Al via la quinta stagione di Game of Thrones

Finalmente! La si aspettava ormai da un anno. Tra morti improvvise, scene mozzafiato e una trama ricca di misteri, l’opera di George R.R Martin è il serial più hypato di sempre. Questa quinta stagione di Game of Thrones, come al solito, promette un intrattenimento unico. Chi naviga per la rete, a quest’ora avrà già avuto un assaggio di questa prima parte della serie, chi invece, come il sottoscritto, ha il letto i libri, volente o nolente, dovrà sottostare ai dovuti cambiamenti di questo adattamento televisivo. Chi invece, preferisce aspettare la release italiana, è eccitato all’idea di iniziare e al tempo stesso naviga su internet con cautela per paura degl’ormai inevitabili spoiler. Indipendentemente da che tipo di spettatore siete, è utile fare un recap della situazione e fare insieme qualche considerazione sugli episodi che verranno.

[youtube url=”https://youtu.be/BrLuMwzpBAA”]

Tyrion

Inutile girarci attorno: è lui il nostro personaggio preferito. Molesto, saccente, arguto e un incredibile bevitore. Ha una parola di scherno per tutti. Il suo modo di fare ci ha letteralmente conquistato. Le aspettative per la sua parte nella quinta stagione di Game of Thrones sono ovviamente altissime. Abbiamo lasciato Tyrion nel migliore/peggiore dei modi. Dopo essere stato accusato ingiustamente dell’assassinio di Joeffry, è riuscito grazie all’aiuto di Varys e di Jamie a liberarsi. E poi è successo. Il solito momento in cui Game of Thrones scombussola tutto: ha ucciso prima il padre e poi la sua “troia”. Ovviamente per lui non c’è più posto ad Approdo del Re, è dovuto scappare insieme a Varys. Cosa farà il buon Tyrion lontano dagli intrighi di corte? Non è forse quello il luogo più adatto in cui mostrare le sue doti? Effettivamente la sua storyline è tra le più incerte, ma probabilmente anche la più importante. Se la serie dovesse ricalcare fedelmente il libro, Tyrion giocherà un ruolo parecchio importante per il futuro di Westeros.

quinta stagione di game of thrones

Daenrys

daenerysPersonaggio che tra alti e bassi (tantissimi) riesce sempre a cavarsela. Il fallimento per Daenerys non è contemplato. Offerta in moglie come fosse una misera schiava all’ormai defunto Khal Drogo, Daenerys stagione dopo stagione ha conquistato sempre più potere, fino a diventare la regina di Meeren. Bene Daenerys ora dovresti mostrare ai telespettatori come governare, come essere una reale “Madre” per le persone che hai liberato dalla schiavitù. Personalmente ritengo le prossime avventure della Regina dei Draghi davvero noiose. Non fraintendetemi, è un personaggio con una storia molto interessante, tuttavia da quando si è imposta di combattere la schiavitù il razzismo manco fosse Martin Luther King ha iniziato ad essere monotona e ripetitiva. E poi friedzonare sempre e comunque Jorah Mormont, non l’ha resa più simpatica. Scommetto che in questa quinta stagione di Game of Thrones ci sarà sì qualche colpo di scena che la riguarderà, ma nulla di particolarmente sbalorditivo.

Cersei & Margaery

-Cersei-Lannister-cersei-lannister-30942505-1154-867La domanda è: con chi andrà a letto in questa quinta stagione? Nessuno può dirlo, ciò che sappiamo di sicuro è che il povero Jaime non è più nelle sue grazie come prima. La quarta stagione per Cersei è stata parecchio dura: prima Jeoffry, poi suo padre: intorno a lei stanno morendo tutti e l’unico che vorrebbe morto (Tyrion) in qualche modo se la cava sempre. Ah povera Cersei, messa all’angolo da Margaery, più giovane, più bella e forse persino più astuta. Entrambe hanno un ruolo chiave ad Approdo del Re, Cersei come madre, Margaery come futura sposa, il rispettivo ascendente sul nuovo re, segnerà il loro cammino. Nonostante non sia la storyline più interessante, questa è quella che riserverà le maggiori sorprese.

maragery

Jaime Lannister

Gwardzista_jaimePovero Jaime, dopo la mano sembra aver perso anche il suo ascendente su Cersei. Dopo aver fatto un percorso di redenzione spirituale manco fosse L’Innominato dei Promessi Sposi, Jaime imbraccia completamente un sentiero di pace e bontà. Non potendo più usare la spada come prima, non gli resta altro da fare se non puntare su coraggio e diplomazia. La sua storia è quella che più si discosterà dal libro, per tanto ci è difficile prevedere le sue azioni. In ogni caso vista la sua evoluzione (o in involuzione) psicologica, siamo sicuri che si caccerà in un guaio bello grosso.

Arya

Una ragazzina sicuramente con le palle. Arya è un altro personaggio da apprezzare: sempre fedele a se stessa e alla sua vendetta. Ne passa di tutti i colori e comunque riesce a cavarsela. Detta così può sembrare che la piccola Arya sia anche fortunata, in realtà forse è uno dei personaggi su cui Martin si è accanito particolarmente. Dopo aver vagato insieme al Mastino ed essere stata ad un passo per ricongiungersi prima con Catelyn e Robb e successivamente con Sansa, Arya è finita per imbarcarsi su una nave diretta a Bravoos. Dio solo sa cosa le capiterà e cosa sarà in grado di fare. Sicuramente è il personaggio da guardare con più attenzione, il suo è un sentiero che andrà al di là della semplice vendetta.

arya stark

John Snow

jon-snow-gotIdolo delle ragazzine e bastardo che non sa nulla, John Snow è un altro dei personaggi più benvoluti. La sua lealtà incrollabile, il suo rispetto per amici e confratelli, e soprattutto le sue capacità in battaglia, hanno reso John non solo un personaggio molto amato dal pubblico ma anche uno dei più importanti nell’intera storia. La battaglia che lo ha coinvolto sulla barriera ha visto i Guardiani della Notte quasi completamente schiacciati dai bruti, solo grazie all’intervento dell’irreprensibile Stannis ha risolto la situazione. John sarà chiamato a fare delle scelte difficili. Il fardello che porterà con sé è enorme. Siamo sicuri che come al solito John affronterà ogni imprevisto senza temerne il risultato…

Sansa e Ditocorto

Lo diciamo: Sansa ci è sempre stata un po’ sulle scatole. Civettuola, ingenua e completamente inutile sin dal primo episodio. Il fatto che non sia mai stata stuprata è per lei una grande vittoria. Solo dopo aver sopportato pene dell’inferno ad Approdo del Re, aver saputo della dipartita sei suoi cari Sansa ha iniziato a mostrare un po’ di carattere. Il suo rapporto con Petyr Baelish è piuttosto strano: da un lato lo ammira, da un lato lo teme… e fa bene. Petyr è il personaggio più subdolo e meschino dell’intera serie: trama sempre qualcosa, ed è impossibile sapere con esattezza quali sono i suoi obiettivi. Ed è proprio per questo che risulta essere affascinante. Dopo aver sposato ed ucciso Lysa (zia di Sansa e Regina della Valle) è a conti fatti il nuovo Lord della Valle, nonostante il titolo non gli appartenga realmente. In questa stagione Petyr e Sansa, si daranno da fare (non in quel senso, ma conoscendo la serie non è da escludere). Sono sicuramente da seguire con attenzione, anche perché come detto Petyr sta sicuramente tramando qualcosa di grosso.

Game-of-Thrones-5-Sansa-e-Littlefinger

No more articles