Il primo volume della rivoluzione degli X-Men, House of X, sta per arrivare

La rivoluzione dei mutanti sta per iniziare: è in arrivo in edicola, fumetteria e online il primo atteso volume di House of X, la nuova serie dedicata ai personaggi nati dal genio di Stan Lee e Jack Kirby, a cura di Pepe Larraz e Johnatan Hickman.

house of x

L’epocale operazione di world building curata dallo sceneggiatore Hickman segna un vero nuovo inizio, gettando i semi di un futuro che va ad affondare le proprie radici nel cuore del passato degli X-Men, riscrivendone il presente e il domani. Attraverso la matita di Larraz, ecco finalmente prendere vita il sogno che Xavier ha immaginato per i mutanti.

House of X, miniserie edita da Panini Comics e composta da sei numeri, è solo metà del percorso di rivoluzione. La sua lettura va, infatti, strettamente intrecciata con la serie sorella Powers of X, composta da altri sei numeri che costituiscono tasselli fondamentali del nuovo destino mutante. Prese assieme, House of X e Powers of X saranno considerabili come un’unica storia di dodici capitoli, in uscita a cadenza settimanale!

LA STORIA

X-Men 1, settembre 1963: i pupilli di Charles Xavier debuttano grazie al genio di Stan Lee e Jack Kirby.

Giant-Size X-Men 1, aprile 1975: la “seconda genesi”, con una nuova squadra e nuovi autori: è l’inizio dell’età dell’oro degli X-Men firmata dal demiurgo Chris Claremont (anch’egli ospite al PalaPanini durante la manifestazione), che durerà 16 anni.

X-Men Vol.2, ottobre 1991: dopo più di tre lustri Claremont si appresta a lasciare i mutanti con un ciclo epocale e un nuovo numero 1 da otto milioni di copie vendute. È Guinness World Record, tutt’oggi imbattuto.

X-Men Alpha, gennaio 1995: il passato e il presente degli X-Men vengono stravolti in una nuova realtà, l’Era di Apocalisse.

New X-Men 114, luglio 2001: Grant Morrison e Frank Quitely rinnovano stilisticamente e concettualmente gli X-Men per il XXI secolo.

House of X e Powers of X, 2019: cinque decenni di storie arrivano al punto di svolta.

No more articles