Vi ricordate della sfida USA-Giappone tra megarobot?

Qualche tempo fa MegaBots aveva lanciato un guanto di sfida a Suidobashi Heavy Industry, entrambe aziende produttrici di robot, per un combattimento all’ultimo…bullone, tra due mecha di loro produzione. L’azienda giapponese aveva accettato la sfida, d’altronde i robot giganti fanno parte da tempo della cultura popolare giapponese, ponendo come condizione che lo scontro dovesse essere “Melèe”, ossia corpo a corpo.

Il Mark II della MegaBots dovrà quindi subire dei profondi cambiamenti strutturali per soddisfare tale regola, e per far sì che il robot possa utilizzare diversi tipi di armi, mantenendo comunque l’incolumità dei piloti, c’è bisogno di fondi.
Fondi che sperano ora di trovare grazie a una campagna Kickstarter lanciata nelle ultime ore, (per chi fosse interessato, la trovate qui ) con la quale si punta a raggiungere la cifra minima di 500mila dollari per realizzare un upgrade di base, fino ad arrivare, a prezzi logicamente più alti, a sistemi decisamente più avanzati, puntando anche sull’aiuto nientemeno che della NASA, che ha accettato di scendere in campo come supporter d’eccezione a fianco di MegaBots.

In attesa dunque di contromosse dalla Terra del Sol Levante, lo scontro si preannuncia già da adesso, caldissimo.

Le manine delle lontre sono perfette per scrivere velocemente al computer, così in Stay Nerd ne abbiamo assunte 12 per occuparsi delle news! Nessuna lontra viene maltrattata, ma anzi vengono ricompensate con tanto pesce, crostacei e scatoline colorate di diversa dimensione da mettere in ordine! Recentemente, gli è anche stato messo a disposizione un bazooka spara-pesce.