I rumor e le voci sul sequel di Trainspotting, essendo anche passati dieci anni da quando Irvine Welsh ha scritto “Porno”, il terzo capitolo della trilogia che comprende “Skagboys” e, appunto, “Trainspotting“, è da un po’ di tempo che si rincorrono senza sosta.

Ad alimentarli stavolta è proprio Ewan McGregor, protagonista del primo film, e che ci da un’idea un po’ più precisa dello stato attuale delle cose.

“Lo script è arrivato da pochissimo, ed è molto, molto, molto bello. Penso che se non fosse così nessuno di noi avebbe accettato di partecipare. Siamo tutti un po’ protettivi nei confronti di ciò che Trainspotting significhi per le persone, e cosa significhi per noi. Nessuno di noi vuole farne un brutto sequel. Quindi se non ci fosse stato presentato un copione veramente straordinario, cosa che poi è successa, penso che non avremmo fatto il sequel”.

Ciò che sappiamo è che quindi, si farà. Difficile vederlo in uscita quest’anno, visto che ci troviamo già ad aprile e che il copione, stando alle parole di McGregor, è arrivato da pochissimo. Più probabile aspettarsi un’uscita per il 2017.

Voi ce la fate ad attendere?

(Fonte: Collider)

No more articles