Siate più furbi e meno carne morta!

Come abbiamo fatto per Resident Evil Rebirth HD, siamo intenzionati a darvi un po’ di suggerimenti per portare a casa la pelle di Rebecca e Billy. Dopo la nostra intensa esperienza con Resident Evil Zero HD Remaster, ci sentiamo in grado di dare qualche consiglio generale per affrontare lo scoglio di un gioco cosi “ingessato” come si conveniva ai survival horror dell’epoca, in maniera più scorrevole, agevole e pratica.

                      NIENTE SPOILER NON PREOCCUPATEVI

Non intendiamo rovinarvi né il fascino della scoperta né la soddisfazione di risolvere un enigma con la vostra bella testolina, ma piuttosto vogliamo fornirvi una serie di dritte per novizi che siamo sicuri troverete in qualche modo utili al proseguimento della vostra avventura. Bando alle ciance quindi e facciamo spazio a 12 consigli per giocare a Resident Evil Zero: HD Remaster!

1- Non dimenticatevi che avete due sistemi di movimento.

Sebbene riuscirete a gestire la maggior parte delle situazioni con la levetta analogica per muovervi, questa non vi permette di indietreggiare mantenendo lo sguardo rivolto all’avversario e può capitare che in pericolosa vicinanza con uno zombie o altra creatura, premere giù con il tasto direzionale e fare qualche passo indietro si riveli più utile che girarvi di 180 gradi e scappare. Questo perché indietreggiare di un passo è più veloce come operazione e potrebbe permettervi di mettere quel centimetro di distanza in più tra voi e l’avversario fondamentale per sparare il colpo decisivo prima che vi sfiori.

id438771

2- Non riempitevi le tasche.

Ricordatevi che avete un numero limitato di slot e che non esistono i bauli per conservare i vostri oggetti, spesso quindi dovrete valutare bene se conviene raccoglierli o meno. Se questo già era valido in Rebirth, la meccanica del prendi/lascia è doppiamente da tenere in considerazione in RE: Zero. Nella fattispecie, e direi almeno fino alla modalità difficile dove per forza le considerazioni da fare sono differenti, quando trovate un nastro inchiostratore per salvare non raccoglietelo mai ma lasciatelo dove si trova. Si tratta di un peso inutile in quanto serve sempre solo esattamente dove il gioco te li fa trovare, ovvero vicino ad una macchina da scrivere, zone che tra l’altro vi ritroverete a rivisitare spesso, in quanto centrali rispetto ad una certa macro area di esplorazione. Non sprecate quindi spazio in questo modo, averlo sempre dietro comporta più svantaggi che altro.

3- Seminate oggetti a terra in tranquillità.

Per lo stesso concetto di parsimonia di slot del punto precedente, fatte subito familiarità con il concetto di “abbandono” delle vostre preziose risorse. In questo Resident Evil non esistono i bauli quindi non perdete tempo cercando di portare tutto quello che potete in giro, la struttura di gioco è pensata per permettervi sempre di poter poggiare a terra qualcosa e poi recuperarlo in seguito. Mai in nessun caso questa regola viene meno , e l’unico limite che avrete in tal senso è quello di poter lasciare un massimo di 10 oggetti per stanza. Quindi cambiate pure il vostro equipaggiamento di continuo. Un accorgimento può essere quello di lasciare oggetti che possono risolvere un enigma vicino alla zona di interesse, in modo che se per caso vi manca un pezzo o una parte della soluzione, sapete bene che quanto già recuperato è dove più vi sarà utile. Inoltre anche nell’area iniziale del treno, che è una zona di passaggio presenta al suo interno risorse che anche se non le porterete con voi, ritroverete in seguito, qualsiasi cosa accada. Non perdete quindi tempo a incasinarvi la vita per non perdere nulla di vista anche perché…

resident-evil-0-collectors-kostuem-billy-rebecca-730x360

4- Potere sempre controllare l’esatto punto in cui avete lasciato uno specifico oggetto.

Potrebbe passare inosservato ma quando visualizzate la mappa potete vedere chiaramente l’esatta locazione  di ogni oggetto che avete lasciato a terra tramite un tasto per “l’elenco oggetti” (X su PlayStation 4). Se cercate uno specifico oggetto e non ricordate dove lo avete lasciato, questa è un’ottima scorciatoia per non perdere un mucchio di tempo. Allo stesso modo, se lo sapete potete farvi molti meno problemi a parcheggiare risorse in un luogo che non siete sicuri di ricordare. Semmai ecco, evitate di lasciarli in angoli coperti da oggetti dello scenario se no anche se conoscete la collocazione farete difficoltà a raccoglierli. Ricordatevi un’altra cosa importante: gli oggetti che non raccogliete nemmeno la prima volta saranno comunque segnati sulla mappa ma SOLO se li avrete almeno analizzati, pur lasciandoli sul posto in cui si trovano.

5- Uno per volta.

Se avete poche munizioni, o peggio poca energia, e volete provare a passare una stanza o un corridoio tra due porte, dribblando tra zombie e bestie fameliche varie senza sparare un colpo e cercando ovviamente di non farvi mangiare, non avete avuto una cattiva idea, ciò nonostante è piuttosto difficile farlo in certe situazioni muovendo i due protagonisti contemporaneamente, in questo modo infatti è improbabile che almeno uno dei due non venga colpito dal nemico. Se siete in questa situazione estrema, a costo di perdere un po’ di tempo, impartite al compagno il comando di aspettare fermo, superate la zona pericolosa, poi tornate sul partner lasciato indietro e fate la stessa cosa fino a ricongiungerli. Avrete molte più chance di sopravvivenza muovendo un solo personaggio per volta.

2880212-resident_evil_0_screens_05_bmp_jpgcopy

6- Separatevi se vedete un piccolo elevatore per oggetti.

Ci sono varie situazioni in cui avrete il sospetto che sia meglio indirizzare Billy e Rebecca in due direzioni diverse, per compiere obiettivi diversi. Questo sospetto diventa certezza in alcuni specifici momenti, ovvero quando vi trovate di fronte ad un elevatore per gli oggetti. Il gioco vi sta dicendo chiaramente che in quella sezione Rebecca e Billy devono interagire insieme da due posti diversi per passarsi oggetti fondamentali al proseguimento del gioco tra quell’ascensore e quello sicuramente collocato altrove nelle vicinanze. Anche se non sapete bene il perché, quando ve ne trovate uno davanti quindi lasciateci un personaggio accanto e proseguite l’esplorazione con l’altro perché tanto prima o poi servirà -o quanto meno converrà- muoversi e scambiare oggetti da due diverse zone. Con questa consapevolezza, potreste evitarvi inutili perdite di tempo e un’ulteriore dose di tedioso backtracking.

 7- Preparate mix di erbe curative con un solo slot dell’inventario.

Chiunque sa che in Resident Evil per curarsi esistono tre tipi di erbe: la verde, la rossa e la blu che miscelate tra di loro amplificano le proprietà benefiche di ognuna di esse. Non è però necessario avere due o più slot a disposizione per ospitare ogni tipo di erba e fare questa operazione. Basta infatti tenere un solo esemplare, rossa o verde che sia, e quando si trova un’altra erba a terra selezionarla e premere ‘usa’ invece che ‘prendi’. In questo modo si aprirà il menu e voi potrete decidere se utilizzarla subito (magari se avete l’inventario pieno ma siete a corto di energie) o combinarla con quella in vostro possesso. Il mix risultato rimpiazzerà direttamente lo slot contenente l’erba. Non dimenticatevi quindi questa piccola ma fondamentale possibilità quando vi trovate con l’inventario pieno e una sola erba in saccoccia.

resident-evil-zero-hd-remaster-pesera-piu-di-10-gb-su-xbox-one-v2-241487-1280x720

8- Utilizzate le molotov per gli insetti giganti e le scimmie.

Nel gioco ben presto vi accorgerete che unendo le bottiglie vuote alle taniche di combustibile trovate in giro, otterrete delle molotov. Ebbene se vi chiedete quale sia il miglior utilizzo per quest’arma improvvisata, vi posso assicurare che il miglior modo di sfruttarle è gettarle contro le scimmie-zombie e gli scarafaggi giganti. Con le armi da fuoco infatti sarà lento e scomodo riuscire sempre a mirare bene un avversario basso che nel caso delle scimmie, si muove pure velocemente, rischiando cosi di subire più danni di quelli che riuscite a fare. La soluzione? Spesso una bella molotov con il suo raggio d’azione elimina qualsiasi minaccia dal basso, in un lampo e senza danni, non sprecatele perciò in altre occasioni.

9- Fuggite dalle esplosioni degli zombie speciali/Humanoid Leeches utilizzando le due levette contemporaneamente.

Ci sono degli zombie speciali, chiamati ufficialmente Humanoid Leeches molto resistenti che riconoscerete subito ogni volta che li vedete. Oltre ad avere un tema musicale personale e ansiogeno che segnala la loro presenza ogni volta che entrate in contatto con uno di essi, sono bluastri, composti da più sanguisughe e molto resistenti. Una volta abbattuti, i resti di questi stronzi composti essenzialmente dagli arti inferiori vi insegue per farvi la bastardata finale, un’esplosione kamikaze che se non riuscite ad allontanarvi per tempo vi coinvolgerà e vi danneggerà. Ora, è abbastanza semplice mettere a distanza di sicurezza il personaggio controllato in questi frangenti con buoni riflessi e uno scatto tempestivo, MA se siete in due, la CPU non sarà quasi mai altrettanto agile. E qui entra in gioco una delle rare occasioni in cui potete servirvi della possibilità di muore Billy e Rebecca contemporaneamente con le leve sinistra e destra del vostro pad. Dovete infatti sempre prendere il controllo dei due nello stesso istante prima che l’Humanoid Leeches esploda e direzionare all’unisono entrambi fuori dalla portata dell’esplosione. Con buona probabilità così uscirete indenni dallo scontro.

re0_02_wesker_0005_bmp_jpgcopy

10- Lasciate il compagno dal grilletto facile con poche munizioni e amministrate bene l’inventario.

Il compagno che vi segue potrà sparare o meno con le munizioni che gli lasciate nell’inventario, starà a voi decidere. Se volete comunque avere la sicurezza di una copertura durante la scoperta dell’ignoto ma avete paura di perdere il conto delle risorse sperperate dal partner durante gli scontri un metodo utile può essere quello di lasciare al compagno solo armi cariche ma nessuna munizione, in modo che resti a voi l’amministrazione dei colpi, rifornendo all’occorrenza l’arma del compagno. Un trucco veloce per fare questa operazione con le pistole è ricaricare la propria arma e scambiarla con quella dell’altro. Inoltre è anche un buon modo per gestire gli spazi di cui avrete sempre bisogno: tenete sempre ogni tipo di munizione con un solo personaggio e non raddoppiate inutilmente gli slot utilizzati smezzandole tra Rebecca e Billy. Infine cercate sempre di andare in giro con una o due pistole ma con un massimo di un’arma pesante in tutto(quindi fucile, lanciagranate, quelle che occupano due slot insomma…). Occupare tutto l’inventario portandosi in giro l’intero arsenale è altamente controproducente credetemi. E semmai servisse basterà vedere nella mappa dove recuperare l’arma desiderata.

11- Osservate sempre gli oggetti trovati.

Un consiglio banale e forse scontato ma concretamente utile. Ricordatevi di osservare sempre gli oggetti unici raccolti. Tramite il comando ‘esamina’ potrete leggere descrizioni fondamentali che possono farvi capire l’impiego dell’oggetto o addirittura trovarvi codici o meccanismi per trasformarlo in altro, basterà ruotarlo, zoomare sui particolari e premere il tasto. In Resident Evil Zero questo succede molto spesso. Se vi siete arenati e non trovate nuovi indizi per proseguire perciò, siate sicuri di aver esaminato bene quelli già in vostro possesso!

69719_1449595497-5

12- Ricordatevi che Rebecca è più debole.

Già. La fragile ma coraggiosa recluta perde energia più facilmente rispetto a Billy. Che significa questo? Che soprattutto se siete al primo giro e non sapete cosa vi attende, vi conviene utilizzare lei per la maggior parte del tempo e cercare di esporla meno ai rischi. Un controllo diretti infatti vi permetterà di evitare molto più colpi dai nemici piuttosto che affidarvi ai poco reattivi movimenti del partner mosso dal gioco. Lasciate quindi sempre Billy nel ruolo di spalla perché se per caso venisse ferito lui sarebbe sicuramente meno grave.

No more articles