate sull’oceano Atlantico, castelli medievali e, perché no, fare una capatina a Capo da Roca, il punto più occidentale del continente europeo.

Mentre vi perdete in questo paese da sogno, ricordatevi di portare con voi Portugal. Si tratta di una perla a fumetti del catalogo Bao Publishing realizzata da un fumettista di culto, Cyril Pedrosa, che vi porterà a scoprire non solo il Portogallo nascosto, quello sotterraneo e affascinante che i turisti di solito non vedono, ma anche la storia della famiglia dello stesso Pedrosa, in un’opera intima e personale che ha il sapore del romanzo di formazione.

Fumetti Estate 3

Fumetto #2: “Quaderni Giapponesi vol.2 ” di Igort

Il modo migliore per scegliere un paese da visitare, si sa, è farsi dare un consiglio direttamente chi quel paese l’ha già visto. Meglio ancora se ci ha passato degli anni, non un viaggio mordi e fuggi tipico di un certo tipo di turismo nocivo e inconcludente. E può capitare che, invece di raccomandarvi un posto dopo avervi fatto vedere tutte le foto scattate durante il tragitto, lo faccia in forma di fumetto.

Chi meglio di Igort può dunque fare da Cicerone? Anzi, volendo potrebbe tranquillamente aprire un’agenzia di viaggi, visto che in vita sua è stato in Russia, in Ucraina e in altri luoghi lontani della Terra. Però, se potesse, tra tutti quelli che ha visto vi raccomanderebbe sicuramente il Giappone e l’ha già fatto, nel primo volume dei Quaderni giapponesi pubblicato da Coconino Press.

Recentemente, Igort con la sua nuova casa editrice, la Oblomov Edizioni, ha realizzato un seguito spirituale di quel volume, intitolato Quaderni giapponesi vol. 2. In realtà si tratta di un’opera tranquillamente leggibile a se stante e per certi aspetti diversa, perché se prima l’autore aveva parlato del Giappone da lavoratore, da fumettista, qui lo fa attraverso la prospettiva dell’uomo, del visitatore, in uno straordinario poema a fumetti.

Fumetti Estate 4

Fumetto #3: “Cronache di Gerusalemme” di Guy Delisle

Tra le tante opportunità che offre l’estate, c’è anche quella di viaggiare non solo per conoscere dei posti nuovi ma anche per immergersi in un altro mondo, per toccare con le proprie mani realtà lontane di cui si sa molto poco. I fumetti, si sa, sono capaci di portarci ovunque.

E Guy Delisle ce lo dimostra con il suo Cronache di Gerusalemme, uno dei suoi capolavori più apprezzati e riconosciuti. Si tratta del racconto autobiografico dell’autore, che nell’agosto del 2008 si trasferisce a Gerusalemme per stare insieme alla sua compagna, Nadège, che fa parte di Medici Senza Frontiere. La città che si troveranno di fronte sarà completamente diversa non solo da quella tipicamente turistica, ma anche da quella propagandata dai media all’estero. Vivranno in una metropoli enorme, piena di contraddizioni, fatta di checkpoint continui, controlli, sofferenza e contrasti, cercando di non giudicare bensì di capire.

Fumetti Estate

Fumetto 4#: “Carnet di Viaggio” di Craig Thompson

Il viaggio non è solo raggiungere una meta, spesso vuol anche vagare senza averne nessuna, per il solo gusto di muoversi. Tanti capisaldi della letteratura muovono a partire da queste suggestioni, uno su tutto Sulla strada di Jack Kerouac. Anche il fumetto ha i suoi esponenti di questa particolare forma di narrativa.

L’esempio migliore è, probabilmente, Carnet di Viaggio di Craig Thompson. Thompson è uno degli autori più celebri del fumetto americano alternativo, un fumettista di culto che non ha tardato a farsi conoscere anche oltre i confini nazionali. Anzi, è proprio da una sua avventura fuori dagli USA che nasce Carnet di Viaggio. Si tratta, infatti, di un diario a fumetti on the road che racconta del lungo tour che ha sostenuto dal marzo al maggio del 2005, in giro per l’Europa e per il Marocco.

Fumetti Estate 6

Fumetto 5#: “Il tramonto del Sea Breeze” di Vitt Moretta

Estate per molti vuol dire viaggiare, ma c’è anche chi (giustamente) preferisce trascorrere le serate a bere come se non ci fosse un domani al solito pub di sempre. Magari, quel solito pub si trova vicino al solito mare dove andate da una vita e non aspettate altro che trincare con soddisfazione un cocktail davanti alle onde, oppure darvi alla pazza gioia alla ricerca di avventure notturne assolutamente indimenticabili.

Se è questo che vi aspettate dall’estate, ecco un fumetto che fa per voi: Il tramonto del Sea Breeze, opera prima dell’esordiente Vitt Moretta e autentica gemma del catalogo di Coconino Press. Si tratta di un graphic novel con al centro la storia di un bizzarro locale in cui tutto sembra davvero possibile, chiamato appunto “Sea Breeze”. Lì approdano i nostri protagonisti, Colby, Liam e Todd, un trio di giovani annoiati pronti a tutto per svagarsi un po’. Si troveranno all’interno di un mondo folle, allucinante e incredibile di cui vi abbiamo parlato qui in tempi non sospetti.

Fumetti Estate 7

Fumetto 6#: “Rovine” di Peter Kuper

Alcune volte, le vacanze possono durare ben più di un’estate, ma non è detto che sia sempre una festa. Anzi, spesso si rimane a lungo lontani dal proprio lavoro e dalla vita vera per paura, o per il bisogno di rallentare.
Questi sono i presupposti che portano Samantha e George, una coppia, a passare un anno sabbatico nella città messicana di Oaxaca, fuori dal mondo civilizzato. E non sono gli unici a muoversi in una terra straniera: nel frattempo, una farfalla monarca intraprende un viaggio di migrazione dal Canada al Messico, pronta ad affrontare qualunque sfida per sopravvivere.

Se siete confusi, non importa, l’inizio di Rovine, realizzato da Peter Kuper e pubblicato in Italia da Tunuè, è fatto per stupire e confondere un po’. Ma una volta superato il primo approccio, vi troverete fra le mani un fumetto straordinario, vincitore del Premio Eisner 2016 come Miglior Graphic Novel, la lettura ideale da portarsi sotto l’ombrellone. O magari in occasione di un viaggio in Messico.


Fumetto 7#: “Corto Maltese, Favola di Venezia” di Hugo Pratt

Se siete appassionati di fumetti o meno, o anche se li comprate solo durante l’estate, è impossibile che non abbiate mai sentito parlare di Hugo Pratt, quello che è probabilmente il fumettista italiano più famoso all’estero. Un maestro indimenticabile, che ha cambiato per sempre il modo d’intendere l’arte sequenziale nel nostro paese inventando quel “romanzo a fumetti” che oggi prospera sotto l’etichetta del graphic novel.

E ha fondato il romanzo a fumetti proprio col suo personaggio più famoso, Corto Maltese. Corto ha vissuto tantissime avventure in giro per il mondo nel corso della sua lunga carriera e di recente è tornato a viverne altre, come Equatoria. Ma visto che abbiamo già visitato luoghi lontani, perché non concentrarsi un po’ sulla nostra bella penisola?

Pratt è infatti nato a Rimini ma ha vissuto la sua infanzia Venezia, città che ha amato alla follia e a cui ha dedicato diverse storie, tra cui la bellissima Favola di Venezia, in cui proietta Corto Maltese in una Serenissima nostalgica e magica, sulle tracce di un mistero dal forte sapore mediorientale.

Fumetto 8#: “Il castello delle stelle” di Alex Alice

Viaggiare vuol dire anche, come abbiamo più volte ripetuto, muoversi con la fantasia verso terre immaginarie. Un’esperienza che, per molti, può valere più di un viaggio in carne ed ossa verso mete reali.

Per chi vuole perdersi nei reami dell’immaginazione, non possiamo fare altro che consigliare Il castello delle stelle di Alex Alice. Si tratta di un fumettista francese che ha dato vita ad un’appassionante saga steampunk partendo da un presupposto semplice quanto originale: cosa sarebbe successo se la conquista dello spazio si fosse svolta nel XIX Secolo?

Alice non si limita solo a chiederselo, ma dà una risposta strabiliante che potete trovare in questo fumetto per l’estate capace di richiamare i romanzi di Jules Verne in ogni particolare, a cominciare dal loro incredibile fascino.

Fumetto #9: “Saga” di Brian K. Vaughan e Fiona Staples

A proposito di viaggi “alternativi”, dopo aver menzionato la conquista ottocentesca dello spazio di Alex Alice non potevano altro che parlavi dello… Spazio. E che spazio!

Saga, di Brian K. Vaughan e Fiona Staples, è un altro di quei fumetti che non potete non conoscere. È la storia, realistica e visionaria al tempo stesso, di Marko e Alana, due alieni appartenenti a delle razze che si sono fatte la guerra per migliaia di anni che hanno finito, involontariamente e inaspettatamente, per innamorarsi. Ma per stare insieme e avere la famiglia che desiderano, dovranno affrontare mostri, cacciatori di taglie e robot senza scrupoli in una fuga attraverso le galassie.

Fumetti #10: “Lumberjanes” di Noelle Stevenson

Dopo questo incredibile andirivieni tra luoghi sperduti, mondi lontani e città magiche, chi ha voglia di godersi qualcosa di semplice, magari il classico campeggio estivo tra i boschi? Se è questo che volete, allora state assolutamente alla larga dalle Lumberjanes!

Ma chi o cosa sono le Lumberjanes? Sono delle scout, che frequentano un campo estivo tutto al femminile, adolescenti venute per passare un estate tranquilla e fare nuove amicizie… Ma le cose non sono andate esattamente come si aspettavano! Sulle orme di Gravity Falls, Lumberjanes è un fumetto per l’estate divertente e scorrevole con al centro delle giovani scavezzacollo costrette ad affrontare misteri e avventure dal forte sapore paranormale. 

Astenersi amanti della villeggiatura tranquilla e senza complicazioni.

E Voi? Quali fumetti per l’estate leggete? Uno di quelli che vi abbiamo consigliato? Fatecelo sapere nei commenti!

No more articles