Pochi giorni fa Ed Skrein aveva annunciato il suo ingresso nel cast del reboot di Hellboy nei panni del Maggiore Ben Daimio. Per chi non avesse letto il fumetto di Mike Mignore, si tratta di un militare membro del Bureau for Paranormal Research and Defense che, per via di un incontro soprannaturale, acquisisce il potere di trasformarsi in una creatura simile a un giaguaro quando è colto da rabbia o dolore.

La notizia aveva causato diverse polemiche di whitewashing, specie da parte della comunità asiatica americana: nel fumetto  Daimio è un americano di origini giapponesi.

Per questo motivo l’attore ha annunciato, tramite Twitter, l’abbondono del ruolo.

“La settimana scorsa è stato annunciato che avrei interpretato il maggiore Ben Daimio nel reboot di Hellboy. Ho accettato la parte non sapendo che il personaggio nei fumetti aveva origini asiatiche. Ci sono state discussioni accese e un condivisibile malcontento dopo l’annuncio, così devo fare ciò che ritengo giusto fare.

È chiaro che rappresentare questo personaggio in maniera culturalmente precisa è importante per le persone. Non accettare questa responsabilità significa proseguire nella preoccupante tendenza di oscurare storie incentrate su minoranze etniche e le loro voci nelle arti. Penso sia importante onorare e rispettare questo. Quindi ho deciso di lasciare la parte, in modo che possa essere affidata all’attore più adatto.

È importante rappresentare la diversità etnica, specialmente per me in quanto ho una famiglia dalle origini miste. È una nostra responsabilità prendere delle decisioni morali in tempi difficili, e dar voce all’inclusività. Spero che un giorno queste discussioni siano meno necessarie, e che possiamo contribuire a rendere la rappresentazione equa nelle arti una realtà.

Mi dispiace lasciare Hellboy ma se questa decisione ci porterà più vicini a quel giorno, allora ne vale la pena. Spero faccia la differenza”.

La notizia è stata così commentata da Lionsgate. “Ed è venuto da noi e ci ha comunicato di tenere moltissimo a questa cosa. Sosteniamo la sua decisione, che è completamente disinteressata. Non volevamo mancare di insensibilità nei temi della autenticità e dell’appartenenza etnica, e cercheremo un attore più coerente con il personaggio originale”.

(fonte: Twitter.com)

No more articles