Band inventate nei film: Sei band ma la musica non c’è

La musica, si sa, è una componente fondamentale dei film. Alcune canzoni o più generalmente alcune soundtrack hanno fatto la fortuna di lungometraggi a volte neanche così eccezionali o memorabili, ma che sono entrati nella storia tramite corrette scelte musicali.

Tuttavia non sempre i cantanti o le band che troviamo nei film sono veri. Ci sono pellicole più o meno importanti in cui queste sono totalmente finte, ma col tempo sono diventate famose tanto quanto gruppi degni di nota.
Vediamo allora insieme alcune tra le più importanti band musicali inventate nei film.

Cheyenne & The Fellows – This must be the place

Sicuramente tra i più significativi gruppi musicali mai esistiti fuori dal grande schermo segnaliamo Cheyenne & The Fellows, direttamente da This must be the place di Sorrentino.

Cheyenne, interpretato da Sean Penn, è un’ex rock star ormai oltre il viale del tramonto, ma che non ha perso usi o costumi, e soprattutto il look, di quando era sulla cresta dell’onda, ovvero negli anni ’80.

Il cantante accusa una forte depressione e vive praticamente in esilio volontario nella sua grande casa di Dublino, insieme alla moglie Jane (Frances McDormand), che quantomeno gli dà un po’ di forza. Ci sono ancora dei vecchi fan della band di cui era il leader e tutti provano a motivarlo nel tornare sulle scene, ma Cheyenne ormai pare essersi arreso.
Tutto il film tra l’altro sembra parlare di musica, dato che il titolo stesso è un omaggio alla canzone This Must Be the Place (Naive Melody) dei Talking Heads.

band inventate film

Sex Bob-omb – Scott Pilgrim vs. The World

Cambiamo del tutto genere, sia musicale che cinematografico. Scott Pilgrim vs. The World è un vero manifesto del nerd e per un’opera del genere (basta sull’omonimo fumetto di Bryan Lee O’Malley) l’eccentrico Edgar Wright ha scelto come protagonista uno che ha le sembianze perfette del geek: Michael Cera.
Qui l’attore veste i panni di Scott e la sua band si chiama Sex Bob-omb. Sarà proprio la musica la chiave di volta per la risoluzione dei problemi del ragazzo, che cerca di conquistare l’amore di Ramona Flowers (Mary Elizabeth Winstead).

Le canzoni che ascoltiamo fanno parte del genere indie rock e sono realmente suonate dal gruppo; tra tutte spicca ovviamente We are sex bob-omb.

band inventate film

Weird Sisters (?) – Harry Potter e Il calice di fuoco

In Harry Potter e Il calice di fuoco c’è una band che suona durante il Ballo del Ceppo. Il gruppo musicale ne libro viene chiamato Weird Sisters, ma per motivi di copyright nel film non ne viene svelato il nome. Ad ogni modo la curiosità maggiore consiste nel fatto che sia composto da alcuni musicisti famosi, come Jarvis Cocker dei Pulp, Philip Selway e Jonny Greenwood dei Radiohead. All’inizio era prevista la partecipazione dei Franz Ferdinand, ma la band britannica ha dovuto rinunciare per via di alcuni impegni. Ad ogni modo, sono stati sostituiti decisamente bene…

The Blues Brothers – The Blues Brothers

Impossibile non inserire in questa lista The Blues Brothers, la band musicale inventata per eccellenza, anche se nei fatti potremmo dire il contrario. Questa incredibile commedia infatti ha permesso la creazione di un vero e proprio gruppo in cui oltre a John Belushi e Dan Akroyd come frontmen, figurano veri e propri musicisti come Steve Cropper alla chitarra, Donald Dunn al basso, Murphy Dunne alle tastiere, Tommy Malone alla tromba, Lou Marini al sassofono e tanti altri ancora, che strada facendo si sono sostituiti alla formazione originale della band.

Attualmente il gruppo si considera ancora attivo ed è composto da Dan Akroyd insieme a Jim Belushi, fratello del compianto John, e poi Johnny Rosch, Eddie Floyd, Steve Cropper e Lou Marini.

Marvin Berry & The Starlighters + Marty McFly – Ritorno al Futuro I & II

Continuiamo il nostro viaggio tra le band inventate per i film e andiamo indietro nel tempo, in tutti i sensi. In Ritorno al Futuro Marty McFly, durante la festa da ballo del liceo del 1955 si offre di sostituire Marvin Berry, chitarrista del gruppo Marvin Berry & the Starlighters, poiché costui si era appena infortunato ad una mano. Il protagonista esegue così Johnny B. Goode, che in quel periodo ancora non era stata scritta, e riscuote pertanto un grandissimo successo. Lo stesso Marvin telefona subito a suo cugino Chuck Berry per fargliela ascoltare in diretta.

La stessa scena viene poi ripresa in Ritorno al futuro – Parte II, sotto gli occhi vigli del Marty del futuro.

Jackson Maine e Ally Campana – A Star is Born

Tra le band più recenti segnaliamo Jackson Main e Ally Campana di A Star is Born. Qui ovviamente il discorso è diverso, poiché nei panni di Ally troviamo Lady Gaga, una delle migliori cantanti della sua generazione, che proprio grazie alla canzone Shallow ha ottenuto l’Oscar. Ma anche Bradley Cooper nei panni di Jackson Maine, eccentrica rock star, non ha affatto sfigurato, nemmeno nella parte canora. Un duo incredibile che ha fatto emozionare gli spettatori e soprattutto ha fatto parlare molto di sé (e continua a farlo) fuori dal set, complice anche un’intesa davvero fuori dal comune. Visto il caso particolare, è anche un po’ forzato inserirla tra le band inventate per un film, ma era impossibile non menzionarla.

Spinal Tap – This is spinal tap

Gli Spinal Tap sono il gruppo heavy metal protagonista di un documentario interamente dedicato alla loro storia, al loro successo e al loro declino.
Nulla di particolare, se non per il fatto che il documentario in questione sia finto. Avete capito bene: gli Spinal Tap non esistono e la band è inventata, ma la sua storia viene narrata da Rob Reiner con un realismo eccezionale, e diventa una sorta di parodia della scena heavy metal ed hard rock degli anni ’70, con tutti i cliché della vita delle rockstar.

I tre membri degli Spinal Tap sono David St. Hubbins, Nigel Tufnel e Derek Smalls, e sono interpretati rispettivamente da Michael McKean, Christopher Guest e Harry Shearer, che nel film suonano davvero i loro strumenti.

Stillwater – Quasi famosi

Non un documentario come nel caso degli Spinal Trap, ma stavolta abbiamo a che fare con un vero e proprio film su una band inesistente. Parliamo di Almost Famous – Quasi famosi, lungometraggio di Cameron Crowe (2000) in cui troviamo Patrick Fugit, Billy Crudup, Kate Hudson e Philip Seymour Hoffman.

William Miller (Fugit) è un giovane giornalista che segue in tournée gli Stillwater, per conto della rivista Rolling Stone.
Un grande script per un film che ottiene anche l’Oscar alla migliore sceneggiatura originale, che ci fa vivere tutta la musica degli anni ’70.

band inventate film

No more articles